Comunicati stampa di giovedì 18 Febbraio 2021


Comunicato n. 167
giovedì, 18 Febbraio 2021

Si è svolta oggi la seduta della VII Commissione Consiliare permanente, presieduta dal Consigliere Placido Bramanti, alla presenza tra gli altri della Presidente della Messina Social City Valeria Asquini e del Vice Presidente Fabrizio Gemelli. “Si sono puntati i riflettori – dichiara il Presidente Bramanti – su alcune tematiche molto importanti relative al Bilancio previsionale della Messina Social City e alle dimissioni del Direttore Generale Natale Trischitta, i costi dei servizi sociali in città e le misure di sostegno alle famiglie (Family Card). DIMISSIONI DIRETTORE GENERALE. Natale Trischitta – prosegue il Presidente Bramanti – ha ufficializzato le dimissioni da direttore generale per tornare in ATM. Il manager aveva iniziato il mandato lo scorso agosto dopo tanti anni in forza all’Azienda trasporti, ma per motivi personali avrebbe deciso di fare un passo indietro. Nel giro di un anno, la società partecipata, che cura i servizi sociali per la città, si ritroverebbe dunque ancora una volta a fare i conti con le dimissioni del direttore generale. Nel dicembre 2019 aveva rinunciato Vincenzo Romano dopo appena tre mesi di mandato. E per i dipendenti rischia di aprirsi un periodo di difficoltà dopo una gestione fin qui positiva nonostante le tante difficoltà incontrate, Covid in primis. CRITICITA’ BILANCIO PREVISIONALE MESSINA SOCIAL CITY. Il Bilancio previsionale della Messina Social City è stato presentato in Aula per l’approvazione – aggiunge Bramanti – e successivamente ritirato per incongruenze su alcuni temi relativi alla spesa, alla quantità e qualità dei servizi erogati, le cooperative e il pagamento degli stipendi. Sono stati trattati anche i temi del Protocollo d’intesa per la gestione dei pazienti positivi al Covid 19 che necessitano di cure socio assistenziali, dell’assistenza domiciliare e del progetto “SOS sosteniamo la fragilità”, che prevede i seguenti servizi: colloqui a sostegno psicologico, ascolto, supporto psicologico e segnalazioni problematiche quotidiane. FAMILY CARD. La family card ha rappresentato un valido aiuto per il sostegno delle famiglie in difficoltà. I beneficiari devono essere esclusivamente destinatari della Family card e non ricevere alcun altro tipo di sostegno (reddito di cittadinanza, cassa integrazione, ecc…). MESSINA LA CITTA’ PIU’ CARA D’ITALIA. Da uno studio effettuato dall’Unione nazionale consumatori sulla base dell’inflazione media rilevata dall’Istat, – conclude Bramanti – delle città dove si è speso di più o di meno nel 2020 sui principali beni e servizi è emerso che Messina è la città più cara per quanto riguarda l’erogazione dei servizi sociali con un aumento del (+4,6%)”. La presidente Asquini ha risposto che: “Le dimissioni di Trischitta sono state volontarie, lo ringraziamo per il lavoro svolto e come da statuto sono già avviate le procedure per il nuovo bando. Relativamente al Bilancio in questi giorni si sta lavorando e presto verrà sottoposto al Consiglio comunale”. Il Vice Presidente Gemelli ha aggiunto sul primo punto che: “In assenza di DG, chi si occupa del servizio è il dirigente competente, ma ancora non è stato comunicato”. Sugli altri argomenti discussi sono previsti ulteriori approfondimenti in Aula.

Comunicato n. 166
giovedì, 18 Febbraio 2021

Con provvedimento prefettizio, visto il parere favorevole espresso dalla Società Messinese di Storia Patria, è stata autorizzata l’intitolazione del giardino antistante la Prefettura privo di denominazione in “Giardino degli Angeli, in memoria di Francesco Filippo e Raniero” venuti a mancare, il 15 giugno 2018, a causa di una tragica fatalità accaduta nella propria abitazione. Il drammatico evento della morte dei due giovani fratellini Messina ha suscitato grande commozione nella comunità messinese e non, per le tristi dinamiche con cui si svolsero i fatti ma anche per il grande gesto di eroismo che vide coinvolto il fratello maggiore nei riguardi del minore. Al fine di volere ricordare in modo indelebile il tragico simbolo dell’amore fraterno, la memoria della nobiltà del gesto dei due giovani messinesi tragicamente periti in quell’incendio che conferisce all’intera comunità messinese motivo di orgoglio da perpetuare nel ricordo di tutti, come esempio di virtù e di coraggio per tutte le generazioni, su proposta del consigliere comunale Massimo Rizzo, la “denominazione del giardino antistante la Prefettura, privo di toponimo, in “Giardino degli angeli – in memoria di Francesco Filippo e Raniero”, è stata approvata all’unanimità dal Consiglio comunale con delibera N. 126 del 24.06.2020. Successivamente la Giunta municipale con delibera n. 422 del 11.08.2020, ha accolto favorevolmente la proposta di intitolazione. È possibile consultare la toponomastica attraverso il geoportale comunale al link www.comune.messina.sitr.it nella sezione “consultazione cartografia”. I contenuti dello stradario, ancora in fase di aggiornamento, hanno un mero valore informativo e non sostituiscono quanto depositato agli atti degli uffici comunali che prevalgono in caso di discordanza.