Risultati della ricerca di: carnevale

15 Gennaio 2019
CONVOCAZIONE III COMMISSIONE

La III Commissione è convocata , in seduta ordinaria g. 18 Gennaio 2019 alle ore 16,00 in prima convocazione, ore 17,00 in seconda convocazione, per trattare il seguente O.d.G:;  1. Problematiche Scuola Serri. 2. Biblioteca Rodia. 3. Problematiche Edifici Scolastici. 4. Sopralluogo ex Forte Campo  degli Inglesi. 5. Richiesta di fruizione comodato d’uso “Costa Fraccola”. 6. Manifestazione Carnevale.  

Leggi di più  
9 Gennaio 2019
PROIETTATA LA PELLICOLA “IL PITTORE E LA SANTA” DI BIAGIO CARDIA

Dopo la presentazione alla stampa nei giorni scorsi del film “il Pittore e la Santa”, scritto da Nino Giordano con la regia di Biagio Cardia, lunedì 7 al Palacultura “Antonello” si è svolta la proiezione della “Prima” alla presenza del sindaco Cateno De Luca, degli assessori comunali Roberto Vincenzo Trimarchi, Pippo Scattareggia e Dafne Musolino, della dirigente alla Cultura della Città metropolitana Anna Maria Tripodo, del cast degli attori e dello staff organizzativo. Un progetto non solo messinese ma che interessa tutto il mondo dell’arte e religioso a livello nazionale; il film tratta di due personaggi messinesi conosciuti a livello internazionale, Antonello da Messina e Santa Eustochia. Tra i numerosi interpreti spicca la preziosa partecipazione dell’attore messinese Antonio Fermi. La parte di Suor Eustochia da adulta è stata affidata a Rosy Trapa, mentre Tiziana Midiri ha interpretato la moglie di Antonello. La direzione della fotografia, delle riprese e del montaggio è stata curata da Davide Cardia che annovera nel settore esperienze nazionali di spessore, supportato dai fotografi Sebastiano Occhino, Paolo Pergolizzi e Annamaria Niccoli di Lecce. Molti gli attori presenti nel cast, dai giovani Francesco Arria, Giorgia Carnevale, Giada Castriciano, Gabriele Scaglione, Laura Vitale, Rossana D’Andrea, Antonino Arria, Filippo, Giovanni e Gabriele Scarfì, Gabriele Giosuè Schilirò, Giovanna Sculco, nella parte della nonna di Antonello, e ai frati francescani Massimo Maugeri e Gaetano Buda. E ancora Giovanni Amico, Francesco Micari, Simona Gugliara, Marilena Di Benedetto, Luca Fioriglio, Pina Romeo. Numerosi i figuranti del gruppo rievocazione storica di Mili San Pietro: Marisa Zagami, Sonia Zagami, Angela Busà, Maria Maressa, Gina Cucinotta, Laura Cascio Gioia, Liliana Blanca, Rosetta Sidoti, Giuseppe Castriciano, Giuseppe Cucinotta, Pina Romeo e Giada Castriciano. Addetti alla produzione del film Nuccia Di Gennaro e Agata Midiri; per la consulenza l’Accademia Culturale Zanclea di Messina. Direttore artistico Giuseppe Majolino, collaboratrice ai dialoghi Caterina Oteri. Le musiche sono state realizzate dal fotografo e tecnico musicale Tony Zecchinelli di Roma. Tina e Rita Piedimonte hanno curato, rispettivamente, le acconciature e il trucco. Per i costumi dell’epoca, il regista Biagio Cardia, che ha coordinato tutti gli aspetti organizzativi, si è avvalso di alcuni abiti in prestito dalla Città Metropolitana di Messina e della collaborazione di sei sarti messinesi. Il film “Il Pittore e la Santa” intende porre all’attenzione degli spettatori la vita del più grande pittore siciliano del Rinascimento, Antonello da Messina, orgoglio della messinesità, soffermandosi su uno dei momenti più interessanti della sua vita: la presunta amicizia con Santa Eustochia. Le riprese sono state realizzate in una miscellanea di colori, atmosfere, ambientazioni paesaggistiche di forte impatto culturale e richiamo scenografico: Borgo Pantano a Rometta, il porto di Messina nello spazio adiacente il club Thalatta, la Chiesa di San Nicola di Salice e non poteva mancare, con la collaborazione dell’associazione “Antonello da Messina”, l’ex monastero Santa Maria di Gesù Superiore di Ritiro, dove sussiste, supportata da validi riscontri storico-documentali, la forte probabilità della sepoltura di Antonello. “Il Pittore e la Santa” sarà proiettato al pubblico in diversi cinema e presentato a numerosi alunni delle scuole cittadine, con la “Prima” il 5 febbraio, alle 20.30, al Cinema Apollo.

