Comunicati stampa di lunedì 19 Ottobre 2020


Comunicato n. 1117
lunedì, 19 Ottobre 2020

Il Sindaco Cateno De Luca ha ricevuto a Palazzo Zanca 22 divise ordinarie, dotate di giacca con bottoni dorati e pantaloni, e un’ulteriore riserva di altri trenta pantaloni, donati dal Maestro Santi Macchia. Il Maestro, testimone dal 1972 della sartoria siciliana e vincitore nel 2012 del concorso “Forbici d’Oro”, da oltre 50 anni è presente con la sua attività sia in Italia che all’estero. Le divise, da tempo in giacenza nell’atelier, saranno destinate al Corpo di Polizia Municipale, rappresentato in questa occasione dal capitano Lino La Rosa, per essere impiegate dai reparti che utilizzano tali uniformi nell’espletamento delle loro funzioni. “La donazione di queste divise non è soltanto un nobile gesto del Maestro Macchia che ringrazio – ha sottolineato il Sindaco – ma rappresenta anche il riconoscimento all’importante lavoro svolto ogni giorno dai nostri agenti di Polizia Municipale a favore della sicurezza e dell’incolumità pubblica”.

Comunicato n. 1119
lunedì, 19 Ottobre 2020

Presenti il Vicesindaco Carlotta Previti e la Presidente del C.I.R.S. Maria Celeste Celi, è stato illustrato oggi a Palazzo Zanca il progetto “Poiesis” del Cirs onlus Casa Famiglia “Glicine” di Messina, finalista al concorso “Video in Versi” alla 77esima Mostra del Cinema di Venezia e promosso dalla fondazione Oderzo Cultura onlus. La regia, curata dalla regista e attrice messinese Marika Roberto, ha come protagoniste le ospiti della Casa Famiglia delle quali il dolore, le ferite e le sofferenze, grazie alla metodologia e all’esperienza della regista sono state trasformate in immagini recitative di liberazione e leggerezza. La regista ha scelto, insieme alle ospiti, di interpretare la poesia “Sereno” di Giuseppe Ungaretti. L’importante riconoscimento, che è stato ritirato dalla regista e da Daniela Sturiale assistente sociale, rientra nell’ambito del progetto “Poiesis” voluto dalla vice presidente Cinzia Fresina e sostenuto dalla Presidente Nazionale Maria Celeste Celi con l’obiettivo di sostenere le ospiti attraverso il Teatro Sociale, al fine di contribuire a fare maturare e arricchire la consapevolezza delle proprie capacità per acquistare sempre più autodeterminazione, autostima e autonomia sociale.

Video

 

Comunicato n. 1118
lunedì, 19 Ottobre 2020

Con ordinanza sindacale sono stati disposti, a tutela della salute di un cittadino affetto da favismo, i divieti di coltivazione di leguminose fresche (fave e piselli), per un raggio di 300 metri, e di vendita degli stessi prodotti alimentari anche in forma ambulante per un raggio di 150 metri in linea d’aria dalla residenza dell’interessato in via Palermo 878, Torrente Badiazza. La disposizione sindacale stabilisce inoltre, a spese dei proprietari, l’estirpazione e la distruzione delle piantagioni di leguminose eventualmente già presenti nelle aree. La vendita di leguminose fresche, preconfezionate in sacchetti sigillati, nell’area di 150 metri dalla residenza può essere effettuata solo a condizione che nell’esercizio commerciale, anche ambulante, sia esposto, bene in vista, un cartello che segnali al cittadino a rischio di crisi emolitica da favismo la presenza di leguminose fresche. Il Corpo della Polizia municipale dovrà procedere al controllo e vigilanza nei confronti di coloro che non ottemperino alle misure disposte, con denuncia all’Autorità giudiziaria in conformità all’art. 650 del Codice Penale, e provvedere allo smantellamento coattivo di eventuali coltivazioni, a spese delle parti interessate ai terreni, con il supporto operativo del dipartimento Autoparco.

