Comunicati stampa di mercoledì 22 Settembre 2021


Comunicato n. 1045
mercoledì, 22 Settembre 2021

Si è conclusa oggi la prima parte degli eventi organizzati da ATM S.p.A. per la ventesima edizione della Settimana Europea della Mobilità. Grazie alla collaborazione con l’Amministrazione comunale, l’Università degli Studi di Messina, l’ASP di Messina e il Commissario contro l’emergenza Covid-19, si è avuto un grande successo con numerosi partecipanti e un buon risultato mediatico come confermato dagli speciali realizzati sul tema da RTP, TCF e Tempostretto.
“La Settimana Europea della Mobilità nasce anche per una crescita culturale delle nostre abitudini in quanto a piedi o in bicicletta, con il tram o il bus – ha evidenziato l’Assessore alla Mobilità Salvatore Mondello – l’obiettivo è incentivare il trasporto sostenibile per ridurre l’inquinamento ambientale e acustico e la congestione del traffico, migliorando la qualità della nostra vita. In tema di mobilità, l’Amministrazione De Luca si è mossa su due linee di pensiero: quella della pianificazione e della programmazione generale che inciderà sulla visione della città nei prossimi dieci anni con riferimento ovviamente all’elaborazione e all’adozione del PGTU da un lato e del PUMS (Piano Mobilità Urbana Sostenibile), adottato dalla Giunta ad agosto, dall’altro”.
“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti dalla prima Settimana europea della Mobilità targata ATM – ha aggiunto il Presidente dell’Azienda Giuseppe Campagna –. Per un evento di rilevanza internazionale ci siamo aperti alla città, coinvolgendo in particolar modo gli studenti e i giovani. Si tratta di un ulteriore tassello nel percorso virtuoso di collaborazione con Messina che porterà nei prossimi anni ad una completa rivoluzione della mobilità cittadina. Il cambiamento più rilevante sarà certamente il nuovo progetto del tram al quale si aggiungeranno una serie di investimenti che tra nuove vetture e nuovi approcci strategici e tecnologici porteranno a servizi sempre più adatti alle esigenze della collettività. Tra le attività che mi rendono particolarmente entusiasta c’è il coinvolgimento degli studenti dell’Istituto Verona-Trento Majorana, che hanno potuto visitare e toccare con mano gli strumenti nelle nostre officine di riparazione bus e tram. Molto importante per ATM è stata anche l’istituzione dell’hub vaccinale all’interno dell’azienda che, anche se in piccola parte, ha contribuito a combattere concretamente la pandemia grazie alle vaccinazioni effettuate”.
Gli eventi legati alla settimana della mobilità proseguiranno con una grande manifestazione nei giorni 22, 23 e 24 ottobre all’interno dell’hub vaccinale PalaRescifina. “L’e-motorshow di Messina sarà la parte più divertente e di intrattenimento che concluderà la Settimana Europea della Mobilità – ha affermato il Presidente Campagna –. Si tratta di un intero villaggio dedicato alla mobilità elettrica che avrà il suo momento clou nella sfida Smart e-cup, una competizione inserita nel calendario ACI Sport, che vedrà i piloti gareggiare in emozionanti scontri one to one. Ci saranno atleti, influencer e il nostro testimonial Giancarlo Fisichella. Sarà un’occasione unica, per adulti e bambini, per venire in contatto con il mondo della mobilità elettrica e sostenibile”.

Comunicato n. 1044
mercoledì, 22 Settembre 2021

Sabato 25, dalle ore 10 alle 20, e domenica 26, dalle 10 alle 13, si terrà a Piazza Cairoli (lato monte) la seconda edizione dell’iniziativa patrocinata dal Comune di Messina “Se la Vita non sorride tu falle il…Solletico”, due giorni in piazza per conoscere e condividere le attività dell’Associazione Solletico. La realtà solidale nasce il 30 marzo 2019 e ha come scopo quella di rendere meno gravosa la permanenza dei bambini e degli adolescenti in ospedale, tramite attività ludiche e di intrattenimento, operando a sostegno e supporto morale delle famiglie che spesso vivono in maniera traumatica l’esperienza del ricovero, ed all’esterno dell’ospedale con quei bambini e adolescenti che in base alla loro natura fisica necessitano di un supporto ludico e nel tempo libero che possa normalizzare le loro vite. Obiettivo primario è, in coordinamento con il personale medico e paramedico delle strutture d’accoglienza, quello dell’umanizzazione delle stesse attività, agendo dove possibile anche sull’ambiente rendendo l’impatto con il ricovero più gradevole e meno forzato.

