Il Comune di Messina per la Giornata della memoria e dell’impegno. Insieme a ”Libera’ celebra le vittime di mafia

 Giovedì 21 marzo, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, in Piazza Lo Sardo,  si svolgerà, con il patrocinio del Comune di Messina, la” Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” riconosciuta con legge 8 marzo 2017, n.20. La 34° edizione della manifestazione nazionale è promossa dall’Associazione Libera. 

Sul palco di Messina, come negli altri palchi allestiti in tutta Italia, saranno ricordati i 1000 nomi di vittime innocenti, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, militari, religiosi, imprenditori, sindacalisti, amministratori uccisi per mano delle organizzazioni malavitose. L’azione di contrasto della criminalità, sarà al centro della giornata del 21 marzo, per rilanciare con forza il rispetto della legalità e rendere giustizia alle vittime innocenti delle mafie e alle loro famiglie.

 Alle 12, in collegamento da Padova, piazza principale della Giornata, a chiudere l’evento nazionale, l’intervento di don luigi Ciotti.        

  I dirigenti scolastici, potranno orientare gli alunni a “stare dentro” a cose  e situazioni, secondo modelli di legalità e  giustizia sociale, in sostegno al progetto di Libera Amunì (Andiamo), avviato inizialmente nel 2011 in Sicilia, nei territori di Palermo e Trapani e rivolto ai giovani, in particolare ai ragazzi, tra i sedici e i vent’anni, inseriti in un circuito di Giustizia minorile ( Decreto legislativo 2 ottobre 2018, n.121) diretto a coinvolgerli in un percorso di  riparazione, perché ricominciare è sempre possibile.

  Nel corso della manifestazione, sul piano logistico, l’istituto comprensivo Galatti Cannizzaro e l’istituto Spirito Santo non subiranno alcuna limitazione nell’entrata ed uscita degli alunni dalle rispettive strutture.