Comunicato n. 1116
lunedì, 19 Ottobre 2020

La I Commissione consiliare Lavori Pubblici, presieduta dal consigliere Libero Gioveni, ha ridiscusso stamani l’importante ordine del giorno riguardante la titolarità delle aree di Messina Due e le relative annose problematiche di illuminazione, alla presenza degli Assessori, alle Politiche Energetiche Francesco Caminiti e all’Urbanistica Salvatore Mondello, dei delegati del Dipartimento Servizi Territoriali e Urbanistici ing. Messina, Patrimonio ing. Miuccio, del responsabile del Servizio Pubblica Illuminazione ing. Saglimbeni e del Vicecomandante della Polizia Municipale Giovanni Giardina. “Dal lungo dibattito – ha evidenziato Gioveni – è emerso che la lottizzazione non è stata mai perfezionata come da convenzione così da determinare un caos amministrativo che ha portato alla complessa attuale situazione. Gli ospiti hanno tenuto a precisare che per quanto di loro competenza – ha proseguito il Presidente – la sede stradale sia da ritenersi ancora privata ma ‘ad uso pubblico’, per questo tutti i provvedimenti amministrativi intrapresi fino ad oggi hanno avuto i loro effetti. L’Assessore Mondello ha affermato che anche sotto il profilo urbanistico la lottizzazione non è stata ancora completata con le aree e le opere quindi che non sono state cedute, motivo per cui tutta l’area è ancora in capo ai privati che dovrebbero provvedere a sanare. L’Assessore Caminiti ha comunque manifestato la chiara intenzione dell’Amministrazione di attivare la pubblica illuminazione per tutta l’area di Messina Due garantendo, così, la pubblica sicurezza dei residenti, confermando a tal riguardo la redazione del progetto di ripristino della luce pubblica che sarà presentato a breve. Deciso e puntuale anche l’intervento del consigliere Schepis che ha mostrato qualche perplessità sugli atti che gli uffici comunali hanno redatto negli ultimi anni, ma si è detto contento di apprendere dall’Assessore Caminiti e dal responsabile del servizio Saglimbeni che si sta già lavorando per riportare l’illuminazione pubblica a Messina Due. Pertanto – ha concluso Gioveni – sembra essere vicina la soluzione per garantire la sicurezza nella zona con l’avvio del servizio di illuminazione, per cui sono molto soddisfatto che i lavori consiliari odierni abbiano dato finalmente delle risposte rispetto ad una questione annosa e molto spinosa che oggi, quindi, appare ancora più chiara”.

