Comunicati stampa di mercoledì 24 Novembre 2021


Comunicato n. 1385
mercoledì, 24 Novembre 2021

Nel corso di un incontro patrocinato dal Comune di Messina, è stato presentato oggi pomeriggio, mercoledì 24, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, il libro “Orgoglio Siciliano, Luci e ombre dell’Autonomia e dell’Anima siciliana”, scritto da Nuccio Carrara, a 75 anni dall’affermazione dell’autonomia siciliana, e edito dalla casa editrice Bonfirraro.
“Voglio innanzitutto ringraziare lo scrittore Carrara e l’editore Bonfirraro per aver scelto Messina tra le tappe del tour siciliano per la presentazione del libro, ha detto il Sindaco Cateno De Luca portando i saluti istituzionali. Rivolgo poi un saluto a tutte le personalità siciliane che, per quanto rappresentano e hanno rappresentato in campo culturale, letterario, economico e giudiziario conferiscono a questo appuntamento un significato meritevole, in quanto l’opera è da essi volutamente dedicata ai giovani siciliani che amano la propria terra. Traendo spunto da questa considerazione, ritengo fondamentali le finalità del testo perché rappresentano quanto quotidianamente ho sempre sostenuto e sostengo: un buon amministratore deve operare attraverso una programmazione strategica al fine di creare aspettative di crescita economica e sociale per offrire ai nostri giovani opportunità lavorative necessarie per accrescere la loro autonomia, la loro autostima e il senso di appartenenza alla nostra terra, per non fuggire oltre la nostra Sicilia. Auspico, che quanto descritto in questo volume sia un prezioso contributo per non disperdere un patrimonio di notizie, sentimenti, e cronache di comunità siciliane che, messe tutte insieme, rappresentano la nostra storia e la nostra cultura”.

Orgoglio Siciliano racconta le vicissitudini storico-politico e umane della Sicilia, di quella tanto dibattuta Autonomia che ha determinato poi la nascita dello Statuto; e al tempo stesso è anche un viaggio alla scoperta dell’Anima siciliana, ovvero di quelle particolarità della comunità sicula che sono stati trascurati o dimenticati e che hanno determinato la perdita dell’identità culturale della Sicilia, coinvolgendo non soltanto i giovani ma anche la classe dirigente, in cerca ancora di una identità siciliana. Il libro è suddiviso in tre parti: la prima, di Nuccio Carrara ripercorre le tappe che hanno portato alla formulazione dello Statuto Siciliano; la seconda, contiene i contributi di economisti, esperti di diritto, cronisti parlamentari, magistrati, e rappresentanti del mondo ecclesiastico. Infine, la terza sezione racchiude le testimonianze di intellettuali e giornalisti, di un sacerdote, di scrittrici, artisti, di un pubblicitario, un mecenate e un pastore “visionario”.

L’inizio di ogni capitolo è caratterizzato da vignette “concettuali”, mentre la copertina raffigura un paladino di Francia che rievoca l’epica cavalleresca tipica della tradizione dell’Opera dei Pupi, riconosciuta dall’Unesco come patrimonio orale e immateriale dell’Umanità.