Leggi di più  
24 Settembre 2018
AL VIA OGGI LE RIPRESE DEL DOCU – FILM “ANTONELLO DA MESSINA E SANTA EUSTOCHIA”

Iniziano oggi, lunedì 24, nel Borgo Pantano di Rometta, le riprese di “Antonello da Messina e Santa Eustochia”, cortometraggio realizzato con il patrocinio gratuito dell’Amministrazione comunale e della Città metropolitana. Il film racconta la storia di Antonello da Messina e di Santa Eustochia Calafato, compagni di giochi, nati nello stesso periodo, lui nel 1430 e lei nel 1434. Numerosi i personaggi impegnati nel cast e nello staff organizzativo, sotto la regia ed il coordinamento generale del maestro Biagio Cardia, da anni impegnato nel mondo artistico della pittura e della cinematografia. La sceneggiatura del film è stata curata da Nino Giordano, docente di letteratura, attivo in campo culturale tra la Sicilia e la Toscana, e autore di numerose pubblicazioni di libri storici e religiosi di Giorgio La Pira. Aiuto alla regia è la prof. Caterina Oteri, voce narrante; direttore artistico Pino Majolino; alle riprese e montaggio Davide Cardia, esperto di video e di fotografia di moda. La fotografia delle scene è affidata a tre grandi esperti, la leccese Anna Maria Niccoli, l’architetto Sebastiano Occhino e Paolo Pergolizzi Nel cast figurano il messinese Antonio Fermi (Antonello da grande); Rosy Trapa, nel ruolo di Suor Eustochia da grande; Tiziana Midiri, moglie di Antonello; in ordine di scena Giovanni Amico, nonno di Antonello; Francesco Arriva, Antonello da piccolo; Francesco Micari, papà di Antonello; Simona Gugliara, mamma di Antonello; Dino Parisi, papà di Suor Eustochia; Marilena Di Benedetto, mamma di Smeralda; Giorgia Carnevale nella parte di Smeralda (Suor Eustochia); il palermitano Marco Cordaro nella parte di “Colantonio Del Fiore”, maestro di Antonello; Gabriele Scaglione, Antonello da giovane; Laura Vitale, suor Eustochia da giovane; Giovanna Raffa, badessa Flos; Rosanna D’Andrea, suor Jacopa. I bambini in scena sono Gabriele Scilirò, Antonio Arria, i fratelli Filippo, Giovanni e Gabriele Scarfì. Lo staff organizzativo è composto da Agata Midiri, referente culturale; Nuccia Di Gennaro e Graziella Paino di Roccavaldina, addetti alla produzione. Arturo Tinnirello, presidente del gruppo Rievocazione Storica di Mili San Pietro, partecipa in qualità di figurante e la realizzazione dei costumi è affidata a Antonio Benassai, Cetty Cannavò, Grazia Cardia, Felicia Cardia, Nina Triolo e Santino Morabito, con acconciature e trucco a cura di Tina e Rita Piedimonte.

Leggi di più  
23 Febbraio 2018
POLIZIA MUNICIPALE: SEQUESTRI DI MERCE ED EMISSIONE DI VERBALI IN VARIE ZONE DELLA CITTA'

Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio da parte del personale della sezione Annonaria della Polizia municipale, su disposizione del comandante, Calogero Ferlisi, nel periodo compreso tra il 10 febbraio scorso ad oggi, sono stati elevati verbali ed effettuati sequestri di merce in varie zone della città. In particolare, per violazioni al commercio, emessi otto verbali a venditori ambulanti e tre ad esercenti in sede fissa; mentre gli interventi di sequestro di merce ad esercizi commerciali sono stati tredici, dei quali, uno di circa 200 articoli carnevaleschi sprovvisti del marchio CEE, due, di frutta e verdura, e dieci, di circa 4000 articoli di telefonia, vestiario e bigiotteria.

