Comunicati stampa di martedì 23 Febbraio 2021


Comunicato n. 188
martedì, 23 Febbraio 2021

Anche per l’anno scolastico 2020/2021 sono state attivate le procedure per l’erogazione degli stanziamenti destinati alla fornitura gratuita e semigratuita dei libri di testo per le famiglie con basso reddito, ai sensi dell’art. 27 della legge 448/98. Il 16 aprile è il termine ultimo per presentare nelle scuole di appartenenza le richieste dei buoni libro per l’anno scolastico 2020-2021. Il beneficio è riservato agli studenti iscritti e frequentanti le scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, residenti nel comune di Messina, appartenenti a nuclei familiari con ISEE pari o inferiore a 10.632,94 euro. Il Dipartimento dell’Istruzione e della Formazione professionale della Regione siciliana, come previsto dalla legge 448/98, ha attivato con la circolare del 10 febbraio le procedure per l’erogazione degli stanziamenti destinati alla fornitura gratuita e semigratuita dei libri di testo. La richiesta di contributo sottoscritta dal genitore o avente rappresentanza legale dello studente deve essere presentata, a pena di esclusione, entro l’improrogabile termine del giorno 16 aprile 2021 esclusivamente all’Istituzione scolastica frequentata.
Alla domanda devono essere allegati la fotocopia del documento di riconoscimento del soggetto richiedente il beneficio, (padre, madre o tutore) in corso di validità; e la fotocopia del codice fiscale.
Per informazioni è possibile rivolgersi alle segreterie delle scuole cittadine o al Dipartimento Servizio alla Persona e alle Imprese Servizio Pubblica Istruzione, attraverso i numeri telefonici 0907723441 090/7723437. L’avviso è pubblicato sul sito istituzionale del Comune nella Sezione Informazioni ed all’ Albo pretorio nella Sezione utilità.

Comunicato n. 187
martedì, 23 Febbraio 2021

Lavorare per un obiettivo comune ha permesso di trovare una soluzione rapida e funzionale che permetterà di non bloccare completamente la mobilità a Larderia. Al termine del sopralluogo congiunto di questo pomeriggio, che ha visto la presenza del sindaco Cateno De Luca, dell’Assessore ai Lavori Pubblici Salvatore Mondello, dei rappresentanti e tecnici del Cas, della Città Metropolitana, del consigliere comunale Nello Pergolizzi, del Presidente della I Municipalità Giovanni Scopelliti, è stato concordato di realizzare un bypass che consentirà di non chiudere il viadotto.
Circa due settimane fa è stato riscontrato lungo la S. P. 39, in corrispondenza del sovrappasso autostradale, un foro di notevoli dimensioni, tanto da rendere necessario l’intervento urgente dei tecnici del CAS e della Città Metropolitana, che hanno prontamente ridotto la carreggiata a rischio, consentendo il passaggio di mezzi nella infrastruttura su una sola corsia. Le verifiche preliminari, eseguite dal Cas, hanno evidenziato la necessità di circa due mesi per il rifacimento del “solettone”, salvo eventuali altre criticità che verranno riscontrate dalle ulteriori verifiche strutturali in corso.

Il sopralluogo odierno fa seguito ad una serie di tavoli tecnici, oltre che a due incontri in Prefettura.
Con la regia del Capo di Gabinetto Carmelo Musolino, si è concordato che l’unica alternativa valida è quella di realizzare un bypass che attraversa l’autogrill autostradale e un tratto di terreno privato, per innestarsi nella SP39 a monte dell’interruzione. L’assessore Mondello ha curato direttamente le interlocuzioni con i proprietari Sig.ri Di Bella, che dimostrando grande senso civico ed enorme disponibilità al bene comune, hanno acconsentito alla realizzazione del bypass che attraverserà i loro terreni. L’intera operazione è stata resa possibile grazie all’intermediazione del sindaco De Luca e dell’Assessore Mondello, che hanno messo a sistema i contributi tecnici della Città Metropolitana e del CAS, dimostrando ancora una volta la valenza delle sinergie interistituzionali che, se indirizzate verso obiettivi comuni, portano a risultati significativi nella risoluzione delle criticità. Gli interventi previsti, contribuiranno a rendere possibile la mobilità della zona, sia in termini di collegamento con i villaggi, sia in una migliore e più funzionale fruizione della vicina arteria autostradale.

Comunicato n. 186
martedì, 23 Febbraio 2021

Domani, mercoledì 24, gli uffici del Corpo di Polizia Municipale (Servizio Affari Generali e Servizio Gestione Contravvenzioni), di Palazzo Satellite, in piazza delle Repubblica, rimarranno chiusi. La chiusura si rende necessaria per l’inizio della campagna di vaccinazione anti COVID 19 con somministrazione al personale dipendente del Dipartimento.

