Comunicati stampa di sabato 6 Marzo 2021


Comunicato n. 232
sabato, 6 Marzo 2021

La presenza dei cinghiali in ambito urbano dal 2013 ha rappresentato una vera e propria emergenza in città, e le numerose ordinanze emesse nel corso degli anni non hanno mai avuto una prosecuzione risolutiva. “Questa Amministrazione, dopo aver delineato il percorso utile nel rispetto delle regole per effettuare le operazioni di cattura e traslocazione, evitando l’abbattimento selettivo, ancorché vietato in ambito urbano dalle normative vigenti, e a seguito di incontri e tavoli tecnici presso l’Assessorato Regionale al fine di trovare un percorso condiviso sugli interventi da eseguire, con Determinazione a contrattare del Dirigente del Dipartimento Servizi Ambientali n.11128 del 18/12/2020, ai sensi all’art. 36 – comma 2, lett.a) del D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii, ha stabilito di procedere all’affidamento del servizio “cattura e traslocazione di cinghiali vivi catturati nel territorio del Comune di Messina”, per un importo complessivo di 24.400,00 euro, IVA compresa, alla ditta “Dog Farm di Matteo Galdi S.a.S.”. Le operazioni avviate in data odierna, a partire dalle ore 8.15 con il primo monitoraggio, hanno visto la comparsa dei primi cinghiali intorno alle 10.15.

Gli animali, avvicinati con metodi naturali, sono stati catturati senza alcun maltrattamento, in quanto
sono stati utilizzati dei recinti precedentemente collocati dagli operai forestali e tre gabbie mobili fungenti da trasportino, dove i cinghiali sono stati guidati grazie a bocconi alimentari da una gabbia all’altra fino a quella di traslocazione, permettendo così il ricovero degli animali. Complessivamente sono stati catturati 9 cinghiali e altri 5 sono in fase di monitoraggio. Le operazioni sono comunque difficili da condurre a causa di alcuni sprovveduti che continuano ad ostacolarle per il continuo abbandono di cibo, nonostante sia in vigore il divieto di foraggiamento, e di atti di sabotaggio che verranno denunciati alle autorità competenti. Infatti la scorsa notte, il recinto dove gli animali devono essere ricoverati in attesa dell’espletamento delle pratiche da svolgere, è stato vandalizzato da ignoti. Grazie al pronto ed immediato intervento degli operai forestali del Servizio 12, del Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale Servizio per il territorio di Messina, l’area di ricovero è stata ripristinata. Gli animali catturati, sotto osservanza sanitaria dell’ASP, saranno foraggiati e curati fino alla loro traslocazione senza subire traumi o maltrattamenti di alcun genere.

È stato inoltre rilevato che nella zona operano dei bracconieri, fatto comprovato da un esemplare di cinghiale che presentava un cappio alla zampa. Le operazioni sono in corso e si protrarranno, nelle aree interessate e limitrofe all’abitato di San Licandro, Tremonti e Forte Ogliastri, fino alla cattura di tutti gli esemplari censiti. È chiaro che questa è una prima tranche di attività che, qualora necessaria, sarà ripetuta a scadenze puntuali. L’Assessore con delega al Benessere degli Animali Massimiliano Minutoli ha espresso soddisfazione per le attività in corso ed ha ringraziato gli operatori intervenuti della Polizia Municipale, Polizia Metropolitana e gli addetti al servizio forestale che hanno supportato la ditta esecutrice dell’appalto, sotto la visione del Rup dott. Michelangelo Restuccia, presente alle operazioni”.