Leggi di più  
5 Febbraio 2018
LABORATORI DI LETTURA PER BAMBINI: AL VIA DOMANI ALLA BIBLIOTECA COMUNALE – RETTIFICATO IL CALENDARIO

La Biblioteca comunale “Tommaso Cannizzaro” organizza sei laboratori per bambini, che si svolgeranno sino a giugno, nella sezione Ragazzi, al secondo piano del Palacultura. I laboratori sono rivolti a diverse fasce di età e associano la lettura a laboratori creativi. Il calendario degli appuntamenti prevede domani, martedì 6, “Burle e chiacchiere…”, laboratorio di lettura e creativo per bambini di 7-8 anni sul Carnevale; martedì 27, “La mia famiglia…”, laboratorio Nati per Leggere, rivolto a bambini di 5-6 anni; martedì 20 marzo, “C’era una volta…”, laboratorio di lettura e creativo per bambini di 7-8 anni, dedicato al riciclo; martedì 17 aprile, “C’era una volta… un lupo”, laboratorio Nati per Leggere per bambini di 3-4 anni; martedì 15 maggio, “Ti racconto una fiaba…”, laboratorio Nati per Leggere per bambini di 5-6 anni; martedì 5 giugno, “Tutti al mare…”, laboratorio di lettura e creativo per bambini di 6-7 anni. Tutti gli incontri inizieranno alle ore 16.30. Per partecipare è necessaria la prenotazione esclusivamente via e mail a biblioteca.cannizzaro@comune.messina.it o sulla pagina Facebook http://www.facebook.com/bibliotecacomunale.tommasocannizzaro/.

Leggi di più  
26 Gennaio 2018
LABORATORI DI LETTURA PER BAMBINI DAL 6 FEBBRAIO ALLA BIBLIOTECA COMUNALE

La Biblioteca comunale “Tommaso Cannizzaro” organizza sei laboratori per bambini, che si svolgeranno da febbraio a giugno, nella sezione Ragazzi, al secondo piano del Palacultura. I laboratori sono rivolti a diverse fasce di età e associano la lettura a laboratori creativi. Il calendario degli appuntamenti prevede martedì 6 febbraio, “Burle e chiacchiere…”, laboratorio di lettura e creativo per bambini di 7-8 anni sul Carnevale; mercoledì 28 febbraio, “La mia famiglia…”, laboratorio Nati per Leggere, rivolto a bambini di 5-6 anni; martedì 20 marzo, “C’era una volta…”, laboratorio di lettura e creativo per bambini di 7-8 anni, dedicato al riciclo; mercoledì 18 aprile, “C’era una volta… un lupo”, laboratorio Nati per Leggere per bambini di 3-4 anni; mercoledì 16 maggio, “Ti racconto una fiaba…”, laboratorio Nati per Leggere per bambini di 5-6 anni; martedì 5 giugno, “Tutti al mare…”, laboratorio di lettura e creativo per bambini di 6-7 anni. Tutti gli incontri inizieranno alle ore 16.30. Per partecipare è necessaria la prenotazione esclusivamente via e mail a biblioteca.cannizzaro@comune.messina.it o sulla pagina Facebook http://www.facebook.com/bibliotecacomunale.tommasocannizzaro/ .

Leggi di più  
Programma Laboratori per bambini Biblioteca Comunale 2018 – Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro”

Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro” Programma Laboratori per bambini Biblioteca Comunale 2018 La Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro”  organizza sei laboratori che si svolgeranno a partire dal mese febbraio fino a giugno 2018. I laboratori si svolgeranno  presso la sezione Ragazzi (2 piano Palacultura), saranno rivolti a diverse fasce di età e associano la lettura a laboratori creativi.  Il calendario è il seguente: 6 FEBBRAIO ore 16:30 Burle e chiacchiere… Laboratorio di lettura e creativo per bambini di 7-8 anni sul Carnevale. 28 FEBBRAIO  ore 16:30 La mia famiglia… Laboratorio Nati per Leggere per bambini di 5-6 anni. 20 MARZO ore 16:30 C’era una volta … Laboratorio di lettura e creativo per bambini di 7-8 anni dedicato al riciclo 18 APRILE ore 16:30 C’era una volta…un lupo Laboratorio Nati per Leggere per bambini di 3-4 anni. 16 MAGGIO ore 16:30 Ti racconto una fiaba…. Laboratorio Nati per Leggere per bambini di 5-6 anni  5 GIUGNO ore 16:30 Tutti al mare …  Laboratorio di lettura e creativo per bambini di 6-7 anni   Gli incontri inizieranno alle ore 16:30 e per partecipare è necessaria la prenotazione esclusivamente via e mail a biblioteca.cannizzaro@comune.messina.it o sulla pagina Facebook http://www.facebook.com/bibliotecacomunale.tommasocannizzaro/ Per ulteriori info si rimanda alla locandina allegata. (Notizia pubblicata a cura dell’URP)  

