Comunicati stampa di giovedì 19 Novembre 2020


Comunicato n. 1252
giovedì, 19 Novembre 2020

L’Assessore allo Sport Francesco Gallo rende noto che il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri metterà a disposizione delle Associazioni e delle Società Sportive Dilettantistiche un contributo forfettario di 1.600 euro per ogni richiesta ammessa. L’istanza deve essere presentata entro le ore 16 di martedì 24 novembre 2020 e le informazioni necessarie sono disponibili sul sito www.sport.governo.it . “Analoga iniziativa a sostegno delle ASD e SSD cittadine – precisa l’Assessore Gallo – sarà attivata la prossima settimana anche dal Comune di Messina”.

Comunicato n. 1251
giovedì, 19 Novembre 2020

I provvedimenti e le misure politiche sociali adottate nella fase della seconda ondata da Covid- 19 è stato il tema affrontato oggi in sede consiliare dalla VII Commissione Permanente, presieduta dal Consigliere Placido Bramanti, alla presenza dell’Assessore alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore.
“La situazione sociale nel Comune di Messina nella fase precedente la pandemia – ha evidenziato il Presidente Bramanti – presentava già notevoli difficoltà rispetto ad un impatto che ha colto di sorpresa tutta la comunità. Basti pensare al numero di disoccupati nazionale e regionale, dei quali la provincia di Messina detiene il triste primato, ad una popolazione che diminuisce di 2 mila unità l’anno con il conseguente aumento dell’età media degli abitanti che ha portato gli over 65 ad essere più del 20% della popolazione. Se molti giovani studenti fuori sede sono rientrati nelle proprie case è solo a causa delle emergenze sanitarie attuali, senza considerare quanti poi sono dovuti rientrare perdendo il lavoro per la gravissima crisi economica che stiamo attraversando. Il dramma della povertà sociale, infatti, se a livello nazionale nel 2019 aveva riguardato la soglia critica dei 5 milioni di persone, dopo la pandemia rischia di registrarne almeno il doppio con il serio rischio che il Sud e le periferie diventino una vera e propria bomba sociale, ingrossando il business della malavita e il disagio sociale. L’emergenza di questi mesi spinge a riprogettare e ripensare per il futuro l’ottica con cui finora sono stati erogati i servizi alla persona nel nostro territorio. I servizi sociali sono stati ridisegnati all’interno della Messina Social city con una strategia di contenimento dei rischi di contagio da Covid-19: questo ha comportato purtroppo la sospensione di assistenza scolastica, asili nido, scuolabus, trasporto disabili, centri socio educativi, accompagnamento di anziani a visite mediche, provocando non pochi problemi all’interno delle famiglie. A distanza di ben 7 mesi dalla fine del primo traumatico lockdown è tempo di sapere come verranno affrontate le esigenze di quelle categorie di persone che hanno mostrato particolare vulnerabilità nella prima fase dell’epidemia come anziani, disabili e bambini. L’incontro con l’Assessore Calafiore – ha continuato Bramanti – ha consentito di toccare diverse tematiche che interessano i cittadini messinesi: su tutte la recente pianificazione effettiva della gestione del rifinanziamento da 4 milioni di euro per la Family Card ed il relativo coinvolgimento in questa gestione anche delle associazioni di volontariato. A seguito del voto favorevole da parte del Consiglio Comunale sulla proposta di variazione di bilancio presentata dall’Amministrazione, sono stati infatti rimodulati i fondi previsti con nuovi stanziamenti di risorse e misure di sostegno per le categorie sociali ed economiche destinate a questa terribile seconda ondata pandemica. Dallo scorso lunedì e fino a domani, infatti, sarà possibile compilare il primo avviso per il completamento della domanda relativa al rimborso delle utenze; da lunedì 23 novembre e sino a venerdì 27 invece, sarà aperta la piattaforma per la domanda dei buoni alimentari. La Family Card potrà essere utilizzata dal 1° dicembre al 31 gennaio 2021. Durante la Commissione Consiliare sono emerse, inoltre, le criticità che hanno colpito i nostri giovani, chiedendo a tal proposito quali strumenti abbiano predisposto i servizi sociali in merito a questo tipo di emergenza sociale. Le problematiche hanno riguardato i giovani ospiti delle Comunità per Minori di Messina (che a seguito dei provvedimenti governativi hanno visto interrompere, per la loro tutela sanitaria, qualsiasi contatto con i familiari), i minori affetti da patologie del Neurosviluppo ed in trattamento abilitativo ambulatoriale e domiciliare presso i Centri Riabilitativi Convenzionati con il Servizio Sanitario, i minori vittime di abuso, maltrattamento e violenza assistita, ed in generale tutti quei giovani che hanno dovuto rinunciare al quotidiano contatto con i coetanei e con gli insegnanti e alle loro attività extrascolastiche, manifestando spesso sofferenza emotiva che oggi necessita di essere supportata. Siamo soddisfatti di questo incontro anche e soprattutto perché è emersa la necessità da parte di tutti di una seria riorganizzazione delle politiche sociali – ha dichiarato in conclusione il Presidente Placido Bramanti – i primi aiuti diretti attraverso aggiustamenti del sistema della fiscalità municipale ma anche servizi di supporto sociale per le persone più vulnerabili del nostro tessuto sociale, restano al centro del nostro impegno in questo storico periodo che stiamo attraversando. Le misure di sostegno alle famiglie più disagiate sono una responsabilità delle istituzioni e spesso si sono verificate situazioni in cui vi fossero soggetti bisognosi non destinatari di alcun tipo di sostegno da parte dei Servizi Sociali, a causa dell’assenza di una mappa delle esigenze e delle criticità sociali e delle lacune della stessa piattaforma Family Card, che non ha previsto l’inserimento di indicatori utili a classificare i bisogni dei cittadini meno abbienti”.

