Amministrazione De Luca: Costa  Fraccola, la scuola dismessa restituita alla comunità di Curcuraci. Decisione di respiro sociale  

 Messina, 31 maggio 2019 – Costa Fraccola, la struttura adibita anni fa a plesso scolastico poi dismesso, torna nella fruibilità sociale. Si tratta di un passo importante, il primo, nel percorso avviato dall’Amministrazione De Luca diretto alla rivalutazione di immobili in condizione di fatiscenza strutturale di proprietà comunale. Per Costa Fraccola si apre una nuova fase, per lunghi anni abbandonata, la struttura sarà restituita alla comunità del villaggio Curcuraci cui fu donata negli anni successivi al terremoto del 1908 dalla famiglia nobiliare che la eresse e della quale ancora porta il nome.

Le istanze della comunità rappresentate dall’associazione Comitato Pro Curcuraci, sono da subito apparse di importante rilevanza socio-culturale per le finalità rivolte ad esaltare  principi di integrazione e di relazione  umana. Un progetto speculare  ed articolato di impegno collettivo alimentato dai valori di solidarietà che caratterizzano gli abitanti del villaggio, non poteva che essere considerato da questa Amministrazione che ha, superate  in tempo record le labirintiche procedure normative, provveduto ad assegnare in comodato d’uso oneroso la struttura restituendola alla storia di Curcuraci.

Un investimento di ampio respiro, non limitato  e ristretto dentro confini di gestione finanziaria, che pur rimanendo sostanziali e indifferibili nelle strategie politiche  dell’Ente, non prescinde da una profonda riflessione sullo stato dei bisogni socio-interiori di ogni individuo  per un modello di interazione che evidenzi il potenziale relazionale di una comunità.