Comunicato n. 1384
mercoledì, 24 Novembre 2021

Nel corso di una conferenza stampa, alla presenza del Vicesindaco Carlotta Previti, la presidente del Soroptimist Club Messina Linda Schipani ha illustrato il programma delle iniziative, patrocinate dal Comune di Messina e promosse in occasione della campagna Unesco “Orange the World in Me”. All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, per il Soroptmist la socia Giusy Furnari; Anna Maria Tarantino, Presidente ACISJF Messina; Maria Celeste Celi, Presidente del CIRS onlus Messina; e in rappresentanza delle Forze dell’Ordine, il Comandante dell Compagnia Carabinieri Messina centro il Maggiore Marcello Savastano, accompagnato dal Tenente Alice Ganselli e dal Maggiore Mauro Romano. La giornata del 25 novembre è conosciuta come Orange Day perché in tutto il mondo viene identificata con il colore arancione, scelto dall’UN Women, l’Ente delle Nazioni Unite, per l’uguaglianza di genere e per simboleggiare un futuro senza violenza sulle donne. “Partendo da questo presupposto, – ha dichiarato il Vicesindaco Previti – in apertura dell’incontro, ritengo sia di fondamentale importanza un’azione, su questa triste tematica, condivisa in un’ottica interistituzionale con tutti gli Enti territoriali e la società civile in quanto, per la sua particolare gravità deve essere quotidiana e non confinata soltanto in eventi celebrativi. A tal fine auspico un impegno che vada perseguito ogni giorno soprattutto nei piccoli gesti del quotidiano. Una grande sfida è l’educazione all’affettività e alla relazione tra uomo e donna che deve responsabilizzarci su interventi educativi ai più giovani e di sensibilizzazione della collettività per incidere fortemente sulla rappresentazione simmetrica e paritaria di tale rapporto. Questa giornata è nata per l’eliminazione della violenza contro la donna partendo dall’assunto che la violenza contro la donna sia una violazione dei diritti umani. È stata istituita esattamente sedici giorni prima della Giornata Mondiale dei Diritti Umani, proprio perché la violazione è una conseguenza della discriminazione contro le donne e pertanto rappresenta una violazione dei diritti umani. È chiaro che questa non può essere una giornata unica e singola nel panorama dei 365 giorni dell’anno, noi oggi celebriamo e ricordiamo che qualsiasi caso di violenza deve essere sempre condannato partendo soprattutto dall’educazione familiare e dal contesto scolastico nel cui ambito ragazzi e ragazze possano crescere con un messaggio forte e chiaro. Le vittime di violenza che sinora hanno sofferto: donne, figlie e mamme devono essere ricordate come un simbolo da non dimenticare. Non possiamo più permettere che anche minimi segni di violenza possano essere tollerati, nascosti o minimizzati e dobbiamo fare in modo che ragazzi e ragazze si rendano consapevoli del fatto che qualsiasi segno di violenza dentro casa o a scuola va condannato, denunciato e raccontato perché partendo dalla denuncia al minimo segno di violenza si può evitare il femminicidio e qualsiasi altra forma di violenza sulle donne”. La presidente Schipani ha ringraziato “il Vicesindaco Previti e l’intera Amministrazione Comunale per la disponibilità dimostrata nell’organizzazione della campagna per le donne. E’ nostra intenzione – ha aggiunto Schipani – fare azioni concrete attraverso un programma di sedici giorni ricco di eventi. Come ogni anno, nel periodo compreso tra il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, e il 10 dicembre, Giornata internazionale per i diritti umani, il Soroptimist, unitamente alle socie di altre associazioni, ci vede unite per la realizzazione di iniziative ed azioni di sensibilizzazione mirate al contrasto di ogni forma di discriminazione e violenza contro le donne con l’obiettivo di dare il nostro contributo per una società maggiormente consapevole basata sul rispetto per il prossimo. Per questa ragione utilizziamo quale messaggio di sensibilizzazione visivo il colore arancione, simbolo di un futuro senza violenza di genere, secondo il motto dell’Unione: non accettare nessuna forma di violenza – chiama il 1522″. Nel corso della conferenza stampa è intervenuta l’Assessore alle Politiche Sociali e Pari Opportunità Alessandra Calafiore che, nel porgere il suo saluto, ha evidenziato come “la novità legislativa del reddito di libertà, condivisa dal Comune di Messina con l’INPS, insieme ad un già attivato progetto pilota di 10mila euro per le donne, rappresenti la linea da perseguire e l’impegno dell’Amministrazione Comunale”. Il calendario delle iniziative prenderà il via domani, giovedì 25, dalle ore 12 alle 24, lungo la Scalinata Mons. Francesco Bruno di via XXIV Maggio, dove sarà possibile visitare la Mostra ‘Donne d’artista”, organizzata da CIRS e ACISJF; sabato 27, alla 16.30, nella sede del CIRS, si terrà un laboratorio di Arte del Riciclo, a cura della Presidente Linda Schipani, attività inserita nell’ambito della SERR, la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti; lunedì 29, alle 11, “Insieme per non dimenticare”, un momento di riflessione sulla panchina rossa, sita di fronte al Tribunale, con la partecipazione delle associazioni FIDAPA e AL TUO FIANCO; sempre lunedì 29, alle 16.30, al CIRS, laboratorio di scrittura autobiografica a cura di Giusy Furnari, socia Soroptimist club Messina. Le iniziative proseguiranno poi il 1° dicembre, in occasione della Giornata internazionale contro l’AIDS, alle 17, nella sede del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, in via Giacomo Venezian 43, dove si terrà un incontro per informare e prevenire, a cura di Luisa Barbaro, socia Soroptimist, Rosario Duca Presidente ARCIGAY Messina e Cinzia Fresina Presidente di AIAF ME; sabato 6, alle 10, “Tour in Factory” iniziativa con la presenza del Presidente nazionale Soroptimist International, Giovanna Guercio. Infine, mercoledì 10, alle 18, l’appuntamento conclusivo nel Salone delle Bandiere a Palazzo Zanca, con il convegno “Soroptimist Day e Giornata dei Diritti Umani”, a cura delle Socie del Soroptimist, Giusy Furnari, Anna Gensabella e Marina Moleti, Presidente del Tribunale di Messina.

