Comunicati stampa di giovedì 17 Giugno 2021


Comunicato n. 656
giovedì, 17 Giugno 2021

Il Sindaco Cateno De Luca, il Vicesindaco Carlotta Previti e il Segretario Generale Rossana Carrubba, hanno incontrato oggi a Palazzo Zanca il Capo della Rappresentanza della Commissione europea in Italia Antonio Parenti, accompagnato dall’Esperto del Sindaco Ruggero Aricò. Parenti, per la prima volta in visita a Messina, è stato nominato a giugno dello scorso anno capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, sotto l’autorità politica della Presidente Ursula von der Leyen.

L’odierno incontro è stata l’occasione per affrontare le componenti del Piano Nazionale di Ripresa e di Resilienza (PNRR) e dell’impatto del Recovery Fund sul territorio. Il Vicesindaco Previti in linea con gli obiettivi dell’Unione europea, in merito alla coesione economica e sociale, transizione green, mobilità sostenibile e transizione digitale, ha evidenziato all’Alto funzionario europeo che trattasi di priorità per la Città di Messina e la Città Metropolitana, e a tal fine ha elencato una serie di progetti che questa Amministrazione comunale sta avviando e che avranno, tra l’altro, un significativo impatto occupazionale.

Con soddisfazione, il Vicesindaco ha poi illustrato a Parenti i risultati che collocano la Città di Messina al primo posto per capacità di spesa nel PON Metro, il Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014 -2020, adottato dalla Commissione europea e finanziato dai Fondi Strutturali. Infine si è discusso anche in merito alle iniziative in ambito culturale, sociale e scientifico da promuovere attraverso un’attività da svolgere in sinergia con l’Ufficio in Italia della Commissione europea. Al termine della visita è stato donato al dott. Parenti il volume “Viaggiatori a Messina. Diari, spunti e noterelle di visitatori della città del Peloro” di Felice Irrera.

Comunicato n. 655
giovedì, 17 Giugno 2021

La VII Commissione, presieduta dal Consigliere Placido Bramanti, riunitasi oggi nell’Aula Consiliare di Palazzo Zanca, ha puntato i riflettori sull’importante tematica della sicurezza sul lavoro che costituisce un aspetto essenziale per ogni organizzazione aziendale e non è un caso se il legislatore è intervenuto diverse volte per trattare questa materia, effettuando di volta in volta delle integrazioni. Alla seduta hanno partecipato il Direttore dell’Ufficio Provinciale del Lavoro di Messina Francesco Giacobbe, il Direttore del Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro Edda Paino ed il Responsabile Sicurezza del Centro per l’impiego di Messina Massimo Crovini. “Un riferimento normativo fondamentale – ha sottolineato il Presidente Bramanti – è rappresentato dal Testo Unico sulla Sicurezza (Decreto Legislativo 81/08), un documento redatto dal governo, in particolare dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Il testo è stato elaborato recependo le direttive comunitarie che si basano sul principio della programmazione e della partecipazione di tutti i soggetti coinvolti nel processo di miglioramento delle condizioni di prevenzione e tutela della salute sul luogo di lavoro. La normativa elenca le misure generali di tutela del sistema di sicurezza aziendale e i principali adempimenti che tutte le aziende devono rispettare, anche quelle con un solo dipendente, quali il DVR (Documento Valutazione Rischi) e la nomina del responsabile del servizio di prevenzione e protezione. Un ruolo essenziale è svolto dalle attività formative (informazione e addestramento) rivolte ai lavoratori, nonché alle diverse figure interessate dalla materia della sicurezza e prevenzione sul luogo di lavoro. I dati pubblicati dall’ISTAT e dall’INAIL, l’Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro, riportati ampiamente dai giornali, sono una buona base di partenza per capire cosa è cambiato negli ultimi anni, ma vanno osservati con una netta distinzione tra il periodo sino al 2019, su cui ha senso fare analisi, e il 2020, caratterizzato dall’epidemia da coronavirus che rende impossibile il confronto con il passato. Secondo il rapporto ‘Il mercato del lavoro 2020’, pubblicato dall’ISTAT, le denunce di infortuni sul lavoro nel 2019 sono state 561.190, in lieve flessione rispetto al 2018, quando erano state 562.940. Rispetto al 2015 c’è stato un incremento minimo dell’1,1 per cento, ma ISTAT spiega che questo andamento è influenzato in parte dall’introduzione, dall’ottobre 2017, delle ‘comunicazioni obbligatorie di infortunio’, una norma che obbliga i datori di lavoro a comunicare all’INAIL tutti gli infortuni che comportano un’assenza dal lavoro di almeno un giorno, mentre prima l’obbligo riguardava solo gli infortuni con oltre tre giorni di prognosi. Dei 561mila infortuni denunciati nel 2019 – ha concluso Bramanti – 458 mila (l’82%) sono avvenuti sul luogo di lavoro, compresi 18.890 ‘con mezzi di trasporto’ come camionisti e tassisti, mentre 103 mila ‘in itinere’, cioè nel percorso di andata e ritorno dal luogo di lavoro, prevalentemente per incidente stradale. Secondo l’ISTAT, l’incremento delle denunce rispetto al 2015 si spiega proprio con la crescita degli incidenti ‘in itinere’, aumentati del 10,4 per cento”.

