Banca degli spazi dei saperi e delle memorie

Questa pagina, curata dall’Assessore collettivo alle culture “Antonello”, è pensata come una bacheca nella quale far convergere disponibilità di chi vuole mettere gratuitamente a disposizione della città spazi, saperi e memorie.

La frattura rappresentata dal terremoto, e dalla sua ricostruzione, ha proiettato Messina dentro una strana dimensione laboratoriale carica di resistenze, saperi, memorie, rimozioni, utopie, studi, ricordi, rimpianti, rilanci.
Molti sguardi l’hanno attraversata ma non sempre sono riusciti a mescolarsi. Questo progetto vuole incrociare le disponibilità di luoghi (associazioni, parrocchie, piazze, circoli, attività, monumenti, cortili, ecc.) con i saperi e le memorie presenti sul territorio. Una particolare attenzione sarà dedicata agli spazi, ai saperi e alle memorie nei quartieri.

Potete proporre il vostro inserimento in queste due banche dati, inviando una mail a assessorato.cultura@comune.messina.it.

 

Banca dei saperi e delle memorie

Si chiede a professori, fotografi, artisti, architetti, tesisti, attori, ma soprattutto a chi ha ricordi e storie da raccontare e condividere la disponibilità a tenere un racconto su temi quali città, quartieri e memorie.

 

Banca delle disponibilità degli spazi

Si chiede la disponibilità di associazioni, parrocchie, proprietari di teatri, giardini o spazi altri per ospitare gratuitamente un incontro, più incontri o progetti più lunghi.

 

Questa pagina è da intendersi come una semplice bacheca. L’Amministrazione comunale declina ogni responsabilità in merito ai luoghi messi a disposizione, ai contenuti ed alle attività proposte, richiamate e realizzate. Tali responsabilità sono da intendersi interamente ed esclusivamente a carico dei promotori.