Comunicato n. 1245
giovedì, 19 Novembre 2020

Su convocazione dell’Assessore alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli, in accordo con l’Assessore all’Ambiente Dafne Musolino, sollecitati dal Comitato Rinascita per Messina che ha denunciato la presenza di numerose discariche presenti su gran parte delle aree limitrofe al torrente Santo Stefano, si è svolto un sopralluogo congiunto al quale sono stati invitati il Genio Civile, l’Autorità di Bacino, la Polizia Metropolitana, il nucleo di polizia specialistica della Polizia Municipale, il nucleo pg della Guardia Costiera, il dipartimento servizi Ambientali con i vari servizi Ambiente e Sanità, Protezione Civile e Difesa del Suolo. “Preso atto della mancata presenza dell’Autorità di Bacino e del Genio Civile, – dichiara l’Assessore Minutoli – tutti i presenti, ai quali si è unito anche il personale della Messina Servizi Bene Comune, hanno avuto modo di verificare lo stato di degrado e di continuo abbandono di rifiuti e inerti lungo i margini dell’asta torrentizia. Numerosi rifiuti pericolosi che sono stati immortalati dagli agenti intervenuti, e che faranno parte del report che verrà inoltrato a tutti gli uffici competenti, quali suppellettili, guaina da impermeabilizzazione, copertoni di veicoli e persino una cisterna sommersa da detriti e inerti, rappresentano la cornice della sporcizia generale certamente provocata dalla mano dell’uomo. Durante il sopralluogo, i responsabili di Messina Servizi hanno mostrato le immagini relative ad una bonifica effettuata lo scorso 9 novembre ove, purtroppo, nello stesso spazio erano già presenti nuovi rifiuti. E’ chiaro che – conclude Minutoli – se la buona volontà e l’impegno a migliorare il territorio da parte di questa Amministrazione, non si unisce all’attenta collaborazione di tutte le forze dell’ordine e della stessa cittadinanza, sarà impresa ardua ripristinare le condizioni di sicurezza dei torrenti e di questo in particolare”.

Comunicato n. 1250
giovedì, 19 Novembre 2020

Nell’ambito dei lavori per l’intervento di adeguamento statico e miglioramento sismico del viadotto Ritiro, al fine di eseguire le attività di taglio della soletta e lo svaro delle travi della campata 8 della carreggiata sinistra del predetto viadotto, è stata disposta l’interruzione saltuaria del traffico veicolare (Stop&Go) della rampa C dello svincolo Giostra per i veicoli provenienti da Messina che transitano in direzione Palermo dell’autostrada A/20 Messina-Palermo (tangenziale di Messina) in orario notturno. Il cronoprogramma previsto è il seguente: dalle ore 21 di oggi, giovedì 19, alle 6 di domani, venerdì 20; dalle 21 di domani, venerdì 20, alle 6 di sabato 21; dalle 21 di lunedì 23 alle 6 di martedì 24; dalle 21 di martedì 24, alle 6 di mercoledì 25; dalle 21 di mercoledì 25 alle 6 di giovedì 26; dalle 21 di giovedì 26, alle 6 di venerdì 27; e dalle 21 di venerdì 27 alle 6 di sabato 28. L’interruzione saltuaria della circolazione veicolare avverrà per periodi di durata massima di 10 minuti e la gestione del traffico sarà effettuata con l’ausilio di movieri. E’ inoltre istituito il limite massimo di velocità di 40 km/h in ossequio al decreto ministeriale Infrastrutture e Trasporti del 10/07/2002 e al D.M. 22/01/2019.