Comunicato n. 654
giovedì, 17 Giugno 2021

Interventi urgenti di scerbatura affidati dall’Amministrazione Comunale come servizi aggiuntivi alla Messinaservizi Bene Comune saranno effettuati da lunedì 21 sino a mercoledì 23, nella fascia oraria 20 – 6, a Ganzirri, in via Lago Grande, S. P. 43, lato Lago da piazza Fanalino al numero civico 94. Esclusivamente nei tratti di strada oggetto degli interventi vigerà pertanto il divieto di sosta, con rimozione coatta, provvedendo ad interdire il transito pedonale nei corrispondenti marciapiedi, indirizzando, con idonea segnaletica stradale, i pedoni sul lato opposto e garantendo l’accesso a tutti gli ingressi ivi presenti, per mezzo di protezioni superiori e laterali, al fine di consentire il posizionamento dei mezzi d’opera necessari. La parte di carreggiata stradale occupata dai mezzi impegnati dovrà essere opportunamente delimitata e la circolazione garantita, in sicurezza, nella restante parte.

Comunicato n. 653
giovedì, 17 Giugno 2021

Domani, venerdì 18, l’AMAM eseguirà lavori di manutenzione programmata su una condotta fognaria in via Consolare Pompea. Pertanto dalle ore 8.30 alle 16.30, per un tratto di circa 50 metri, tra i numeri civici 1449 e 1433, vigeranno, il divieto di sosta su entrambi i lati; il restringimento della carreggiata stradale, garantendo, in sicurezza, il regolare transito veicolare, con eventuale istituzione del senso unico alternato regolamentato per mezzo di idonea segnaletica e con l’ausilio di movieri; ed il limite di velocità di 20 km/h, in entrambi i sensi di marcia, per un tratto di 50 metri a nord ed a sud del tratto oggetto di intervento.
Sempre domani, venerdì 18, per consentire un intervento di manutenzione programmata su una condotta fognaria, dalle 8.30 alle 17.30, in via Salita Bisignani, tra i numeri civici 2 e 14, saranno vietati la sosta su entrambi i lati ed il transito veicolare, consentendo l’accesso ai residenti per il raggiungimento delle proprie abitazioni; ed istituito il limite massimo di velocità di 20 km/h.

Comunicato n. 652
giovedì, 17 Giugno 2021

Si è svolta stamani una seduta straordinaria della I Commissione consiliare Trasporti, presieduta dal consigliere Libero Gioveni, per discutere della nota vertenza del servizio di pulizia nei mezzi e nei locali ATM che mette a rischio posti di lavoro o determina comunque delle condizioni economiche deficitarie per i lavoratori. Alla seduta, invitati dal Presidente Gioveni, hanno preso parte l’Assessore ai Rapporti con ATM Francesco Gallo, il Presidente dell’Azienda Trasporti Giuseppe Campagna, accompagnato dal componente del CdA Salvatore Ingegneri, il Segretario Orsa Mariano Massaro e i rappresentanti del sindacato SGB Sicilia Capomolla e Romeo. “I sindacalisti presenti – ha spiegato Gioveni – hanno contestato ad ATM il varo di un bando per l’assunzione di 15 operatori per la pulizia con contratto di apprendistato che impone un limite di età di 29 anni, elemento di fatto pregiudizievole per molti lavoratori della ditta appaltatrice. Il Presidente Campagna ha però replicato sostenendo che si tratti soprattutto di un bando per manutentori che evidentemente saranno impiegati anche nel servizio di pulizia dell’officina a causa delle difficoltà oggettive degli attuali dipendenti ATM, molti dei quali avanti con l’età e in non perfette condizioni di salute. Tuttavia – ha concluso Gioveni – la Commissione, dopo ampio dibattito fra le parti e gli stessi commissari presenti, ha auspicato e chiesto all’Azienda Trasporti, nel rispetto delle norme vigenti, di trovare soluzioni che possano garantire a questi lavoratori, anche attraverso una possibile interlocuzione con la ditta appaltatrice, adeguati e dignitosi trattamenti economici”.