Comunicato n. 185
martedì, 23 Febbraio 2021

L’Assessore alle Politiche del Mare Dafne Musolino rende noto che, i titolari di concessioni demaniali marittime, efficaci alla data del 31 dicembre 2018, possono estendere la loro validità sino al 31 dicembre 2033 inoltrando istanza al Dipartimento Regionale dell’Ambiente, entro il 28 febbraio 2021. Gli interessati dovranno inoltrare l’istanza attraverso il Portale del Demanio Marittimo, all’indirizzo: https://demaniomarittimo.regione.sicilia.it/.
Le modalità delle domande sono previste dal Decreto Attuativo n.137/gab del 21 maggio 2020.

Comunicato n. 184
martedì, 23 Febbraio 2021

Da domani, mercoledì 24, prenderà il via “giornaliAMO Messina”, progetto gratuito ideato e realizzato dall’associazione culturale EnjoySicily, in collaborazione con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Messina. Il progetto, che prevede la creazione di un mensile online legato all’Europa ed alle opportunità europee con contenuti di attualità a carattere informativo e di sensibilizzazione dei più giovani, come comunicato dall’Assessore Laura Tringali, sarà distribuito a tutte le scuole secondarie superiori della città. “Con questa iniziativa – sottolinea il presidente di EnjoySicily Tiziana Angela Versace – cerchiamo di coinvolgere i ragazzi nelle opportunità che l’UE ci offre, sensibilizzarli le tematiche di attualità e coinvolgerli nel progetto editoriale. L’associazione infatti, è sempre alla ricerca di volontari per ampliare i contenuti del mensile”.

Comunicato n. 183
martedì, 23 Febbraio 2021

Al fine di completare gli interventi attualmente in corso lungo la via Maregrosso, nell’ambito dei “lavori di realizzazione strada di collegamento viale Gazzi e approdo FS per via Don Blasco”, sono stati adottati provvedimenti viari. Da giovedì 25 sino al 6 marzo, vigeranno i divieti di sosta 0-24 su entrambi i lati delle vie: Maregrosso, nel tratto compreso tra le vie Alessandria e Maregrosso; Rovigo, tra le vie San Cosimo e Liguria; Marche, tra la vie Rovigo e Maregrosso; Alessandria, tra le vie S. Cosimo e Marche; Liguria, tra le vie Rovigo e Maregrosso; e Maregrosso, per un tratto di 30 metri a nord ed a sud dell’intersezione con via S. Cosimo. Sarà inoltre vietato il transito veicolare in via S. Cosimo, nel tratto compreso tra le vie Alessandria e Maregrosso, provvedendo a deviare il transito degli autobus e dei veicoli con massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate provenienti da via San Cosimo, direzione di marcia monte-mare, attraverso la vie Rovigo e Marche; collocata la segnaletica stradale verticale di preavviso di strada chiusa al transito in via San Cosimo, ad intersezione con via Bologna; per gli autobus e per i veicoli con massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, sono istituite le direzioni: obbligatoria a destra, in via S. Cosimo, direzione di marcia monte-mare, in corrispondenza dell’intersezione con via Rovigo; obbligatoria diritto, in via Rovigo, direzione di marcia nord-sud, ad intersezione con via Vercelli; obbligatoria diritto, in via Maregrosso, direzione di marcia nord-sud, ad intersezione con via Marche; obbligatoria a destra, in via Maregrosso, direzione di marcia nord-sud, ad intersezione con via Liguria; obbligatoria a destra, in via Liguria, direzione di marcia mare-monte, ad intersezione con via Rovigo; ed obbligatoria diritto, in via Liguria, direzione di marcia mare-monte, ad intersezione con via Alessandria. Vigeranno infine, il divieto di transito veicolare nella semicarreggiata lato monte di via Maregrosso, per un tratto di 30 metri a nord ed a sud dell’intersezione con via San Cosimo, garantendolo, in sicurezza, a senso unico alternato nella semicarreggiata lato mare; il senso unico alternato nella semicarreggiata lato mare di via Maregrosso, per un tratto di 30 metri a nord ed a sud dell’intersezione con via San Cosimo, con precedenza per i veicoli in direzione di marcia sud-nord e regolamentazione per mezzo di collocazione di idonea segnaletica stradale; ed il limite di velocita massimo di 30 km/h nelle vie S. Cosimo, tra le vie Bologna e Alessandria; Maregrosso, per un tratto di 80 metri a sud ed a nord dell’intersezione con via S. Cosimo; Rovigo, nel tratto compreso tra le vie S.. Cosimo e Liguria; Marche, tra le vie Bologna e Maregrosso; e Liguria, tra le vie Bologna e Maregrosso.