Comunicato n. 1115
lunedì, 19 Ottobre 2020

Provvedimenti viariPer consentire l’esecuzione dei lavori di realizzazione strada di collegamento viale Gazzi e approdo FS per via Don Blasco, sono stati adottati provvedimenti viabili in vigore sino al 31 gennaio 2021. In via Maregrosso, nel tratto compreso tra le “Case D’Arrigo” e la via S, Cosimo, saranno pertanto vietati la sosta 0-24 su entrambi i lati ed il transito veicolare nella semicarreggiata lato ovest (lato monte), garantendolo, in sicurezza, a doppio senso di circolazione, nella restante semicarreggiata lato est (lato mare), con la larghezza minima di 6 metri, non interessata dai lavori e permettendo l’accesso a tutti gli ingressi ivi insistenti, pedonali e carrabili, per mezzo di appositi dispositivi ed il transito pedonale su marciapiedi e su percorsi pedonali protetti o deviando i pedoni sul marciapiede del lato della strada non interessato dagli interventi, per mezzo di idonea segnaletica di indirizzamento; i due sensi di circolazione, disponibili nella semicarreggiata lato est (lato mare) di via Maregrosso, dovranno essere separati tramite la realizzazione di segnaletica stradale orizzontale di striscia_longitudinale di mezzeria_e la collocazione di ‘‘delineatori flessibili’’ ancorati_alla pavimentazione stradale; vigerà inoltre il limite massimo di velocita 20 km/h in entrambi i sensi di marcia. In via Don Blasco, nel tratto del tronco 2° compreso tra le sezioni n. 12 e n. 16 (tratto compreso tra via S. Cecilia ed il numero civico 67), saranno vietati la sosta 0-24 su entrambi i lati ed il transito veicolare nella semicarreggiata lato ovest (lato monte), garantendo l’accesso a tutti gli ingressi ivi insistenti, pedonali e carrabili; istituiti, il senso unico alternato di circolazione nella semicarreggiata lato est (lato mare), con regolamentazione semaforica e collocazione di idonea segnaletica stradale e con l’ausilio, durante i periodi di maggior traffico veicolare, di movieri dotati di apposite palette; ed il limite massimo di velocita 20 km/h in entrambi i sensi di marcia. In viale Europa (asta Zaera), tratto a valle di via La Farina, vigeranno i divieti, di sosta 0-24 su entrambi i lati in via Gibilterra, tratto di viale Europa a valle di via La Farina, ed in via Suda, e di transito veicolare nelle porzioni di carreggiata di via Gibilterra, viale Europa (tratto a valle di via La Farina) e via Suda, con realizzazione della segnaletica stradale orizzontale di striscia di mezzeria per la delimitazione dei due sensi di marcia nei tratti di carreggiata, con una larghezza minima di 6 metri, di via Gibilterra, tra le vie La Farina e Suda, e di viale Europa, tra le vie La Farina e Industriale; il transito veicolare sarà anche interdetto nel tratto di via Gibilterra a valle dell’intersezione con via Suda ed in quello di viale Europa, a valle dell’intersezione con via Industriale, ad eccezione di tutte le attività frontistanti alle quali dovrà essere garantito l’accesso; istituiti infine la “direzione obbligatoria a destra” in via Industriale ad intersezione con viale Europa; il senso unico alternato di circolazione in via Suda, con diritto di precedenza per i veicoli in direzione di marcia mare-monte; e la “direzione obbligatoria diritto”, in via La Farina, ad intersezione con il tratto di viale Europa a valle della stessa via La Farina.

Comunicato n. 1114
lunedì, 19 Ottobre 2020

Gli indici dei prezzi al consumo di settembre 2020 sono stati elaborati nel contesto di progressiva riduzione della gravità dell’emergenza sanitaria dovuta al diffondersi del Covid-19 in Italia e di riapertura di buona parte delle attività commerciali di offerta di beni e servizi di consumo. Pur rimanendo sopra la norma, il numero di mancate rilevazioni è quindi diminuito (analogamente a quanto accaduto a giugno, luglio e agosto). L’impianto dell’indagine sui prezzi al consumo, basato sull’utilizzo di una pluralità di canali per l’acquisizione dei dati, ha consentito di ridurre gli effetti negativi dell’elevato numero di mancate rilevazioni sulla qualità delle misurazioni della dinamica dei prezzi al consumo.