Leggi di più  
7 Luglio 2017
GLI APPUNTAMENTI PER LA PRIMA FESTA DEI CANTASTORIE SULLO STRETTO: QUESTA SERA NELL'AREA ATTREZZATA DON MINICO – DOMANI E DOMENICA AL PARCO ECOLANDIA A REGGIO CALABRIA

Prende il via questa sera, alle ore 21, nell’area attrezzata di Don Minico (quattro strade), la prima festa dei Cantastorie sullo Stretto, che si concluderà con i due appuntamenti di domani, sabato 8, e domenica 9, al Forte di Arghillà – Parco Ecolandia, sulla sponda calabrese. La manifestazione, patrocinata dagli assessorati comunali alla Cultura di Messina e Reggio Calabria, ed organizzata dall’Unione Cantastorie, è diretta da Enzo Caruso, in collaborazione con il Museo di Cultura e Musica dei Peloritani, e si inserisce nella rete dei Festival Calabriasona e nel Face Festival. Ai tre eventi prenderanno parte cantastorie provenienti da città siciliane e calabresi: Carlo Barbera (Nizza), Luigi Di Pino (Riposto), Alfio Patti (Catania), Sara Cappello (Palermo), Fulvio Cama (Reggio Calabria), Alessandro Nicolosi (Paternò), Enzo Caruso (Messina), Nando Brusco (Belmonte Calabro), Natalia Silvestro (Ali Terme), Filippo Cavallaro (Messina), Nino Pracanica (Milazzo) ed i musicisti Giacomo Farina, Gino Biundo e Carmelo Saterno. L’idea è stata quella di realizzare un weekend, dove sullo Stretto prenderà forma un ponte virtuale tra i Peloritani e l’Aspromonte, tra il Museo Cultura e Musica popolare dei Peloritani di Messina ed il Parco Ecolandia di Catona. La scelta di proporre un Festival dei Cantastorie è legata ad un progetto che intende rivalutare questa figura di artista che tanto importante è stata per la cultura popolare e non solo e che appartiene alle tradizioni del Sud e va di pari passo con la rivalutazione e la promozione dei siti di maggiore interesse dell’area dello Stretto. Il programma prevede l’installazione di una mostra permanente sui Cantastorie che comprende i famosi cartelloni dipinti a mano, quadri e foto che documentano la loro storia, la mostra fotografica “Occhi sullo Stretto” di Enzo Penna e l’attività della falconiera Lady Hawk (Mary Foti) con i suoi rapaci. Il programma di oggi, venerdì 7, prevede i lavori del Festival a partire dalle ore 17, con un incontro preliminare dei Cantastorie al Museo Cultura e Musica popolare dei Peloritani, dove, dopo la visita, sarà proiettato il film documentario dedicato ai Cantastorie paternesi. Seguirà lo spettacolo serale nello spazio concerti “Don Minico” sul Colle San Rizzo. Domani, sabato 8, e domenica 9, il Festival si trasferirà in Calabria al Parco Ecolandia a Catona, per entrare nel vivo con gli spettacoli programmati. Le performance dei Cantastorie saranno eseguite al tramonto e dislocate all’interno delle salette delle strutture di Ecolandia per un numero limitato di persone che a turno assisteranno ai racconti di storie che rievocano fatti siciliani come Portella della Ginestra, Salvatore Giuliano, Turiddhu Carnevale, La Barunissa di Carini, La tragedia degli Alberti di Pentedattilo, Il Brigante Musolino, Colapesce, Scilla e Glauco, I fatti di Casignana, Falcone e Borsellino, La caccia del pesce spada e Lo Stretto tra Scilla e Cariddi, Miti e leggende grecaniche ecc…. Dalle ore 22 in poi, tutti i cantastorie si riuniranno sul palcoscenico per unirsi in un grande spettacolo finale.