Comunicato n. 231
sabato, 6 Marzo 2021

“In questi giorni abbiamo assistito alla demolizione dell’ex Teatro in Fiera e con essa all’apertura di una nuova prospettiva, non solo paesaggistica, su tutta l’area del quartiere fieristico. Dalle notizie apprese dalla stampa si è registrato una nuova e sicuramente interessante apertura da parte dell’Autorità Portuale ad interloquire con la città. Il Presidente ing. Mario Mega si è rivolto alla città per un confronto e per ricevere eventuali ‘consigli e suggestioni’ sul futuro di tute le aree restanti della cittadella fieristica, con la convinzione che la loro funzione non sia solo esclusivamente a servizio delle attività portuali, ma che possa essere aperta anche ad altro utilizzo e alla fruizione da parte dei cittadini”.
È quanto sottolineato dal Presidente della VI Commissione consiliare Urbanistica Biagio Bonfiglio insieme al Consigliere Comunale Giuseppe Schepis che nei giorni scorsi hanno avuto un’interlocuzione con il Presidente Mega, per un confronto con la città. “Il Presidente Mega – evidenziano Bonfiglio e Schepis – ha accolto con piacere l’invito a partecipare nella sede istituzionale preposta, il Consiglio Comunale, durante i lavori della VI Commissione Consiliare che si terranno nella prossima settimana, dopo l’esecuzione dei lavori di adeguamento e di messa in sicurezza di alcuni degli impianti dell’aula. Riteniamo che gli spazi del quartiere fieristico che possano rendersi fruibili alla cittadinanza, anche sotto forma di Passeggiata a mare, con la possibilità di prolungarli anche alle aree limitrofe debbano rappresentare un primo passo per nuovo modo di riappropriarsi da parte dei cittadini di Messina, di un rapporto con il mare e con un paesaggio tra i più suggestivi e belli al mondo che per troppo tempo è stato loro negato. Non è la prima volta – concludono il Presidente Bonfiglio ed il Consigliere Schepis – che il Presidente Mega partecipa ai lavori della Commissione, altre tematiche, come quelle della riqualificazione della zona falcata ed in particolar modo della Real Cittadella sono state affrontate e su queste aree è intervenuto il Comune per un’iniziale rimozione dei rifiuti di superficie e l’Autorità Portuale per la caratterizzazione dei prodotti di rifiuto presenti nel sottosuolo, operazioni indispensabili, prima di procedere a qualsiasi intervento di restauro e di fruizione delle aree”.

Comunicato n. 230
sabato, 6 Marzo 2021

Il Comando del Corpo di Polizia Municipale ha disposto la prosecuzione dei servizi di controllo della velocità con autovelox, nell’ottica della prevenzione dei sinistri stradali, e con il dispositivo “scout”, per il rilevamento delle infrazioni al Codice della Strada in materia di divieti di sosta. I servizi saranno effettuati da lunedì 8 sino a sabato 13, alternativamente sugli assi viari più interessati dal traffico. Il controllo con autovelox si svolgerà sulla Strada Statale 114 a Giampilieri, Galati e Mili Marina; sui viali Boccetta e della Marina Russa; e sulla via Consolare Pompea; e sulla Strada Statale 113 a Spartà. Il dispositivo “scout” monitorerà la Strada Statale 114, nel tratto tra il bivio Zafferia e la rotatoria “Alfio Ragazzi”; via Marco Polo; viale S. Martino, da villa Dante a piazza Cairoli; via Industriale (tratto Samperi – S. Cecilia); via La Farina, tra le vie S. Cosimo e Cannizzaro; piazza Duomo (isola pedonale); viale della Libertà, dal viale Giostra sino alla Prefettura; viale Boccetta, dalla via Garibaldi al viale Principe Umberto; via Garibaldi, dalla Prefettura sino a piazza Cairoli; via T. Cannizzaro, tra il corso Cavour e il viale Italia; piazza della Repubblica; piazza Duomo (area pedonale); viale della Libertà, tra la rotatoria Annunziata e Giostra, e tra viale Giostra e la Prefettura; viale San Martino ( tratto Villa Dante – piazza Cairoli); S. S. 114, nel tratto bivio Zafferia – rotatoria A. Ragazzi; via Marco Polo; via T. Cannizzaro, nel tratto corso Cavour – viale Italia; corso Cavour, dal viale Boccetta sino alla via T. Cannizzaro; via I Settembre (tratto Battisti – viale San Martino); via Garibaldi, nel tratto Prefettura –Cairoli; via Tommaso Cannizzaro, tra le vie La Farina e Battisti; via C. Battisti, dalla rotatoria del viale Europa a via Garibaldi; e via Garibaldi, dalla Prefettura al viale Giostra. Il Comando della Polizia municipale raccomanda agli automobilisti il rispetto dei limiti di velocità su tutte le strade, ricordando che l’eccesso di velocità è tra le cause, che incidono maggiormente sulla gravità dei sinistri stradali, e l’osservanza delle regole che vietano la sosta, in particolare in doppia fila, sul marciapiede, nelle corsie preferenziali, pista ciclabile e attraversamenti pedonali.

Comunicato n. 229
sabato, 6 Marzo 2021

Con la sentenza n. 667-2021 il TAR Catania ha in parte dichiarato inammissibile e in parte ha respinto il ricorso della ditta Ri.Fo.Tras. di Panebianco Nunzio, proposto avverso l’espropriazione dei terreni per la realizzazione dei lavori della via Don Blasco, con condanna alle spese. La difesa del Comune di Messina, è stata curata dall’ avv. Arturo Merlo.