“Piattaforma tecnologica DigiPro”

Si è tenuto oggi, in video collegamento remoto, l’incontro conclusivo del progetto Digi-Pro – Digitalizzazione dei processi per la qualità, l’efficacia e la legalità dell’azione amministrativa – con la partecipazione dei quattordici Enti del partenariato di cui il comune di Messina ha rivestito il ruolo di capofila.

Il progetto, che si colloca nell’ambito della strategia generale del PON GOVERNANCE, è stato finanziato come intervento volto al trasferimento, all’evoluzione e alla diffusione di buone pratiche attraverso Open Community PA 2020.

Nato dalla convergenza di esperienze maturate in seno al network di amministrazioni Rete Comuni, il progetto DigiPro propone una “buona pratica” che nel suo insieme si configura come atta ad integrare semplificazione, legalità, trasparenza, innovazione tecnologica, organizzazione per processi e risk management, al fine di incidere sulla formazione di atti e documenti, quindi sulla qualità e l’efficacia dell’azione amministrativa.

La buona pratica DigiPro infatti, è costituita da tre componenti – modello organizzativo del sistema informativo della PA locale per l’amministrazione e la cittadinanza digitale, modello tecnologico e piattaforma in riuso per la costituzione di un sistema orientato alla digitalizzazione di processi, atti e documenti,  metodologia operativa di analisi e e valutazione di procedimenti per la qualità e la legalità dell’azione amministrativa anche a fini anti-corruttivi – che, agendo in sinergia, determinano una strategia unitaria per la qualità, l’efficacia e la legalità dell’azione amministrativa.

Durante l’incontro odierno, in particolare, sono stati illustrati i risultati raggiunti nello sviluppo della buona pratica per la digitalizzazione dei procedimenti, a riuso dal Comune di Monza, con l’integrazione e l’implementazione delle check-list per la prevenzione della corruzione, frutto della buona pratica a riuso dal Comune di Brescia.

Con il progetto DIGIPRO il sistema informativo del Comune di Messina, attraverso il proprio datacenter, mette a disposizione di tutti i Comuni il percorso di digitalizzazione dei processi di lavoro, dalla presentazione dell’istanza alla sua conclusione, passando attraverso le differenti fasi e la formazione dei relativi atti, fino alla pubblicazione e all’archiviazione documentale. Attraverso il cruscotto che elabora gli elementi raccolti durante le fasi dei singoli processi viene anche visualizzato un sistema di indicatori per il monitoraggio e per la prevenzione della corruzione.

La “Piattaforma tecnologica DigiPro” (motore BPM, designer BPMN, sistema documentale, portale dei procedimenti per la presentazione delle istanze e la partecipazione al procedimento, ecc.) è stata messa a disposizione per l’uso in sperimentazione delle buone pratiche all’interno del datacenter del Comune di Messina.

Lo sviluppo della buona pratica DigiPro e di tutti i contenuti del progetto confluiranno nel kit del riuso e  saranno messi a disposizione di chiunque abbia interesse attraverso la pubblicazione sul portale del riuso del software messo a disposizione da Agid.