Comunicato n. 1043
mercoledì, 22 Settembre 2021

Da venerdì 24, sino a domenica 26, nella fascia oraria 20-6, saranno effettuati dalla Messinaservizi Bene Comune interventi di scerbatura nel quadrilatero compreso tra le vie Ugo Bassi, viale Europa, viale San Martino e via Trieste. Vigerà pertanto il divieto di sosta sul lato nord di via Trieste, sul lato monte di via Ugo Bassi, sul lato nord di viale Europa, sul lato mare di viale San Martino, lato sud di via Trieste e su entrambi i lati dei tratti interclusi delle vie G. Bruno e Trento.
Sempre da venerdì 24, sino a domenica 26, nella fascia oraria 20-6, le attività di scerbatura interesseranno il quadrilatero compreso tra le vie Garibaldi, Consolato del Mare, corso Cavour, piazza Duomo e I Settembre. l divieto di sosta insisterà sul lato monte di via Garibaldi, lato sud di via Consolato del Mare, lato mare di corso Cavour, sul lato nord di piazza Duomo e di via I Settembre, nei tratti interclusi di via C. Battisti (lato mare), Loggia dei Mercanti (entrambi i lati), via Colombo (entrambi i lati), via Argentieri (entrambi i lati) e piazza Antonello (settore sud/est).

Comunicato n. 1042
mercoledì, 22 Settembre 2021

Per consentire al Dipartimento Servizi Tecnici l’occupazione suolo lungo il perimetro dell’istituto scolastico Gallo – Mazzini nell’ambito dei lavori di ristrutturazione dei prospetti, sono state disposte limitazioni viarie. Sino al 26 ottobre sarà vietata la sosta 0-24, con zona rimozione coatta, sul lato est di via Natoli e sul lato ovest di via La Farina, tra le vie C. Duilio e A. Regolo, e sul lato sud di via C. Duilio, tra le vie Natoli e La Farina, al fine di realizzare un percorso pedonale protetto della larghezza di 2 metri nella adiacente parte di carreggiata stradale destinata alla sosta veicolare, avendo cura di permettere, in sicurezza, la fruibilità di tutti gli accessi insistenti nel tratto di strada e degli attraversamenti pedonali; sarà garantita la fruibilità, in sicurezza, anche degli accessi insistenti all’interno dell’area pedonale di via A. Regolo; trasferito infine sul lato ovest di via Natoli, nel tratto antistante l’area pedonale di via A. Regolo, lo stallo per la sosta di veicoli a servizio di persone diversamente abili, attualmente sito sul lato ovest di via Natoli, a sud dell’intersezione con via C. Duilio.

Comunicato n. 1041
mercoledì, 22 Settembre 2021

Le strategie per il futuro della mobilità sostenibile nello Stretto di Messina sono state al centro del convegno organizzato da Atm S.p.A. a bordo di nave Elio di Caronte e Tourist, che ha ospitato relatori e giornalisti. All’evento, moderato dal giornalista Emilio Pintaldi, hanno preso parte il Presidente di Atm Giuseppe Campagna, l’Amministratore delegato di Caronte e Tourist Lorenzo Matacena, il Presidente della Camera di commercio Ivo Blandina, il Segretario dell’Autorità portuale Domenico La Tella, l’esperto di mobilità e professore emerito dell’Università degli Studi di Messina Giuseppe Vermiglio e la professoressa ordinaria di diritto della navigazione Francesca Pellegrino.
Nel corso dell’incontro sono stati trattati i temi relativi al Ponte e al biglietto integrato per i mezzi pubblici e i presenti hanno concordato sulla necessità di una organizzazione strategica dei mezzi dello Stretto che vengano incontro alle esigenze dei viaggiatori. Il Presidente Campagna ha sottolineato come: “La società si sta battendo per portare avanti i propri investimenti e fare in modo di rispondere in modo concreto ai viaggiatori messinesi, ai pendolari e a tutti coloro che vivono lo Stretto utilizzando i mezzi di trasporto. ATM è disponibile a farsi parte attiva in questo dialogo che ha come obiettivo creare una nuova mobilità sostenibile a Messina e più in generale nello Stretto. Infatti, senza un ragionamento coerente che calcoli tutte le varianti della mobilità, è impensabile dare all’area l’importanza strategica che si merita nel panorama nazionale e internazionale”. La conferma della necessità di integrazione è emersa anche dalle parole di Lorenzo Matacena, Amministratore delegato di Caronte e Tourist: “La mobilità sostenibile non dipende solo da noi, ma dalle scelte delle comunità presso le quali anche noi operiamo. Tant’è vero che l’alimentazione a LNG della nostra Elio è stata di fatto inibita da scelte a noi estranee. Mi riferisco all’annosa questione del deposito di LNG che avevamo chiesto di costruire e che sarebbe stato anche a servizio dei tir, che sempre più numerosi sono alimentati da motori bi-fuel. Una richiesta ancora ferma al palo. Noi comunque non ci fermiamo. Da parte nostra prevediamo 200 milioni di investimenti per navi a gas, bio metano e a propulsione interamente elettrica con, nel mirino, l’utilizzo di altre soluzioni ancor più ecocompatibili”. Il futuro per lo Stretto di Messina sarà quindi sempre più sostenibile, attento all’ambiente e orientato alla centralità del cittadino, come é emerso dal dibattito.