Comunicati stampa di venerdì 5 Marzo 2021


Comunicato n. 228
venerdì, 5 Marzo 2021

Lunedì otto marzo, il Cirs, Comitato italiano di reinserimento sociale, nella giornata dedicata alla festa delle donne ha promosso un webinar “Messina e le Ipab. Palazzo delle Donne, identità e solidarietà”, che si terrà dalle ore 17 alle ore 20 sulla piattaforma Zoom. Nel corso del convegno saranno illustrate le tematiche relative alla storia delle I.P.A.B., i lasciti ereditari, l’utilizzo potenziale del patrimonio I.P.A.B., l’educazione alla solidarietà in età pre-scolare e scolare, e donne famose di Messina. Il programma dei lavori prevede, dopo i saluti dell’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Messina Alessandra Calafiore e del Presidente dell’Ordine degli Avvocati Domenico Santoro, gli interventi del giornalista Sergio Di Giacomo che relazionerà su “IPAB asili riuniti ex Asili Ponti: una storia di benefattori per le donne e i bambini disagiati di Messina”; il notaio Rosa Torre illustrerà “Cosa sono le IPAB: obbligo a rispettarne le finalità”; la neuropsichiatra infantile Mirella Deodato su “La promozione della solidarietà in età prescolare e scolare”; il dott. Giuseppe Ruggeri “La solidarietà: elemento identificativo dei Messinesi, radici e aspetti etici”; l’avv. Cinzia Fresina “Le donne di Messina: risorsa culturale ed economica della città”; ed infine la presidente del Cirs nazionale Maria Celeste Celi con “Il Palazzo Internazionale Municipale delle Donne: realizzazione di un centro di accoglienza e avviamento sociale con cultura e artigianato”.

Comunicato n. 227
venerdì, 5 Marzo 2021

A seguito della nuova disposizione dell’avviso pubblico “Creative Living Lab” III edizione, emanato dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea – Ministero della Cultura, con scadenza alle ore 12 del 29.03.2021, l’Amministrazione comunale intende prorogare l’avviso di Manifestazione di Interesse per l’elaborazione e/o coprogettazione in favore del Comune di Messina, di progetti di rigenerazione urbana attraverso attività culturali e artistiche. La nuova scadenza per l’invio delle istanze è fissata a venerdì 12 marzo 2021 alle ore 12.

Comunicato n. 226
venerdì, 5 Marzo 2021

Su delega del Sindaco Cateno De Luca, l’Assessore alla Cultura Enzo Caruso è stato ascoltato oggi dai microfoni della radio regionale campana Radio Marte, nella trasmissione “La Radiazza”, condotta da Gianni Simioli per ricordare i 40 anni dell’uscita nelle sale italiane del film “Ricomincio da Tre”, il 5 marzo 1981, e che segnò l’esordio alla regia di Massimo Troisi, attore, autore e filosofo pop tra i più grandi del Novecento napoletano.
In collegamento con l’Assessore Caruso, anche il consigliere regionale della Campania Francesco Emilio Borrelli e Umberto Parlagreco, il figlio dell’allora titolare del Cinema Garden, Gianni Parlagreco. Fu il produttore Fulvio Lucisano, presidente della Italian International Film, a scommettere sull’esordio cinematografico di Massimo Troisi.
Il film – nei ricordi di Umberto Parlagreco, contattato grazie ad Egidio Bernava – fu presentato in prima assoluta a Messina, quando altrove nessuno sembrava essere interessato; prima dell’uscita, infatti, gli esercenti non erano sicuri delle sue potenzialità perché si pensava che gli spettatori, da Roma in su, non lo avrebbero compreso.
Grazie alla lungimiranza di Gianni Parlagreco, che accolse la proiezione assumendosi il rischio d’impresa in tempi in cui il cinema italiano viveva una profonda crisi, e alla contemporanea partecipazione di Troisi a “Domenica In”, il film ebbe invece un successo inatteso, divenendo invece campione d’incassi della stagione 1980/81 con circa 15 miliardi di lire.
Qualche anno dopo, proprio nella sala cinematografica di Gianni Parlagreco, stessa sorte ebbe “Nuovo Cinema Paradiso” che vide a Messina il suo trampolino di lancio.
L’Assessore Caruso, intervistato ai microfoni di Radio Marte, nell’esprimere vivo compiacimento a nome del Sindaco e della Città per questa pagina di storia, che vede Messina compartecipe del successo del film, grazie ad un suo cittadino-imprenditore degno di merito, si è reso disponibile a nome dell’Amministrazione ad accogliere la richiesta per l’affissione di una targa commemorativa della ricorrenza e del particolare evento.
“Un grazie a Gianni Parlagreco – dichiara l’Assessore Caruso – per la sua passione e la sua capacità di ‘guardare oltre’, al di là di facili guadagni o di immediati successi, ma che ha saputo cogliere la genialità inizialmente incompresa di Troisi e che, dopo pochi anni, si rese protagonista del successo di un altro film proiettato al Cinema AURORA: “Nuovo Cinema Paradiso” di Tornatore. In quell’occasione, non rassegnandosi a vedere la sala vuota, decise di fare un’altra di quelle cose probabilmente uniche nella storia del cinema: si piazzò fuori dall’ingresso del suo cinema e placcò letteralmente i passanti invitandoli a vedere il film “facciamo una cosa – propose – intanto entrate a guardarlo gratis, se vi piace mi pagate alla fine”. Sono questi – conclude Caruso – gli esempi di cui abbiamo bisogno per rendere grande Messina”.