Nella città di Messina, nel mese di settembre 2020, si registra un decremento congiunturale del -0,8% e tendenziale del -0,4% dell’indice dei prezzi al consumo. Crescono tendenzialmente rispetto all’anno precedente: prodotti alimentari e bevande analcoliche (+0,7%), bevande alcoliche e tabacchi (+2,7%), abbigliamento e calzature (+0,5%), mobili, articoli e servizi per la casa (+0,8%), servizi sanitari e spese per la salute (+0,8%), ricreazione spettacoli e cultura (+0,1%), istruzione (+0,8%), servizi ricettivi e ristorazione (+2,2%), altri beni e servizi (1,6%).
Decrescono: abitazione, acqua, elettricità e combustibili (-5,0%), trasporti (-3,6%) e comunicazioni (-4,8%). Energia elettrica: nel mercato dell’energia elettrica si rileva un lieve aumento congiunturale delle tariffe nel mercato libero (+0,2%; -2,7% il tendenziale). Servizi di trasporto: i prezzi dei servizi di trasporto evidenziano diminuzioni congiunturali generalizzate dovute alla conclusione della stagione estiva. I cali più marcati interessano i voli europei (-47,7%; -45,2% il tendenziale), seguiti dal trasporto marittimo (-36,6%; -2,1% il tendenziale), dai voli intercontinentali (-36,1%; +6,9% il tendenziale) e dai voli nazionali (-26,1; -2,3 il tendenziale). Stabile, rispetto al mese precedente, risultano i prezzi del trasporto ferroviario nazionale (-1%; +7,9% il tendenziale). Attività turistiche e ricreative: anche l’andamento dei prezzi per queste tipologie di servizio è fortemente condizionato dalla conclusione della stagione estiva. Tale dinamica si riflette sui pacchetti vacanza che registrano una diminuzione congiunturale più ampia per quelli nazionali (-11,4%; +11,8% il tendenziale), rispetto ai pacchetti internazionali (-6,3%; -10,5% il tendenziale). Tra gli altri servizi turistici, la flessione congiunturale più marcata interessa i villaggi vacanze, campeggi, ostelli e simili (-25,1%; +3,6% il tendenziale), seguiti dagli stabilimenti balneari (-15,5%; +2,4% il tendenziale), e dagli agriturismi (-10,9%). Diminuiscono, a livello congiunturale, anche i parchi divertimento (-1,8%; +3,9% il tendenziale). Cultura: i libri di narrativa evidenziano una flessione su base congiunturale dovuta a una contrazione dei prezzi di alcuni best seller (-1,4%; -1,2% il tendenziale). Una lieve diminuzione si registra anche per i quotidiani, sia a diffusione nazionale (-0,5%; -1,4% il tendenziale), sia locale (-0,2%; +2,3% il tendenziale), per effetto di una diversa distribuzione di allegati. Istruzione: i libri scolastici mostrano una variazione congiunturale positiva, legata alla riapertura della stagione scolastica, con un incremento leggermente più alto per i testi della scuola dell’obbligo (+1,8%; +1,8% il tendenziale) rispetto a quelli destinati agli studenti della scuola secondaria superiore (+1,7%; +1,7% il tendenziale).

Comunicato n. 1113
lunedì, 19 Ottobre 2020

La preannunciata conferenza stampa di oggi, lunedì 19, alle ore 11, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, relativa alla presentazione del progetto “Poiesis”, è stata annullata a seguito delle nuove disposizioni del DPCM per il contenimento del Covid 19.

Comunicato n. 1112
lunedì, 19 Ottobre 2020

foto del Consiglio comunale

Oggi, lunedì 19, alle ore 18, il Consiglio comunale si riunirà con all’ordine del giorno le proposte di delibera relative al riconoscimento di debiti fuori bilancio.

Comunicato n. 1111
lunedì, 19 Ottobre 2020

Oggi, lunedì 19, alle ore 11, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, alla presenza del Vicesindaco Carlotta Previti, degli Assessori Alessandra Calafiore e Laura Tringali, e del Presidente del C.I.R.S. Maria Celeste Celi, nel corso di una conferenza stampa, sarà presentato il progetto “Poiesis” del Cirs Onlus Casa Famiglia “Glicine” di Messina, finalista al concorso “Video in Versi” alla 77esima Mostra del Cinema di Venezia e promosso dalla fondazione Oderzo Cultura Onlus. La regia, curata dalla regista e attrice messinese Marika Roberto, ha come protagoniste le ospiti della Casa Famiglia delle quali il dolore, le ferite e le sofferenze, grazie alla metodologia e all’esperienza della regista sono state trasformate in immagini recitative di liberazione e leggerezza. La regista ha scelto, insieme alle ospiti, di interpretare la poesia “Sereno” di Giuseppe Ungaretti. L’importante riconoscimento, che è stato ritirato dalla regista e da Daniela Sturiale assistente sociale, rientra nell’ambito del progetto “Poiesis” voluto dalla vice presidente Cinzia Fresina e sostenuto dalla Presidente Nazionale Maria Celeste Celi con l’obiettivo di sostenere le ospiti attraverso il Teatro Sociale, al fine di contribuire a fare maturare e arricchire la consapevolezza delle proprie capacità per acquistare sempre più autodeterminazione, autostima e autonomia sociale.