Comunicati stampa di venerdì 14 Maggio 2021


Comunicato n. 507
venerdì, 14 Maggio 2021

Il 17 maggio ricorre la diciassettesima Giornata Internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la transfobia e la bifobia, indicata nella sigla IDAHOTB (International Day against homophobia, transphobia and biphobia), finalizzata a promuovere e coordinare eventi di sensibilizzazione e prevenzione per contrastare il fenomeno in tutte le sue forme e in tutti i Paesi del mondo. Per l’occasione, il Comune di Messina, attraverso l’Assessorato alle Pari Opportunità, ha aderito in qualità di partner alla campagna di comunicazione promossa dalla Rete Re.a.dy con il duplice claim “Io non uso parole d’odio e tu?” e “Qui non c’è posto per le parole d’odio”. A tal fine, il Comune campagna nazionale promossa dalla Rete Re.a.dy e sostiene le iniziative intraprese dalle Associazioni locali della Comunità LGBT+. che si terranno lunedì 17, dalle ore 17 alle 19, a Piazza Unione Europea, rivolte a promuovere e sostenere la coscienza che riconosce l’identità sessuale e culturale di uomini e donne e la loro libertà di scelta, sia negli ambienti familiari che in quelli sociali e politici. A tal fine il Comune di Messina, in qualità di partner ha accolto la campagna di comunicazione lanciata dalla Rete Re.a.dy con il duplice claim “Io non uso parole d’odio e tu?” e “Qui non c’è posto per le parole d’odio” e attraverso un visual che unisce la bellezza architettonica del Palazzo Municipale, il logo della Città e la bandiera arcobaleno intende manifestare l’impegno nel quotidiano volto a contrastare i discorsi d’odio – hate speech – e ogni forma di discriminazione di genere. Infatti, la campagna si articola su due canali, uno fisico, attraverso l’affissione di cartelloni e poster curati dalle Amministrazioni pubbliche; e uno digitale, attraverso la condivisione social di materiali a cui potranno partecipare anche cittadini e cittadine adottando per il 17 maggio una cornice per le foto profilo su Facebook (per partecipare basta tenere premuto sulla propria immagine di profilo, selezionare “aggiungi motivo”e cercare “READY 17 maggio”).

La prima Giornata internazionale contro l’omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia ha avuto luogo il 17 maggio del 2005, a 15 anni esatti dalla storica data nel 1990 in cui l’omosessualità venne rimossa dalla lista delle malattie mentali nella classificazione internazionale delle malattie pubblicata dalla World Health Organisation, l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Quest’anno, inoltre, la Giornata ricopre un significato ulteriore per il Paese, essendo approdato al Senato il Disegno di legge “Misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità”. A partire poi dal 2018 la Re.a.dy, la Rete italiana delle Regioni, Province Autonome ed Enti Locali, che attualmente conta 210 partner, organizza in occasione del 17 maggio, una iniziativa congiunta fra i partner su un tema e uno strumento votato a maggioranza nell’Incontro Annuale della Rete.

Comunicato n. 506
venerdì, 14 Maggio 2021

Preso atto della dichiarazione del CAS nella quale evidenzia di avere mantenuto i tempi di programmazione dei lavori sul tratto autostradale, l’Amministrazione comunale ribadisce quanto segue. “A seguito dei COV tenutisi in Prefettura, il Consorzio Autostrade Siciliane è stato più volte sollecitato a mantenere il cronoprogramma degli interventi preventivamente comunicato. In particolare, l’Assessore alla Mobilità Urbana Salvatore Mondello, con nota del 6 maggio scorso invitava inoltre il CAS a implementare l’impiego delle maestranze con un potenziamento di turnazioni giornaliere in considerazione dei rilevanti disagi che a tutt’oggi si registrano sulla mobilità cittadina, con particolare riguardo alla zona sud. Si rammenta altresì che gli interventi sono stati avviati in ritardo rispetto alla programmazione preventivamente comunicata e ciò ha inevitabilmente avuto ripercussioni sulla viabilità cittadina. Apprezziamo – conclude la nota – che il Cas ha avviato finalmente interventi strutturali su una rete che da anni non è stata oggetto di lavori di manutenzione, ma al tempo stesso auspichiamo di potere operare in sinergia al fine di garantire livelli ottimali di vivibilità alla cittadinanza”.