Comunicato n. 1383
mercoledì, 24 Novembre 2021

La campagna informativa del Progetto NonRaggir@ME punta a fornire le informazioni necessarie a migliorare la percezione della sicurezza dei cittadini; a prevenire e contrastare le truffe; a favorire l’ascolto e il supporto psicologico degli anziani vittime e loro familiari. In questo momento in cui le restrizioni legate al Covid-19 obbligano gli anziani ad una maggiore solitudine rendendoli più deboli e fragili, la città di Messina, a fronte di una popolazione di 53.940 ultrasessantacinquenni, che rappresenta circa il 24% della popolazione residente, intende conseguire il più generale obiettivo di fornire consigli utili e supporto agli anziani per evitare che possano diventare facili vittime di truffe. Il Progetto, finanziato dal Ministero dell’Interno con risorse del Fondo per la prevenzione e il contrasto delle truffe agli anziani, è coordinato dalla Città di Messina insieme alla Prefettura di Messina, mentre per la parte innovativa è stata coinvolta l’Università di Messina ed in particolare il Dipartimento MIFT che ha sviluppato un nuovo software sperimentale applicato ad un braccialetto smart band che, in caso di percezione di pericolo, permette a chi lo possiede di inviare un segnale di allarme alle persone più care. Tra le attività messe in campo con il progetto c’è anche l’attivazione di un servizio di supporto psicologico al quale l’anziano, o suo familiare, potrà rivolgersi chiamando il numero della Centrale Operativa del Corpo di Polizia Municipale 090-771000. L’Assessore alle Politiche Servizi Sociali Alessandra Calafiore ha voluto coinvolgere nella campagna informativa la Federfarma che, attraverso farmacie cittadine, favorirà la campagna di prevenzione e di contrasto alle truffe anche nelle zone periferiche della città grazie al costante contatto diretto con la popolazione anziana. Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina di progetto al seguente link: www.comune.messina.it/spaziosociale o il profilo Facebook del progetto @spaziosociale.me .