Comunicato n. 223
venerdì, 5 Marzo 2021

Al fine di mitigare i rischi di esondazione dei corsi d’acqua, proseguono i lavori predisposti dall’Assessore alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli volti ad assicurare il regolare deflusso delle acque nei casi di eventi meteorici. Con l’appalto posto in essere per l’importo complessivo di € 218.788,39, il cui RUP è l’ing. Antonino Cortese, e affidato alla ditta Loto s.r.l. con verbale del 23.12.2020 per l’importo di € 126.468,96 oltre oneri per la sicurezza ed i.v.a., sono stati già realizzati gli interventi di manutenzione sui torrenti di Santo Stefano, Vallone Santa Margherita, Contrada Vena a Pezzolo, Torrente Ciaramita Annunziata, Torrente Pozzi e Verginelli a Camaro Superiore e la Pozza di raccolta a monte del vallone Baglio. Ieri sono stati avviati, sotto il controllo del D.L. Antonino De Salvo, i lavori di rimozione della vegetazione e di eliminazione di rifiuti presenti sul torrente San Michele.
“Si prosegue nell’opera di garantire la sicurezza del territorio. Rincresce dovere intervenire spesso per l’irresponsabilità di ignoti che continuano ad usare i corsi d’acqua come discariche e ricettacoli d’immondizia. Auspichiamo la collaborazione della cittadinanza per potere assicurare una mitigazione dei rischi sempre maggiore – ha dichiarato l’Assessore Minutoli –“.

Comunicato n. 225
venerdì, 5 Marzo 2021

Per consentire la realizzazione della fognatura lungo la via Comunale Bisconte, in corrispondenza della Chiesa di Santa Maria Annunziata, nell’ambito dei “lavori di riqualificazione ambientale e risanamento igienico dell’alveo del Torrente Cataratti – Bisconte e opere viarie nel Comune di Messina”, sono stati adottati provvedimenti viari. Da lunedì 8 a mercoledì 10, in via Comunale Bisconte nel tratto compreso tra via Militare Bisconte e la chiesa di S. Maria Annunziata, sarà interdetto il transito veicolare agli autobus ed ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, ad eccezione dei mezzi provenienti da valle, lato via Militare Bisconte, esclusivamente per accedere all’interno di eventuali proprietà private laterali insistenti nel tratto di strada; sarà ristretta la carreggiata stradale di via Comunale Bisconte, nel tratto in adiacenza alla chiesa ed in corrispondenza della piazza a monte, al fine di interdire e delimitare parte della carreggiata stradale necessaria all’esecuzione dei lavori, garantendo, in sicurezza, il transito veicolare e pedonale; istituiti inoltre il senso unico alternato di circolazione ed il limite massimo di velocita 20 km/h per un tratto di 200 metri avente per baricentro l’area interessata dagli interventi.

Comunicato n. 224
venerdì, 5 Marzo 2021

E’ stato approvato, con la determina n. 1449/2021, il progetto esecutivo che prevede la realizzazione di un impianto di illuminazione pubblica lungo la strada comunale Pantano nel villaggio Larderia. Entro il mese in corso saranno avviate le procedure per la gara d’appalto che consentirà l’avvio di lavori per la durata di 90 giorni. “Prosegue il programma ‘Riaccendiamo Messina’, – dichiara l’Assessore con delega alle Politiche Energetiche Francesco Caminiti – intrapreso dall’Amministrazione comunale, e che nell’ultimo anno ha riportato la luce nelle vie cittadine, negli spazi pubblici e nei monumenti”. L’Assessore ha espresso vivo compiacimento nel constatare come, ancora una volta, grazie alla sinergia creata con gli uffici e al supporto costante fornito a tecnici e dirigenti, sia possibile raggiungere risultati soddisfacenti in tempi rapidi.
Piena soddisfazione da parte del Presidente della I Municipalità Giovanni Scopelliti che, dopo un annoso iter contrassegnato da continue richieste, è riuscito a vedere un atto concreto finalizzato alla realizzazione di un’opera di estrema utilità, che garantirà una migliore vivibilità e sicurezza ai residenti. L’efficace sinergia tra la Presidenza, l’Assessore Caminiti e l’Amministrazione comunale ha ridato, in pochissimi mesi di programmazione e lavoro, il giusto lustro ad una contrada totalmente dimenticata fino ad oggi, confermando ancora una volta la grande attenzione verso il territorio dimostrata da questa Amministrazione. Pur trattandosi di un’opera di media entità dal punto di vista economico, essa riveste, tuttavia, un’enorme importanza per la vita quotidiana dei cittadini della zona, soggetti da troppo tempo a notevoli disagi.
Il progetto, redatto dal geom. G. Arrigo con RUP Salvatore Saglimbeni, prevede la realizzazione di un impianto di illuminazione pubblica lungo la strada comunale Pantano nel villaggio Larderia, con lo scopo di migliorare le condizioni di fruibilità di un’arteria che si diparte dalla SP39 e si richiude sulla stessa strada provinciale, andando a servire un agglomerato di abitazioni sorto negli anni 70’. L’impianto servirà circa 50 famiglie e si svilupperà per 800 metri lungo la strada comunale, dove si prevede di collocare 24 sostegni e altrettanti corpi illuminanti a LED da 35W; la linea di alimentazione sarà realizzata in minitrincea con alimentazione in derivazione dal limitrofo impianto posto sulla SP39, per un costo complessivo pari a 92.000,00 euro.