Comunicato n. 651
giovedì, 17 Giugno 2021

foto del Consiglio comunale

Il Consiglio comunale, tornato a riunirsi ieri pomeriggio per proseguire l’attività deliberativa, ha approvato sette proposte di delibera riconoscimento di debiti fuori bilancio. Successivamente  l’Aula ha preso in esame il Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2021-2023 – Budget Pluriennale 2021-2023 e Piano Programma 2021-2023 di A.RIS.ME’, ma é venuto meno il numero legale e la sessione consiliare è decaduta. Lunedì 21, alle ore 18, il Consiglio comunale avvierà una nuova sessione consiliare con all’ordine del giorno complessivamente quarantanove proposte di deliberazione e quattro mozioni.

Comunicato n. 650
giovedì, 17 Giugno 2021

Anche quest’anno la Città di Messina parteciperà alla ventisettesima edizione in forma ridotta della Festa Europea della Musica, ispirata alla “Carta dei Principi di Budapest” firmata nel 1997 con un ricco programma coordinato dall’Assessorato alla Cultura che sarà presentato in conferenza stampa oggi, venerdì 18, alle ore 11, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, alla presenza dell’Assessore alla Cultura Enzo Caruso. All’organizzazione della manifestazione di Messina hanno attualmente aderito il Conservatorio Corelli, il Teatro Vittorio Emanuele, le Associazioni Musicali Bellini, Accademia Filarmonica e Filarmonica Laudamo, la Basilica S. Antonio, l’INPS, Orchestra da Camera di Messina, Progetto Suono e la Parrocchia di Porto Salvo.
Si ricorda che, nello spirito della manifestazione, le prestazioni sono organizzate in modo autonomo, a titolo gratuito e sono svolte in luoghi contingentati per i quali la partecipazione necessita di prenotazione sino al numero massimo di posti disponibili.

NOTE SULLA FESTA DELLA MUSICA
La Festa della Musica, nata in Francia nel 1982, ha visto i suoi primi sviluppi in Europa nel 1985 in occasione dell’anno europeo della Musica. A partire dal 1995, gli organismi pubblici e privati qui riuniti, sono coorganizzatori di una Festa europea della Musica, ogni 21 giugno, al fine di testimoniare, attraverso un avvenimento comune, la volontà di favorire una migliore conoscenza delle realtà artistiche attuali dei propri paesi, e di sviluppare gli scambi, in ambito musicale, tra i paesi dell’Unione europea e della grande Europa.
Questo avvenimento prende forma attraverso una grande manifestazione locale in ciascuno dei paesi o in ciascuna delle collettività partner, e ha la finalità di favorire gli incontri multilaterali tra musicisti europei.
La Festa Europea della Musica ha per vocazione il rafforzarsi della cooperazione europea con l’appoggio degli associati, affinché possano emergere le collaborazioni tra i partner per contribuire allo sviluppo di una Cultura Europea.
In questo spirito, la Festa europea della Musica si fonda sui seguenti principi:
1. La Festa europea della Musica si svolge, ogni anno, il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate.
2. La Festa europea della Musica è una celebrazione della musica dal vivo destinata a valorizzare la molteplicità e la diversità delle pratiche musicali, per tutti i generi di musica.
3. La Festa europea della Musica è un appello alla partecipazione spontanea e all’espressione gratuita di tutti i musicisti, professionisti e amatori, solisti e di gruppo, e di tutte le istituzioni musicali.
4. Tutti i concerti sono gratuiti per il pubblico.
5. La Festa europea della Musica è soprattutto una manifestazione all’aperto, che si svolge nelle strade, nelle piazze, nei giardini pubblici e nei cortili. Alcuni luoghi al chiuso possono essere ugualmente impiegati ma solamente se praticano la regola dell’accesso gratuito al pubblico. La Festa europea della Musica è anche l’occasione per utilizzare o aprire eccezionalmente al pubblico alcuni luoghi che non sono, tradizionalmente, dei luoghi di concerti: musei, ospedali, edifici pubblici, ecc…
6. La Festa europea della Musica è una giornata eccezionale per tutte le musiche e tutti i pubblici. I co-organizzatori si impegnano a promuovere, in questo quadro, la pratica musicale e la musica dal vivo senza fini, né spirito di lucro.
7. I co-organizzatori si impegnano a rispettare lo spirito e i principi fondamentali della Festa europea della Musica come annunciati in questa carta.
L’assemblea conferma la sua decisione presa a Berlino il 28 febbraio 1997, di conferire all’A.D.C.E.P. il segretariato permanente della Festa europea della Musica.
Budapest, 1 novembre 1997.