Comunicato n. 505
venerdì, 14 Maggio 2021

Da martedì 25,  nella sede del comitato “Casa – Museo dello Stretto” di via Felice Bisazza n. 65, sarà possibile visitare la collezione d’arte contemporanea collettiva di Giuseppe Maggio, appuntamento che coniuga arte, cultura e turismo, con l’obiettivo di tutelare, conservare e valorizzare il patrimonio artistico-culturale. L’iniziativa, patrocinata dall’Amministrazione comunale, ha per titolo “Le vetrine dell’arte contemporanea a Messina tra artisti locali, nazionali e internazionali”, coniato da Antonio Cogode, rappresentante del Comitato promotore e organizzatore della “Casa-Museo dello Stretto”. Nelle vetrine saranno esposte le opere degli artisti locali, messinesi e della provincia, in simbiosi e con lo stesso criterio di quelle di artisti di fama internazionale del panorama culturale del Novecento italiano. Tra le firme più prestigiose e poliedriche si annovera quella dell’artista di Sori (GE) Ugo Attardi (incisore, pittore, scultore e scrittore) che nel 1948 ha fatto parte del movimento artistico di orientamento astratto “Forma Uno” insieme a Pietro Consagra, Carla Accardi ed altri autorevoli nomi; il maestro concettuale Cesare Berlingeri di Cittanova (RC), conosciuto anche come “Il lupo silano”, presente alle biennali più giovanili e avanguardiste (Pechino, Brasile, Anversa, il Cairo); Nes Lerpa, ceramista danese apprezzato per le sue mostre personali e collettive tenute in Europa, negli Stati Uniti, in India e in Cina; il catanzarese Mimmo Rotella, vincitore di numerosi premi e onorificenze, fra cui il Premio Rembrandt, il Premio Imperiale per la pittura e la medaglia per le scienze e per le arti austriache; Bruno Ceccobelli, di Monte Castello di Vibio (PG), artista simbolista spirituale e sacrale di fama internazionale, i cui dipinti sono depositati anche nella Galleria degli Uffizi; il maestro palermitano Saverio Terruso, cresciuto artisticamente al fianco di Guttuso, Sassu e Fiume, titolare di cattedra di pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera, apprezzato in importanti sedi italiane ed europee, ma anche negli Stati Uniti, in Florida, in California, a New York, in Messico e a Hong Kong. Tra gli altri artisti di fama nazionale e internazionale, le cui firme sono presenti nella Casa-Museo, Antonio Sciacca, pittore catanese, selezionato dalla Galleria Nazionale d’arte Moderna di Roma per la mostra internazionale dell’ Arte Moderna di Glasgow; Renzo Crociara, autoritrattista di Codigoro (FE), che riproduce temi a sfondo sociale, passando dallo stile iperrealista degli anni ’70 alla rarefazione delle immagini attraverso il colore dando prevalenza al particolare e tornando al figurativo; Franco Coppa, di Acireale (CT), neo-realista, che con la sua impronta minimalista e dallo stile estremamente corsivo, quasi bozzettistico, si è poi accostato ad un’estetica iperrealista e metafisica; Felice Canonico, messinese, che ha esposto le sue tele in Germania e al Louvre; Alessandro Papetti, milanese, famoso per i suoi ritratti, per la ricerca dei temi di archeologia industriale, per le figure riprese dall’alto e per essersi fatto apprezzare nelle varie fiere in Europa e negli Stati uniti, oltre che in Italia e in particolare tra Milano e Parigi; Bruno Donzelli, un napoletano raffinatissimo cantastorie dell’arte, la cui pittura è narrativa, il cui “casellario dell’arte” si ritrova nelle varie esposizioni tra cui quella di Dusseldorf, nella galleria Loanne di Ginevra, al museo di Saragoza e nelle principali città europee; Stefano Pizzi, professore pavese, insegnante di cattedra all’accademia di belle arti di Brera; Gianni Dova, romano, che aderisce al manifesto del realismo e con altri colleghi di fama internazionale, tra cui Renato Guttuso, Giuseppe Migneco e Guido Cassinari, vede nell’opera di Pablo Picasso il simbolo della lotta degli artisti contro le barbarie della guerra; Rinaldo Pigola, pittore, scultore e scrittore bergamasco che dal figurativo, con predominanza del colore giallo, passa all’astrattismo; Marco Sudati, in arte Geremia, pittore e scrittore cremonese, le cui opere sono state scelte dall’Unesco di Parigi; Antonello Arena, messinese, informale-romantico e scultore, che ha esposto alcuni lavori alla biennale di Venezia e nelle gallerie più prestigiose; Nuccio Bolignano, reggino meritevole con le sue tavole lignee sagomate, convesse, ritagliate, modellate in un caos figurativo immaginifico, delicato e poetico; Antonio Freiles, pittore e operatore culturale messinese, che è stato a contatto e si è confrontato con i maggiori protagonisti internazionali dell’arte contemporanea, tra i quali Alberto Burri, Victor Pasmore e Je Tilson. Alle opere di artisti di fama nazionale e internazionale verranno esposte e accorpate, quelle di artisti locali, quali Guglielmo Bambino, Giovanni Calabrese, Francesco Contino, Antonio Cucinotta, Luigi Di Bella, Carlo Giogianni, Antonino Giulietti, Domenico Gusmano, Pietro Mantilla, Luigi Marino, Pasquale Marino, Giuseppe Minissale, Franco Palmieri, Sebastiano Parasiti in arte Seba, Giuseppe Pittaccio, Giancarlo Privitera, Stello Quartarone e Bruno Samperi. Al progetto artistico-culturale potranno essere interessati anche coloro che risiedono oltre lo Stretto di Messina e che avranno l’esigenza di pernottare in città, e per questo lo stesso organizzatore metterà a disposizione, tra le strutture ricettive vicine alla “Casa-Museo”, anche la propria, a pochi passi dalla galleria. I visitatori saranno accompagnati da una musica da sottofondo per rendere il percorso tra le stanze più emozionale, si sentiranno contemplati dai giochi di colori, circondati da immagini inquietanti, immersi da sfondi surreali, quasi fiabeschi per la varietà di stili, di riflessi, di luci e di ombre, di sfumature e di prospettive. Alla realizzazione dell’iniziativa hanno contribuito, oltre al Sindaco Cateno De Luca ed all’Assessore alla Cultura Enzo Caruso concedendone il patrocinio, la Società “Duferco Energia SpA”; l’Associazione “Filarmonica Laudamo”; e la Societá sportiva di pallavolo “Akademia Sant’Anna”. Gli ambienti della galleria sono stati sanificati con l’unico sistema di disinfestazione ad alto livello Anti Covid-19, usato attualmente dalle aziende ospedaliere pubbliche e private. Le visite saranno gratuite e, comunque, filtrate da prenotazioni che è possibile effettuare per e-mail agli indirizzi: antoniocogode@libero.it oppure cogodeantonio@gmail.com;  si terranno nel pieno rispetto delle disposizioni emanate da norme statali e/o locali in materia di restrizioni Anti covid-19 e in osservanza alle regole che verranno stabilite dal comitato della Casa-Museo dello Stretto. La mostra sarà fruibile sino al prossimo 27 novembre.

