Valorizzazione dei prodotti locali – Individuazione Area Passeggiata a Mare

Avviso Pubblico

È indetto avviso pubblico per l’assegnazione dei posteggi come da allegata planimetria.

1 MODALITÀ’ DI PARTECIPAZIONE gli interessati all’assegnazione in concessione delle aree per un periodo di giorni 30 fino al 30 settembre p. v., potranno inoltrare domanda secondo i modelli allegati A, B e se necessario allegato C, in formato editabile;

2  L’istanza può essere presentata da persone fisiche, società di persone e cooperative;

3 Le domande di partecipazione, redatte utilizzando solo i modelli allegati al presente avviso, dovranno essere prodotte a mezzo PEC, utilizzando il seguente indirizzo: suap@pec.comune.messina.it e su carta legale da € 16,00.

4 I richiedenti dovranno obbligatoriamente indicare un indirizzo PEC ove ricevere eventuali comunicazioni; in mancanza, le stesse saranno trasmesse all’indirizzo PEC utilizzato per l’invio della domanda. Qualora la domanda contenga dichiarazioni false o mendaci, fatte salve le sanzioni previste dal vigente Codice Penale, essa verrà totalmente respinta;

5 ai fini della tutela della privacy, i richiedenti saranno individuati nelle graduatorie con il numero di acquisizione dell’istanza al protocollo del Comune di Messina. Tale numero sarà inviato all’indirizzo pec di spedizione della istanza stessa o altro indirizzo indicato nella domanda; pertanto sarà cura dei richiedenti verificare la ricezione del proprio numero di protocollo, presso la predetta pec, fatta salva la possibilità di contattare il Dipartimento scrivente in caso di mancato invio dello stesso;

6 REQUISITI DI AMMISSIONE il requisito richiesto è:

– essere titolare di Autorizzazione Amministrativa per l’esercizio di commercio ambulante per i prodotti di cui al settore I – alimentare. Il requisito deve essere posseduto, a pena di esclusione, già al momento dell’invio della domanda di partecipazione per il quale bisogna dare evidenza allegando l’autorizzazione. I richiedenti devono fornire documentazione relativa alò veicolo omologato dal C. d. S. da utilizzare per l’attività e fornire evidenza della già avvenuta registrazione ASL;

7 I RICHIEDENTI DOVRANNO DICHIARARE

-la regolarità della posizione contributiva e fiscale;

la regolarità della posizione nei confronti del Comune di Messina per il versamento dei tributi locali.

 8 CRITERI DI ASSEGNAZIONE L e istanze saranno esaminate, ai fini della formulazione della graduatoria, nel rispetto dei criteri sotto citati che comportano un correlato punteggio:

-Anzianità di iscrizione alla Camera di Commercio, riferita a quella del soggetto, titolare al momento della partecipazione al bando; nel caso di soggetti esercenti per subentro, l’anzianità del richiedente si somma solo a quella del proprio dante causa:

-fino a 5 anni punti 40;

-da 5 anni fino a 10 anni, punti 50;

-oltre i 10 anni, punti 60.

In caso di parità di punteggio, si procederà all’assegnazione tramite sorteggio con congruo preavviso alle ditte interessate.

9 VERRANNO ESCLUSE LE DOMANDE:

prive di:

-marca da bollo;

-copia della carta di identità e/o permesso di soggiorno in caso di richiedente straniero:

-dichiarazioni sostitutive di certificazione (ALLEGATO A e B e se necessario ALLEGATO C);

-mancata apposizione della firma del richiedente sulla domanda e sulle dichiarazioni sostitutive di certificazione.

10 Per la concessione del posteggio è dovuto il contributo giornaliero per il conferimento dei rifiuti.

11 L’area data in concessione dovrà essere esclusivamente adibita alla collocazione del veicolo omologato dall’assegnazione fino al 30 settembre p. v. , con l’avviso che ai sensi dell’art. 87 T. U. L. P. S. è vietata la vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione.

Una diversa destinazione comporterà la revoca della concessione e della relativa Autorizzazione amministrativa, è fatto divieto di sub concessione e locazione ad altra ditta del posteggio concesso.

Il concessionario è obbligato al conferimento dei rifiuti secondo la normativa vigente e in accordo alle circolari adottate dall’Ente e al versamento del relativo tributo.

Allo scadere della concessione il concessionario è tenuto allo sgombero dell’area e riconsegna della stessa al Comune nelle stesse condizioni in cui è stata assegnata.

Il concessionario sarà direttamente responsabile verso l’Amministrazione comunale dell’esatto adempimento degli oneri assunti e verso i terzi di ogni danno cagionato alle persone e alle proprietà nell’esercizio della concessione.

Il concessionario non:

-potrà occupare altri spazi oltre a quella concessi  né variarli;

-non avanzerà alcuna pretesa circa i propri presunti diritti di prelazione, insistenza o traslazione ai quali formalmente fin d’ora rinunzia, così come espressamente rinunzia anche ad ogni pretesa risarcitoria e si impegna a:

-dovrà munirsi di ogni altra autorizzazione, che le norme in vigore richiedono per l’esercizio delle attività connesse con il rilascio della concessione, con particolare riferimento a quelle previste in adempimento delle disposizioni in materia di sicurezza e sanità;

-dovrà versare il canone relativo alla concessione dia rea pubblica da determianre con successivo atto secondo il disposto di atto adottato dall’Ente;

-osservare le norme generali e speciali inserite nella concessione e tutte le disposizioni del Regolamento Comunale del Commercio su Area Pubblica, nonché le altre norme di legge previste in materia di concessioni e di commercio, anche se non espressamente richiamate;

-mallevare l’Amministrazione Comunale da qualsiasi molestia, azione, danno o condanna che dovessero derivare da parte di chiunque e per qualunque motivo in dipendenza della presente concessione;

-mantenere pulito e sgombro da rifiuti di ogni genere il locale in concessione e le aree comuni immediatamente adiacenti ad esso;

-Assume a proprio carico la custodia del veicolo e ne è responsabile, inoltre malleva l’Amministrazione comunale da eventuali danni derivanti dalla carenza di custodia;

L’Amministrazione Comunale non assume responsabilità per la dispersione delle comunicazioni, dipendenti dall’inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatti di terzi, a caso fortuito o forza maggiore;

AVVISO_PUBBLICO_PER_L_ASSEGNAZIONE_DI_POSTEGGI_PASSEGGIATA_A_MARE ALL_A_DOMANDA_DI_PARTECIPAZIONE AUTOCERTIFICAZIONE_ALL._C_PREPOSTO AUTOCERTIFICAZIONE_ALL._B_REQUISTI_MORALI DD_2021_7344

Allegati