Comunicato n. 649
giovedì, 17 Giugno 2021

Alla presenza del Sindaco Cateno De Luca e dell’Assessore alla Cultura Enzo Caruso domani, venerdì 18, alle ore 18, all’Auditorium del Palacultura, sarà presentato il Catalogo generale delle opere della Gamm “Dal patrimonio comunale di Messina alla Gamm dentro e fuori le mura”, volume curato da Giovanna Famà e realizzato nel 2020 da Magika edizioni. Il Catalogo è stato fortemente voluto grazie al contributo dell’Amministrazione Comunale con l’obiettivo di far conoscere a studiosi ma anche a Musei, Biblioteche e Enti di ricerca il patrimonio artistico del Comune di Messina. Ai saluti del Sindaco De Luca e dell’Assessore Caruso seguiranno, moderati e coordinati da Milena Romeo, Direttore della Rassegna 100 Sicilie, gli interventi di Sergio Alagna, Ordinario di Diritto Commerciale dell’Università di Messina; Nicola Aricò, Ordinario di Storia dell’Architettura dell’Università degli Studi di Messina; e di Gioacchino Barbera, ex Direttore del Museo Regionale di Messina e della Galleria di Palazzo Abatellis.
La Galleria d’arte contemporanea Messina (G.A.M.M) fu pensata già nel 2010 a seguito del completamento del Palazzo della Cultura “Antonello da Messina” con l’idea di riunire in un unico luogo le opere che il Comune aveva acquistato negli anni o che erano stati donati e che portano la firma di rilevanti artisti quali Mirò, F. Tadini, M. Schifano, F. Canonico, Thurman Oisten, G. Corsini ecc. L’importante iniziativa ha permesso all’Amministrazione comunale di potere esporre permanentemente, a favore della collettività, opere di notevole valore artistico che offrono al visitatore un significativo spaccato dell’arte del Novecento italiano. A sostegno di ciò, con Delibera di Giunta n. 1191 del 7 ottobre 2011, furono incaricati due specialisti della materia con il compito di allestire la Galleria applicando le più adeguate tecniche museografiche, l’arch Antonio Virgilio per la progettazione degli spazi individuati al Palacultura e la dott.ssa Giovanna Famà nella qualità di storico dell’arte per la redazione del Catalogo delle opere. La Galleria fu poi inaugurata dal Sindaco Giuseppe Buzzanca il 25 febbraio 2012, in occasione della quarta edizione della “Notte della cultura” e con Delibera 781 del 22 agosto 2012 fu inserita a pieno titolo quale servizio nell’allora Dipartimento Cultura.

Comunicato n. 648
giovedì, 17 Giugno 2021

Nell’ambito dei “lavori di riqualificazione della pavimentazione di alcune strade comunali”, da lunedì 21 sino a giovedì 24, saranno effettuati interventi di rifacimento della pavimentazione stradale nel tratto di via del Vespro, compreso tra via La Farina e viale San Martino. Pertanto in orario notturno, dalle ore 21.30 alle 7, saranno vietati la sosta su entrambi i lati ed il transito veicolare per semicarreggiata, consentendolo in sicurezza, nella semicarreggiata di volta in volta non interessata dai lavori; istituito anche il limite massimo di velocità di 20 km/h.

Comunicato n. 647
giovedì, 17 Giugno 2021

Martedì 22, alle ore 17, nella Sala Palumbo del Palacultura “Antonello da Messina” saranno presentate le sillogi “Natio Sito Mio”e “Poesia e Pandemia” di Sebastiano Sanguedolce ed il saggio “San Giacomo Maggiore” di Francesco Cuva. Il programma dell’iniziativa prevede in scaletta, dopo una breve illustrazione della giornalista Simona Arena, le descrizioni di “Argenteo Bel Manufatto” di Natale Famà; “Pesce Buddace” di Emanuele Carianni; dell’Arte Presepiale di Antonio Calabrese; e la recita della poesia “Rimuginando” di Tiziana Stagni. I saluti istituzionali degli Assessori alla Cultura Enzo Caruso ed alla Pubblica Istruzione Laura Tringali apriranno gli interventi di Nicola Currò dell’Associazione Hic et Nunc e di Francesca Mangano dell’Associazione AURA. Seguiranno la recita “Natio Sito Mio” con Rosanna Sanguedolce; l’Introduzione dello storico Marco Grassi; il Canto alla Vergine di Mons. Angelo Oteri e l’omaggio della Sacra Lettera al prof. Francesco Cuva che illustrerà le sillogi ed il saggio. L’Inno a San Giacomo Maggiore eseguito dal Maestro Filippo Marabello ed i ringraziamenti e le proposte di Sebastiano Sanguedolce concluderanno la serata dando voce al pubblico presente.


Appuntamenti

04 Agosto 2021 - Ore 20:30

Villa Dante

Confronto pubblico del Sindaco De Luca

presentazione resoconto del 3° anno di attività dell'Amministrazione De Luca

05 Agosto 2021 - Ore 11:00

Sala Ovale

Conferenza stampa

presentazione "Torre Bianca Games 2021"

05 Agosto 2021 - Ore 13:00

Aula Consiliare

Consiglio comunale

seduta straordinaria urgente
Vedi tutti gli appuntamenti