Comunicati stampa di giovedì 4 Giugno 2020


Comunicato n. 563
giovedì, 4 Giugno 2020

Domani, venerdì 5, alle ore 11, alla presenza dell’Assessore alla Cultura Enzo Caruso e dell’architetto Nino Principato sarà inaugurata, nel Transatlantico di Palazzo Zanca, l’esposizione del collettivo GAS, un trio di artisti internazionali, che in giro per il mondo saranno a Shanghai nel 2021 per poi approdare alla biennale di Curitiba al Museu Oscar Neymar. Le loro opere performanti faranno capolino nel cuore di Messina nel nuovo spazio d’arte contemporanea creato dall’esperto del Comune Alex Caminiti, dove saranno allestiti dieci dipinti che raccontano la sfida del collettivo GAS d’arte indipendente. GAS è l’acronimo scelto da tre artisti che l’establishment vorrebbe divisi, la cui unione urla più forte di questo prepotente strappo che la storia contemporanea vorrebbe insanabile. Gimaka dal Senegal, Alex dall’Italia e Sadif dall’Egitto hanno deciso di gridare più forte. Il trio, dopo il lockdown post Covid-19, sarà presente al World Trader Center di Shanghai per una installazione artistica permanente, caratterizzata da una struttura luminosa con i colori dei cinque Continenti. Un monito per una ripartenza nuova e all’insegna del rispetto del pianeta e della vita. Una nuova globalizzazione che punta sull’armonia e la pace. L’arte può cambiare il mondo, sì! Parola del collettivo GAS “non arrendersi mai”.

Con la forza di chi può volare oltre questi vacui attestati di vaga stima, i tre artisti intendono abbattere le barriere che impediscono il libero pensiero, vogliono distruggere per ricostruire. Sganciandosi dai legami immanenti in cui la maggioranza vede vincoli e limiti, si eleva a nuovi orizzonti, GAS irrompe, si impone, contrasta, denuncia. Le opere non si esauriscono nella loro mera realizzazione, ma mirano a penetrare e confondersi con il nostro quotidiano, contagiarne prassi e routine, “vivere con” noi. Tendendo la mano verso l’uomo, verso i suoi dubbi, confortando le sue certezze, ma continuando in eterno a provocare la sua mente, spogliandola delle sue sovrastrutture, perché mai si posi inconsistente sul comodo giaciglio del putrido preconcetto. Perché mai dimentichi che la sua pura natura viaggia nuda in divine altitudini di umanità.

Comunicato n. 562
giovedì, 4 Giugno 2020


Si è svolto ieri, mercoledì 3, in video conferenza l’incontro organizzato dall’Assessore Regionale al Turismo Manlio Messina rivolto ai Sindaci e agli Assessori al Turismo delle Città Siciliane per affrontare il tema del “Piano di promozione turistica del Territorio Siciliano”.
Per il Comune di Messina ha partecipato l’Assessore al Turismo Enzo Caruso.
L’Assessore Messina ha illustrato la campagna promozionale e lo spot televisivo che a breve andrà in onda sulle reti nazionali e ha garantito massimo supporto ai centri urbani e ai loro Info Point per il rilancio del turismo in Sicilia.
In particolare, ha reso noto che la Regione acquisterà un pacchetto di notti presso le strutture alberghiere con l’intento di regalare una notte a coloro che intenderanno soggiornare per almeno tre notti a Messina.
L’Assessore Caruso, nell’annunciare la nascita del Nuovo Ufficio di Informazione Turistica del Comune di Messina, l’attivazione del data base degli attrattori turistici e le azioni che l’Amministrazione Comunale intende mettere in atto a supporto degli operatori di settore, ha evidenziato la necessità di potenziare i voli ed i collegamenti con gli aeroporti di Reggio e Catania, di attenzionare i costi delle compagnie aeree per i voli da/per la Sicilia, e di inserire e promuovere Messina fra le Città Siciliane dotate di bellezze naturali, storiche e artistiche.