Comunicato n. 504
venerdì, 14 Maggio 2021

L’Assessorato alla Cultura comunica che il Comune di Messina, grazie alla qualifica Città che Legge, ha potuto partecipare per tramite della Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro” al Bando Biblioteche e Comunità 2019 promosso da “Fondazione con il Sud” insieme al CEPELL. Il progetto intitolato “Dalle parole ai fatti – custodiamo luoghi, memorie, suoni e tradizioni”, presentato dal Centro di Solidarietà F.A.R.O. insieme ad altri partner pubblici e privati (Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro, Comune di Messina”; Biblioteca Comunale “Lorenzo Chiofalo” Furnari (Me); Centro per la Salute del Bambino Onlus; Università degli Studi di Messina – Dip. COSPECS. APS Wind of Change) e selezionato tra i vincitori, coinvolge i partner nella realizzazione di varie iniziative e di un presidio territoriale e culturale nel quartiere di Giostra. Il partenariato del Comune è stato approvato a seguito della vincita del Progetto con Delibera di Giunta n. 518 del 9 ottobre 2021 e la Biblioteca ha ricevuto dal Centro di Solidarietà F.A.R.O. la somma di 6.392,00 euro finalizzati all’acquisto di libri, strumentazioni, attrezzature….L’iniziativa nello specifico intende favorire l’incontro tra generazioni e culture, utilizzando la lettura e la musica quali strumenti di coesione sociale, e stimolare la partecipazione della popolazione delle periferie urbane ad iniziative socio-culturali. Il Progetto, che si sarebbe dovuto avviare dallo scorso anno e che a causa del COVID 19 ha subito un rallentamento, coinvolgerà direttamente la Biblioteca Comunale “Tommaso Cannizzaro” con attività rivolte a giovani e bambini, tra cui 4 dialoghi interculturali, volti a favorire l’incontro e lo scambio tra i giovani appartenenti alle diverse comunità che abitano il territorio messinese attraverso la fruizione di servizi artistico-culturali; 20 laboratori “Nati per Leggere” e “Nati per la Musica”, destinati a bambini 0-6 anni; 4 incontri di informazione e sensibilizzazione destinati a giovani coppie di genitori su temi inerenti la salute, lo sviluppo del bambino e l’educazione dei figli. Saranno, inoltre, organizzati eventi culturali e donate attrezzature, libri e strumenti musicali per l’alfabetizzazione musicale dei bambini. Tra i primi eventi previsti i 4 laboratori “Una giostra di libri”, organizzati all’interno della rassegna il Maggio dei Libri e che proseguiranno con cadenza mensile sino a maggio 2022.