Comunicato n. 182
martedì, 23 Febbraio 2021

Da giovedì 25 sino all’11 marzo saranno effettuati interventi di manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale nell’area di intersezione viale Gazzi/via Ammannato, vie Ammannato, Bette, Amedeo, Altomonte, Bisazza, Bombara, Brandino, Bucalo, Arrosto, Consolare Valeria e Drago Faranda, nell’ambito dei “lavori di riqualificazione della pavimentazione di alcune strade ricadenti nei quadrilateri viale Boccetta – via R. Margherita – viale Giostra – via Garibaldi; viale Boccetta – corso Cavour – via S. Agostino – via XXIV Maggio; viale Gazzi – via U. Bonino – via Bonsignore – via Acireale”. Pertanto nella fascia oraria 7.30 – 17.30, giovedì 25 e venerdì 26, sarà vietato il transito veicolare per semicarreggiata in entrambe le carreggiate di viale Gazzi, in corrispondenza dell’intersezione con via Ammannato, garantendone la continuità in entrambi i sensi di marcia nella semicarreggiata di volta in volta interessata dai lavori ed in sicurezza l’attraversamento veicolare dell’area di intersezione; istituito inoltre il limite massimo di velocità 30 km/h in entrambi i sensi di marcia di viale Gazzi, per un tratto di 60 metri a valle ed a monte dell’intersezione con via Ammannato.
Sempre nella stessa fascia oraria, vigeranno divieti di sosta su entrambi i lati e di transito veicolare:
da venerdì 26 sino al 1° marzo, in via Ammannato, nel tratto compreso tra viale Gazzi e via D. Faranda;
dal 1° al 4 marzo, nelle vie Bette, Amedeo e Altomonte;
dal 4 all’8 marzo, nelle vie Bisazza, Bombara e Brandino;
dall’8 all’11 marzo, nelle vie Bucalo, Arrosto, Consolare Valeria, nel tratto compreso tra via Vecchia Comunale e viale Gazzi, ed in via D. Faranda.
Sarà garantito l’attraversamento veicolare in corrispondenza delle intersezioni stradali.

Comunicato n. 181
martedì, 23 Febbraio 2021

Con una nota indirizzata al Sindaco Cateno De Luca, il Condirettore Generale di Poste Italiane Giuseppe Lasco ha comunicato che a seguito dell’Ordinanza n.740 del 12 febbraio 2021 del Capo Dipartimento della Protezione Civile, anche per marzo e aprile, come già effettuato per i mesi precedenti, sarà previsto l’anticipo dei termini di pagamento dei ratei pensionistici. A tal fine, Poste Italiane continuerà ad organizzare l’attività della rete a tutela della sicurezza dei propri clienti e dipendenti per garantire l’accesso scaglionato e contingentato degli utenti che desidereranno ritirare presso gli Uffici Postali la pensione e andare così incontro alle esigenze delle persone più fragili. In particolare, per i mesi di marzo e aprile, l’anticipo delle riscossioni avverrà rispettivamente da oggi, martedì 23 febbraio al 1 marzo 2021 e dal 26 marzo al 1 aprile 2021.
Di seguito il dettaglio dei calendari, con la suddivisione alfabetica dei cognomi:

Per gli Uffici Postali aperti 6 giorni:

MARZO 2021
da A a B martedì 23 febbraio
da C a D mercoledì 24 febbraio
da E a K giovedì 25 febbraio
da L a O venerdì 26 febbraio
da P a R sabato mattina 27febbraio
da S a Z lunedì 1 marzo

APRILE 2021
da A a B venerdì 26 marzo
da C a D sabato mattina 27marzo
da E a K lunedì 29 marzo
da L a O martedì 30 marzo
da P a R mercoledì 3l marzo
da S a Z giovedì 1 aprile

Nel caso di Uffici Postali non aperti su 6 giorni :
Apertura su 5 giorni:
da A a C giorno 1
da D a G giorno 2
da H a M giorno 3
da N a R giorno 4
da S a Z giorno 5
Apertura su 4 giorni:
da A a C giorno 1
da D a K giorno 2
da L a P giorno 3
da Q a Z giorno 4
Apertura su 3 giorni:
da A a D giorno 1
da E a O giorno 2
da P a Z giorno 3
Apertura su 2 giorni:
da A a K giorno 1
da L a Z giorno 2

La lista degli Uffici abilitati al pagamento delle pensioni e relative informazioni sulle giornate di apertura sono disponibili anche sul sito aziendale www.poste.it e al numero verde 800.00.33.22. Inoltre, a seguito della convenzione, ancora in vigore, stipulata tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri, i pensionati di tutto il Paese di età pari o superiore a 75 anni che, percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell’emergenza sanitaria.
Infine, nei siti più critici in termini di potenziale afflusso della clientela, saranno previsti servizi di sorveglianza al di fuori delle sedi postali per regolare i flussi di accesso ed evitare assembramenti, come effettuato nei mesi precedenti, grazie alla già avviata proficua collaborazione istituzionale, come sottolineato dal Condirettore Generale.