Comunicato n. 1249
giovedì, 19 Novembre 2020

Il Comando del Corpo di Polizia Municipale ha disposto la prosecuzione dei servizi di controllo della velocità con autovelox, nell’ottica della prevenzione dei sinistri stradali, e con il dispositivo “scout”, per il rilevamento delle infrazioni al Codice della Strada in materia di divieti di sosta. I servizi saranno effettuati da lunedì 23 sino a sabato 28, alternativamente sugli assi viari più interessati dal traffico. Il controllo con autovelox si svolgerà sulla Strada Statale 114 a Galati e Mili Marina; sui viali Boccetta e della Marina Russa; sulla via Consolare Pompea; e sulla Strada Statale 113 a Casabianca. Il dispositivo “scout” monitorerà la Strada Statale 114, nel tratto tra il bivio Zafferia e la rotatoria “Alfio Ragazzi”; via Marco Polo; viale S. Martino, da villa Dante a piazza Cairoli; via Industriale (tratto Samperi – S. Cecilia); via La Farina, tra le vie S. Cosimo e Cannizzaro; piazza Duomo (isola pedonale); viale della Libertà, dal viale Giostra sino alla Prefettura; viale Boccetta, dalla via Garibaldi al viale Principe Umberto; via Garibaldi, dalla Prefettura sino a piazza Cairoli; via T. Cannizzaro, tra il corso Cavour e il viale Italia; piazza della Repubblica; piazza Duomo (area pedonale); viale della Libertà, tra la rotatoria Annunziata e Giostra, e tra viale Giostra e la Prefettura; viale San Martino ( tratto Villa Dante – piazza Cairoli); S. S. 114, nel tratto bivio Zafferia – rotatoria A. Ragazzi; via Marco Polo; via T. Cannizzaro, nel tratto corso Cavour – viale Italia; corso Cavour, dal viale Boccetta sino alla via T. Cannizzaro; via I Settembre (tratto Battisti – viale San Martino); via Garibaldi, nel tratto Prefettura –Cairoli; via Tommaso Cannizzaro, tra le vie La Farina e Battisti; via C. Battisti, dalla rotatoria del viale Europa a via Garibaldi; e via Garibaldi, dalla Prefettura al viale Giostra. Il Comando della Polizia municipale raccomanda agli automobilisti il rispetto dei limiti di velocità su tutte le strade, ricordando che l’eccesso di velocità è tra le cause, che incidono maggiormente sulla gravità dei sinistri stradali, e l’osservanza delle regole che vietano la sosta, in particolare in doppia fila, sul marciapiede, nelle corsie preferenziali, pista ciclabile e attraversamenti pedonali.

Comunicato n. 1248
giovedì, 19 Novembre 2020

Lunedì 23 saranno eseguiti interventi di sostituzione delle alberature, eliminazione di ceppaie, messa a dimora di impianti arborei e ripristino di marciapiedi in alcune strade del centro. Pertanto, nella fascia oraria 6 – 17.30, vigerà il divieto di sosta su entrambi i lati delle vie Maddalena e E. L. Pellegrino, nel tratto compreso tra via Cesare Battisti e viale San Martino; ed in via Risorgimento, tra le vie Camiciotti e T. Cannizzaro. La limitazione viaria sarà in vigore per singoli tratti di intervento giornaliero, provvedendo ad interdire il transito pedonale nei corrispondenti tratti di marciapiede (indirizzando, con idonea segnaletica stradale, i pedoni nei tratti di marciapiede sul lato opposto, garantendo, in sicurezza, l’accesso a tutti gli ingressi ivi presenti, per mezzo di protezioni superiori e laterali), per il posizionamento dei mezzi d’opera. La parte di carreggiata stradale occupata dai mezzi impegnati dovrà essere opportunamente delimitata e la circolazione stradale garantita e regolamentata nella restante parte, a cura e spese della ditta esecutrice, provvedendo ad istituire il senso unico alternato di circolazione (regolamentato con movieri o con impianti semaforici provvisori e con la collocazione di idonea segnaletica stradale) in quelle strade a doppio senso di circolazione in cui a causa dei lavori non è possibile mantenere il contemporaneo doppio senso di circolazione. Gli interventi dovranno essere effettuati con esclusione delle fasce orarie 7.15-8.45 e 13 -14.15.