Leggi di più  
5 Luglio 2017
PRESENTATA OGGI A PALAZZO ZANCA LA PRIMA FESTA DEI CANTASTORIE SULLO STRETTO

E’ stata presentata stamani la prima festa dei Cantastorie sullo Stretto, in programma venerdì 7, alle ore 21, nell’area attrezzata di Don Minico (quattro strade), sabato 8 e domenica 9, al Forte di Arghillà – Parco Ecolandia, sulla sponda calabrese. All’incontro con i giornalisti hanno preso parte Enzo Caruso, direttore organizzativo per la città di Messina; Fulvio Cama, direttore artistico della manifestazione; e Mario Sarica, curatore scientifico del Museo Cultura e Musica dei Peloritani. L’evento, organizzato dall’Unione Cantastorie, in collaborazione con il Museo di Cultura e Musica dei Peloritani, con il patrocinio degli assessorati comunali alla Cultura di Messina e Reggio Calabria, si inserisce nella rete dei Festival Calabriasona e nel Face Festival. “La cultura – ha dichiarato l’assessore Alagna – è il motore trainante per valorizzare le tradizioni popolari siciliane e calabresi, unite da un unico filo conduttore, nell’ottica dello sviluppo dell’area metropolitana dello Stretto. La funzione del cantastorie, con la sua arte, testimonia il legame forte con la propria terra e le proprie origini in una rappresentazione artistica tra musica e teatro legata alla tradizione”. Agli appuntamenti prenderanno parte cantastorie provenienti da numerose città siciliane e calabresi: Carlo Barbera (Nizza), Luigi Di Pino (Riposto), Alfio Patti (Catania), Sara Cappello (Palermo), Fulvio Cama (Reggio Calabria), Alessandro Nicolosi (Paternò), Enzo Caruso (Messina), Nando Brusco (Belmonte Calabro), Natalia Silvestro (Ali Terme), Filippo Cavallaro (Messina), Nino Pracanica (Milazzo) ed i musicisti Giacomo Farina, Gino Biundo e Carmelo Saterno. L’idea è stata quella di realizzare un weekend, dove sullo Stretto prenderà forma un ponte virtuale tra i Peloritani e l’Aspromonte, tra il Museo Cultura e Musica popolare dei Peloritani di Messina ed il Parco Ecolandia di Catona. La scelta di proporre un Festival dei Cantastorie è legata ad un progetto che intende rivalutare questa figura di artista che tanto importante è stata per la cultura popolare e non solo e che appartiene alle tradizioni del Sud e va di pari passo con la rivalutazione e la promozione dei siti di maggiore interesse dell’area dello Stretto. Il programma prevede l’installazione di una mostra permanente sui Cantastorie che comprende i famosi cartelloni dipinti a mano, quadri e foto che documentano la loro attività e storia, la mostra fotografica “Occhi sullo Stretto” di Enzo Penna e l’attività della falconiera Lady Hawk (Mary Foti) con i suoi rapaci. Venerdì 7, i lavori del Festival cominceranno alle 17 con un incontro preliminare dei Cantastorie al Museo Cultura e Musica popolare dei Peloritani, dove, dopo la visita, sarà proiettato il film documentario dedicato ai Cantastorie paternesi. Seguirà lo spettacolo serale dei Cantastorie nello spazio concerti “Don Minico” sul Colle San Rizzo. Sabato 8 e domenica 9, il Festival si trasferirà in Calabria al Parco Ecolandia a Catona, per entrare nel vivo con gli spettacoli programmati. Le performance dei Cantastorie “Per pochi eletti” saranno eseguite al tramonto e dislocate all’interno delle salette delle strutture di Ecolandia per un numero limitato di persone che a turno assisteranno ai racconti di storie che rievocano fatti siciliani come Portella della Ginestra, Salvatore Giuliano, Turiddhu Carnevale, La Barunissa di Carini, La tragedia degli Alberti di Pentedattilo, Il Brigante Musolino, Colapesce, Scilla e Glauco, I fatti di Casignana, Falcone e Borsellino, La caccia del pesce spada e Lo Stretto tra Scilla e Cariddi, Miti e leggende grecaniche ecc…. Dalle ore 22 in poi, tutti i cantastorie si riuniranno sul palcoscenico per unirsi nel grande spettacolo finale.