Comunicato n. 1382
mercoledì, 24 Novembre 2021

Prosegue l’attività di revisione e rifacimento della numerazione civica e della toponomastica del Comune di Messina da parte dell’ufficio competente, coordinato dall’Assessore alla Toponomastica Vincenzo Caruso, finalizzata all’intitolazione di strade prive di denominazione anche nell’ottica di valorizzarle ricordando personaggi illustri che hanno segnato la storia di Messina. Sono stati disposti il mantenimento di denominazione della via Onofrio Gabrieli a Gesso, tra la via Castello e la SS. 113, ed il prolungamento della denominazione dell’attuale via Giacomo Galatti a Messina, estesa sino all’inizio della via Girolamo Savonarola. Autorizzate inoltre le denominazioni standardizzate dei toponimi nel villaggio di Curcuraci e precisamente contrada Aranciarella Uno, la strada che, compresa tra il torrente Marotta, procede in direzione nord, sino a fine strada in mezzo alle abitazioni; contrada Aranciarella Due che, compresa tra contrada Aranciarella Uno, procede in direzione sud-ovest, sino alla via dei Bianchi; via dei Rosai, che, compresa tra la via Sacerdote Antonino Lembo, procede in direzione sud, verso la contrada Aranciarella; vico Primo di via dei Rosai, che, compreso tra via dei Rosai, procede in direzione nord-ovest, sino a fine strada; vico Secondo di via dei Rosai che, compreso tra via dei Rosai, procede in direzione nord-est, poi svolta a sinistra, sino a fine strada; vico Terzo di via dei Rosai, strada che, compresa tra via dei Rosai, procede in direzione est, sino a fine strada; vico Quarto di via dei Rosai che, compreso tra via dei Rosai, procede in direzione est, sino a fine strada. Disposto infine il cambio di denominazione della via Gorizia a Ganzirri in via Pietro Rotondo (1919 – 19739), noto medico della Mutua e Cassa Marittima Messinese. Le intitolazioni sono state autorizzate con provvedimento prefettizio, visto il parere favorevole espresso dalla Società Messinese di Storia Patria. È possibile consultare la toponomastica attraverso il geoportale comunale al link www.comune.messina.sitr.it nella sezione “consultazione cartografia”. I contenuti dello stradario, ancora in fase di aggiornamento, hanno un mero valore informativo e non sostituiscono quanto depositato agli atti degli uffici comunali che prevalgono in caso di discordanza.

Comunicato n. 1381
mercoledì, 24 Novembre 2021

Oggi, mercoledì 24, alle ore 10.30, alla presenza del Vicesindaco Carlotta Previti, nel corso di una conferenza stampa che si terrà nella Sala Ovale di Palazzo Zanca, sarà illustrata la campagna Unesco “Orange the World”, cui ha aderito il Soroptimist International Club Messina con il patrocinio del Comune. Durante l’incontro con i giornalisti la presidente del Soroptimist Linda Schipani e rappresentanti di enti ed associazioni, che partecipano all’iniziativa, presenteranno il calendario delle attività programmate nel periodo da domani, giovedì 25, sino a venerdì 10 dicembre.

Comunicato n. 1380
mercoledì, 24 Novembre 2021

Nelle more dell’esecuzione degli interventi per la messa in sicurezza della parete rocciosa interessata dalla frana che si è verificata nel tratto di strada di accesso al cimitero di Mili San Marco, sono stati adottati provvedimenti viari. Istituito pertanto il divieto di sosta, 0-24, con zona rimozione coatta, su entrambi i lati del tratto di strada di accesso al cimitero di Mili San Marco.

Comunicato n. 1379
mercoledì, 24 Novembre 2021

Il Servizio Mobilità Urbana ed Autoparco ha disposto l’istituzione di uno spazio di fermata per scuolabus in via Comunale a Larderia Inferiore, in corrispondenza dell’Istituto Comprensivo Statale Tremestieri, con validità 7.30-8.30 e 12.30-13.30. Il provvedimento è stato disposto al fine di agevolare l’imbarco e lo sbarco degli alunni che usufruiscono del servizio e per evitare criticità per il regolare svolgimento della circolazione stradale.