Comunicato n. 1247
giovedì, 19 Novembre 2020

Per consentire all’AMAM l’esecuzione interventi di pulizia programmata delle caditoie, griglie di scolo e tombini di acque bianche in via Consolare Valeria sono stati adottati provvedimenti viari. Nella fascia oraria 7 – 17, lunedì 23 sarà vietata la sosta su entrambi i lati del tratto compreso tra le vie delle Corse e Melchiorre Tommasi; martedì 24, il divieto interesserà il tratto tra le vie Melchiorre Tommasi e Catullo Caio Valerio; e mercoledì 25 quello tra via Catullo Caio Valerio e Largo La Rosa.

Comunicato n. 1246
giovedì, 19 Novembre 2020

Il Consiglio comunale, riunitosi ieri per proseguire l’attività deliberativa, ha approvato, con ventuno voti favorevoli, un astenuto e nessuno contrario, il provvedimento relativo alle procedure di spostamento degli operatori commerciali dall’ex mercato ittico e reinsediamento all’ex mercato Zaera ora denominato Mercato Area Verde”. Successivamente l’Aula ha esitato, con dodici voti favorevoli, un astenuto e nessuno contrario, l’atto di ampliamento dei posteggi del mercato domenicale KM0 – Piazza F. Lo Sardo. Sentita la conferenza dei capigruppo, i lavori sono stati infine aggiornati a lunedì 23, alle ore 18.

Comunicato n. 1232
giovedì, 19 Novembre 2020


Sino a domani, venerdì 20 novembre, è aperto l’Avviso Pubblico per l’accesso al rimborso utenze domestiche (luce, acqua, gas, bombole) relativo alle bollette in scadenza nei mesi di MAGGIO E GIUGNO. Tale Avviso rientra nelle misure di sostegno all’emergenza socio-assistenziale da Covid-19. I cittadini che vogliono presentare istanza di rimborso delle suddette utenze devono utilizzare esclusivamente la piattaforma online accedendo attraverso il motore di ricerca: Comune di Messina Family Card o all’indirizzo https://familycard.comune.messina.it/. Il richiedente che effettua l’accesso per la prima volta deve seguire la procedura di registrazione (inserendo nei campi la mail di riferimento) e attendere che gli vengano comunicate le credenziali personali sulla mail registrata e rientrare nel sito Comune di Messina Family Card per effettuare l’accesso in piattaforma. Se il richiedente ha già presentato la domanda online oppure se è già in possesso delle credenziali, accede all’area riservata cliccando sul pulsante “Accedi”. L’Avviso prevede 3 tipologie di richiedenti: A) che nessun componente del nucleo familiare abbia percepito reddito da lavoro, né da rendite finanziarie o proventi monetari a carattere continuativo di alcun genere e non sia stato destinatario di alcuna forma di sostegno pubblico, a qualsiasi titolo e comunque denominata (es. Reddito di Cittadinanza, Naspi, Indennità di mobilità, CIG, pensioni varie, ecc.); B) che uno o più componenti del nucleo familiare abbiano percepito forme di sostegno pubblico, a qualsiasi titolo (es. Reddito di Cittadinanza, Naspi, Indennità di mobilità, CIG, pensioni varie, ecc.). Non fanno reddito l’indennità di accompagnamento, il contributo di disabilità gravissima e l’indennità di frequenza; C) che uno o più componenti del nucleo familiare siano titolari di un reddito da lavoro dipendente di importo inferiore al Reddito di Cittadinanza di cui alla tabella A. Solo i richiedenti che non posseggono la strumentazione adeguata (personal computer, tablet, smartphone, e.mail, stampanti) o coloro che, pur disponendo della dotazione digitale, non hanno le abilità per effettuare l’inserimento on line dell’istanza in maniera corretta, potranno rivolgersi agli SPORTELLI ISTITUITI PRESSO LE CIRCOSCRIZIONI COMUNALI di appartenenza per avere il supporto necessario. Coloro che, oltre a non possedere la strumentazione adeguata o le abilità digitali, non possono recarsi alla Circoscrizione a causa di impedimento fisico certificato, permanente o temporaneo, della mobilità o della libertà, potranno contattare direttamente i numeri di riferimento della MESSINA SOCIAL CITY (320-0459542/388-1039638) per ricevere istruzioni in merito. Chiunque avesse difficoltà nella compilazione della domanda, per informazioni, potrà utilizzare i seguenti numeri telefonici 366-9396261; 366-9396419; 366-9396421.