Leggi di più  
6 Aprile 2017
FILARMONICA LAUDAMO: BALLETTO SULLE NOTE DELLO ''STABAT MATER'' DOMENICA 9 AL PALACULTURA

Domenica 9, alle ore 18, nuovo appuntamento al Palacultura con il balletto sulle note dello “Stabat Mater” di Luigi Boccherini, eseguito dalla Compagnia Koros GiovanEnsemble di Rita Colosi, che ne cura anche la regia e le coreografie. I ballerini della compagnia sono Gracy Corona, Serena Spampinato, Natalia Zirilli, Lucia Russo, Irene Cuscinà, Laura Marino, Elena Giacobbe, Chiara Salvo, Elena Alessandro, Anna Valenti e Giulia Trino. In scena vi saranno anche gli attori Sara Quartarone e Federico Pappalardo. Si tratta di una rilettura assai originale dello Stabat Mater, in cui alcune pagine per soprano e archi accompagneranno i ballerini nella trama della rappresentazione. Usando le parole della stessa Colosi: “Un allestimento volutamente minimalista, in un’atmosfera cruda ed essenziale, in uno spazio inteso non come “teatro” ma come mondo, strada, casa”. Rita Colosi, insegnante di danza, coreografa e regista, dal 1988 è direttore artistico della scuola di Danza KOROS, all’interno della quale crea nel 1997 la compagnia sperimentale GiovanEnsemble, giunta oggi alla sua terza generazione. Giovanissima, si perfeziona come borsista allo Steps Studio di New York, dove nel 1993 insegna tip tap e all’Hofstra University di Long Island. Studia anche all’Alvin Ailey American Dance Center, al Broadway Dance Center e al Luigi’s Jazz Center, dove ottiene la qualifica di insegnante di Luigi’s Jazz Technique, e si specializza in tecniche e stili del Musical Americano. Inizia la sua carriera di coreografa professionista nel 1994 firmando le coreografie del musical Jesus Christ Superstar, per la regia di Massimo R. Piparo. Per l’Ente Teatro di Messina ha coreografato Macbeth, La Traviata, Carmen, Rigoletto (dir. M. Arena); Uno sguardo dal ponte (regia di G. Patroni Griffi); La vedova allegra (regia di Simona Marchini; dir. N. Muus); Ernani (regia di Beppe De Tomasi; dir. A. Licata); per Taormina Arte Turandot e due edizioni di Aida (regia E. Castiglione). Per le principali associazioni concertistiche e per i maggiori enti siciliani, ha messo in scena numerosi spettacoli, tra cui Ciak!…si danza!, MozarTanz – Pensieri sul Requiem, Ballant!, Extravaganza, InCantoGospel, Freedom, Broadway Souvenir, Christmas…l’amour!, Il carnevale degli animali e Danzando il sorriso–Omaggio a Totò tra musica e poesia. Dal 2010 è docente di Tecniche di consapevolezza corporea al Conservatorio di Musica “A. Corelli” ed è tra gli autori del volume Suono e immagine, pubblicato al conservatorio peloritano. Autrice del libro La Sinfonia del corpo – Manuale di consapevolezza ed espressione corporea, nel 2015 è stata assistente del M° Micha van Hoecke per il progetto di danza del teatro Vittorio Emanuele e per gli spettacoli Comme un souvenir e Pastorale. Per l’Università di Messina è stata tra i docenti del master “Il teatro antico e moderno” e per la Biblioteca Regionale ha tenuto un seminario dal titolo “La grande danza” al Teatro antico di Taormina. Il prossimo appuntamento della Filarmonica Laudamo al Palacultura Antonello è previsto domenica 23, sempre alle 18, con l’ensemble di musica antica Les Elemènts, nel concerto “I fiati nel barocco”, con Piero Cartosio flauto diritto, traversiere, Alessandro Nasello flauto diritto, fagotto, Giannalisa Arena clavicembalo, Maurizio Salemi violoncello, con le musiche di Quantz, Telemann e Fasch.

Leggi di più