Comunicato n. 503
venerdì, 14 Maggio 2021

foto del Consiglio comunaleLunedì 17, alle ore 18, il Consiglio comunale si riunirà in seduta ordinaria per proseguire l’attività deliberativa. I lavori d’Aula prevedono la trattazione della proposta di deliberazione relativa alla “Istituzione della Consulta Giovanile della Città di Messina – Statuto e Regolamento” e diverse proposte di delibera di riconoscimento debiti fuori bilancio.

Comunicato n. 502
venerdì, 14 Maggio 2021

A seguito delle richieste e di segnalazioni pervenute da parte di cittadini in merito ai disagi alla circolazione viaria in via del Santo, dovuti all’esecuzione di lavori da parte di AMAM l’Amministrazione comunale precisa quanto segue. “La Polizia Municipale sta presidiando già l’incrocio al fine di agevolare quanto più possibile il deflusso veicolare. I lavori, già programmati da tempo da parte di Amam si sono resi necessari e salvo eventuali imprevisti saranno ultimati domenica 16.

 

 

Gli interventi – sono eseguiti durante le ore notturne, proprio per evitare ulteriori disagi alla cittadinanza. In merito poi, alla lamentata sovrapposizione dei lavori di via del Santo con la chiusura della tangenziale – sottolineano inoltre gli Assessori Dafne Musolino, Salvatore Mondello e la Presidente di Amam Loredana Bonasera – erano stati programmati successivamente alla conclusione di quelli da parte del CAS sul tratto autostradale. Purtroppo questi ultimi si sono protratti oltre il previsto e a tutt’oggi sono in corso. L’Amministrazione comunale si rammarica per i disagi che si sono venuti a creare pur non avendo alcuna responsabilità sui ritardi nei lavori in tangenziale da parte del Cas”.

 

Comunicato n. 501
venerdì, 14 Maggio 2021

Da lunedì 17 sino al 19 giugno, dalle ore 6 alle 17.30, ma con esclusione delle fasce orarie 7.15-8.45 e 13-14.15, saranno effettuati interventi di scerbatura in entrambe le carreggiate di viale della Liberta, in adiacenza alla sede tranviaria, nel tratto compreso tra viale Annunziata e via Brasile. Per singoli tratti di intervento della lunghezza massima di 50, saranno ristrette le carreggiate stradali per una larghezza di 1 metro, in adiacenza ai cordoli di separazione della sede tranviaria.

Comunicato n. 500
venerdì, 14 Maggio 2021

Per consentire l’esecuzione di interventi di ripristino di un tratto di marciapiede in via Napoli, sono state disposte limitazioni viarie. Da lunedì 17 sino a mercoledì 19, nella fascia oraria 7 – 17, sul lato valle di via Napoli, nel tratto compreso tra le vie Puglie e via Roosevelt, vigeranno il divieto di sosta, con zona rimozione coatta, ed il limite massimo di velocità di 20 km/h.

Comunicato n. 499
venerdì, 14 Maggio 2021

Da lunedì 17 sino a lunedì 31, nella fascia oraria 6 – 17.30, sarà vietata la sosta su entrambi i lati delle vie Palermo, nel tratto compreso tra largo La Corte Cailler e via S. Maria di Gesù Inferiore; S. Maria di Gesù Inferiore, tra le vie Palermo e S. Orsola; e sui lati est della carreggiata est e ovest della carreggiata ovest di via Catania, tra le vie S. Cosimo e Lucania. Le limitazioni viarie sono state disposte per consentire l’esecuzione di interventi di potatura ordinaria mirata alla sagomatura e contenimento delle chiome, affidati alla Ital Costruzioni srl. Per i singoli tratti di intervento giornaliero, sarà inoltre interdetto il transito pedonale nei corrispondenti marciapiede, indirizzando, con idonea segnaletica stradale, i pedoni sul lato opposto e garantendo l’accesso a tutti gli ingressi ivi presenti, per mezzo di idonee protezioni superiori e laterali, al fine di consentire il posizionamento dei mezzi d’opera necessari. La parte di carreggiata stradale occupata dai mezzi impegnati dovrà essere opportunamente delimitata e la circolazione stradale garantita e regolamentata nella restante parte, provvedendo ad istituire il senso unico alternato di circolazione in quelle strade a doppio senso in cui a causa dei lavori non è possibile mantenerlo contemporaneamente. Gli interventi dovranno essere effettuati con esclusione delle fasce orarie 7.15-8.45 e 13-14.15.


Appuntamenti

21 Giugno 2021 - Ore 11:30

Salone delle Bandiere

Conferenza stampa

presentazione del progetto “L’estate addosso. Messina per i giovani#puntoeacapo2021#”.

21 Giugno 2021 - Ore 18:00

Aula Consiliare

Consiglio Comunale

avvio nuova sessione
Vedi tutti gli appuntamenti