Comunicato n. 561
giovedì, 4 Giugno 2020

 

Il Vice Sindaco Salvatore Mondello, presente alla seduta di Consiglio comunale tenutasi questa mattina a Palazzo Zanca, rende noto che è stato approvato il riconoscimento di pubblica utilità dell’area ex Torre Morandi. Si tratta di una tappa fondamentale del percorso intrapreso dall’Amministrazione Comunale, nell’ambito della riorganizzazione viabile del territorio cittadino. L’area, che come è noto è stata adibita a parcheggio, riveste un’importanza altamente strategica per la mobilità estiva della zona di Torre Faro, da anni ingolfata da caos viabile, unito ad una cronica assenza di aree a sosta. I disagi causati dal notevole flusso veicolare, fortemente acuito nella stagione estiva, ha da sempre rappresentato una nota dolente della stagione balneare messinese, che da oggi potrà quindi contare su una preziosa infrastruttura, capace di contenere ben 400 auto, decongestionando sensibilmente il traffico locale, con ripercussioni positive sulle attività commerciali e di ricezione turistica.

“Non posso che esprimere una grande soddisfazione- ha dichiarato il Vice Sindaco – per il notevole risultato raggiunto attraverso la sinergia con il Consiglio Comunale. Oggi è stata scritta una pagina importante nella storia di questa città, costruita attraverso mediazione, rispetto e collaborazione, nell’interesse esclusivo della collettività. Mi corre l’obbligo di ringraziare sentitamente i Consiglieri comunali, con i quali si è riusciti a superare steccati e diversità di vedute, che sono comunque proprie di ogni dialettica democratica che si rispetti, per condividere una importante scelta finale. La dichiarazione di pubblica utilità dell’area, pone un fondamentale tassello nell’opera costante che questa Amministrazione sta ponendo in essere, per costruire una nuova vision della città, improntata sulla razionalizzazione delle risorse territoriali esistenti e sulla individuazione di nuove progettualità da mettere a sistema. Con le giuste sinergie, con la fiducia dei cittadini e con la grande voglia di riscatto per una città mortificata, si potrà continuare a costruire sviluppo e futuro, due elementi di cui si sente l’esigenza da troppo tempo”.

 

Comunicato n. 560
giovedì, 4 Giugno 2020

Domani, venerdì 5, alle ore 9.45, nella Sala Ovale a Palazzo Zanca, la “Fondazione di Partecipazione Antonello da Messina” alla presenza degli Assessori alla Cultura Enzo Caruso, all’Ambiente Dafne Musolino e all’Arredo Urbano Massimiliano Minutoli, nel corso di una conferenza stampa illustrerà l’iniziativa “Luogo del cuore FAI 2020: il convento di Santa Maria di Gesù Superiore – Luogo di sepoltura di Antonello da Messina”. L’evento, patrocinato dal Comune è organizzato dalla “Fondazione di Partecipazione Antonello da Messina” e dalla Cooperativa Sociale Trapper. All’incontro con i giornalisti, prenderanno parte il presidente della Fondazione e coordinatore dei volontari Giuseppe Previti; Michele Salvo in rappresentanza della Cooperativa Sociale Trapper; il presidente della V Commissione consiliare Cultura Piero La Tona; il parroco della Chiesa Santa Maria di Gesù di Ritiro Roberto Romeo; il presidente dell’Associazione Camelot Matteo Allone; e il capo delegazione Fai di Messina Giulia Miloro.

Comunicato n. 559
giovedì, 4 Giugno 2020

Da martedì 9 a giovedì 11 nella Strada Provinciale 45, I tratto “delle Quattro Masse” a Principe, dal km 0+110 al km.0+180, vigeranno il divieto di sosta 0-24 su entrambi i lati; il limite massimo di velocità di 20 km/h; ed il senso unico alternato di circolazione, mediante regolamentazione con impianto semaforico mobile. Le limitazioni viarie sono state disposte per consentire l’esecuzione dei lavori di costruzione di una linea elettrica BT in cavo interrato e di ripristino della pavimentazione stradale.

Comunicato n. 558
giovedì, 4 Giugno 2020

Dopo i lavori di scavo per la posa di infrastrutture per la realizzazione di rete in fibra ottica, saranno effettuati i lavori di ripristino del manto stradale in alcune zone cittadine e pertanto sono state disposte limitazioni viarie nei tratti di strade interessati dagli scavi. Da lunedì 8 sino a giovedì 11 vigerà il il divieto di sosta, 0-24, su entrambi i lati di piazza della Vittoria; dei viali della Libertà, Giostra dal numero civico 21 al 27, e Regina Margherita 85C; e delle vie Colapesce 36 e Parini 39. Il transito veicolare sarà regolamentato con l’ausilio di movieri e quello pedonale, con particolare riguardo alle persone disabili, dovrà essere garantito, in sicurezza, realizzando idonea segnaletica stradale di indirizzamento per i pedoni.