Comunicati stampa di lunedì 27 Luglio 2020


Comunicato n. 773
lunedì, 27 Luglio 2020

“Leggo con stupore – sottolinea in una nota il Sindaco Cateno De Luca – alcune dichiarazioni sui social, relative a scadenze ballerine della TARI. Forse i consiglieri della deputata commissione consiliare prima di esprimere concetti astratti dovrebbero leggere le carte e magari studiare le legge di cui i loro referenti si dichiarano eccellenti estensori…
Ma – prosegue il Sindaco – andiamo per ordine.
La Legge 160/2019 (Finanziaria 2020) all’art. 1 dai commi 738 al 782 abroga la IUC (Imposta Unica Comunale) nella parte dell’IMU e riferita esclusivamente alla TASI.
Alla luce di tale abrogazione la citata L. 160/2019 impone agli enti di modificare il regolamento IMU e TARI.
Andiamo ora alla storia dei giorni nostri.
Nel periodo post COVID, per venire incontro alle esigenze dei cittadini si è ritenuto opportuno spostare le scadenze di alcuni pagamenti come ad esempio quello relativo alla TARI. Si era valutato di spostare il versamento dal 30.06.2020 al 31.07.2020, dal 30.09.2020 al 31.10.2020 e dal 31.12.2020 al 30.01.2021, anche per dare la possibilità a chi non è stato colpito economicamente dall’emergenza COVID, di avere più tempo per pagare la tariffa sulla spazzatura.
Spostare il termine di versamento di una imposta equivale a cambiare la scadenza della stessa nel regolamento comunale di riferimento.
Per tale motivo in considerazione della L.160/2019 che impone la necessità di modificare il regolamento TARI anziché modificare la scadenza per l’anno 2020, e sottoporre al Consiglio comunale ed alla commissione due atti paritetici, si è ritenuto opportuno predisporre direttamente il nuovo regolamento TARI con la sola deroga per l’anno 2020 dello spostamento della scadenze per come citate, e predisponendo nelle more delibera di differimento termini per il regolamento vigente.
Quindi nella corretta ottica amministrativa di non presentare atti inutili che potessero essere ripetitivi (modifica di due regolamenti) questa Amministrazione giorno 01.07.2020 ha presentato agli uffici di Presidenza la proposta di differimento dei termini del vigente regolamento portando le scadenze 2020 al 31.07 al 31.10 ed al 31.01.2021
Se vogliamo dircela tutta … dalla data di deposito all’ufficio di Presidenza (01.07.2020) ad oggi 27.07.2020, data di discussione in commissione consiliare, che giro ha mai fatto questo regolamento?
Ben diversa è la possibilità data da questa Amministrazione con la delibera n. 252 del 29.05.2020 che ha determinato la possibilità di versare, anche dopo la scadenza e fino al 16.09.2020, senza applicare ai tardivi versamenti sanzioni ed interessi.
Quindi il principio (utilizzato anche per lo spostamento di scadenza TARI) è il seguente: la scadenza deve essere rispettata (soprattutto da chi non ha avuto negativi riflessi economici da COVID), ma se proprio si ha necessità di spostare il termine, si sappia, che entro il 16.09. 2020, non aggrediremo il versamento con sanzioni ed interessi.
Sulla TARI il ragionamento è stato identico. Differiamo i termini per le scadenze 2020 e approviamo il nuovo regolamento come da L. 160/2019 spostando per tutti e solo per il 2020 la scadenza dal 30.06 al 31.07 e così via, fermo restando la moratoria in base alla quale se proprio non si arriva a pagare in base alle difficoltà economiche c’è tempo fino al 16.09.2020.
Saper amministrare vuol dire costruire atti senza duplicare funzioni e tempo di giacenza degli stessi, soprattutto visto quello con i quali questo Consiglio spesso affronta le tematiche, quello stesso tempo intercorso dal 01 luglio sino ad oggi, 27 luglio, che avrebbe consentito la trattazione nei tempi di una proposta di delibera in conformità al disposto normativo vigente.
Magari è complicato da capire, ma gli atti amministrativi sono complessi per loro natura e meritano una lettura complessiva, come in questo caso. Peccato – conclude il Sindaco – che nei 26 giorni di tempo, pochi abbiano avuto modo di dare la giusta lettura a questo atto… come spesso accade”.

Comunicato n. 772
lunedì, 27 Luglio 2020

La I Commissione consiliare Viabilità, presieduta dal consigliere Libero Gioveni, ha trattato stamani la delibera relativa alle isole pedonali da istituire temporaneamente a Torre Faro e in alcune aree del centro cittadino, alla presenza del Dirigente del Dipartimento servizi territoriali ed urbanistici Antonio Cardia. “Sono stati esaminati sette emendamenti di cui uno ritirato e uno invece mancante del parere perché non supportato dalle osservazioni del Dirigente del Corpo di Polizia Municipale – spiega Gioveni – per cui ne sono stati votati in tutto cinque, tutti respinti. Tuttavia – prosegue il Presidente – proprio perché un emendamento era mancante di parere, non è stato possibile esitare tecnicamente la delibera. Alla luce di ciò – conclude Gioveni – ho già dichiarato, essendo trascorsi i 15 giorni previsti dal Regolamento che consentono di trattare direttamente in Consiglio Comunale le delibere che non vengono esitate in Commissione, che chiederò formalmente il prelievo della delibera già oggi stesso nella seduta di Consiglio per mettere definitivamente la parola fine ad una vicenda (per quanto mi riguarda) sempre più grottesca”.

Comunicato n. 771
lunedì, 27 Luglio 2020

L’attività di riqualificazione del verde pubblico disposta dall’Assessore all’Arredo Urbano Massimiliano Minutoli prosegue in via Trapani con gli interventi di potatura e messa in sicurezza delle alberature cittadine. Sino a venerdì 31 sarà pertanto vietata la sosta su entrambi i lati delle due carreggiate stradali di via Trapani, tra via Boner e viale della Libertà, e su entrambi i lati di via Fratelli di Mari, per un tratto di 30 metri a valle dell’impianto di distribuzione carburanti ENI. Il provvedimento viabile dovrà essere adottato per singoli tratti di intervento giornaliero, provvedendo ad interdire il transito pedonale nei corrispondenti tratti di marciapiede (indirizzando, con idonea segnaletica stradale, i pedoni nei tratti di marciapiede sul lato opposto, garantendo, in sicurezza, l’accesso a tutti gli ingressi ivi presenti, per mezzo di protezioni superiori e laterali), per il posizionamento dei mezzi d’opera. La parte di carreggiata stradale occupata dai mezzi impegnati dovrà essere opportunamente delimitata e la circolazione stradale garantita e regolamentata nella restante parte, a cura e spese della ditta esecutrice, provvedendo ad istituire il senso unico alternato di circolazione (regolamentato con movieri o con impianti semaforici provvisori e con la collocazione di idonea segnaletica stradale) in quelle strade a doppio senso di circolazione in cui a causa dei lavori non è possibile mantenere il contemporaneo doppio senso di circolazione. Gli interventi dovranno essere effettuati con esclusione delle fasce orarie 7.15-8.45 e 13 -14.15 e delle giornate in cui sono previste manifestazioni religiose, civili e sportive.

Comunicato n. 770
lunedì, 27 Luglio 2020

Per consentire l’esecuzione di lavori di riqualificazione della pavimentazione di alcune strade e dei relativi marciapiedi ricadenti nei quadrilateri viali Boccetta/Regina Margherita/Giostra/via Garibaldi; viale Boccetta/corso Cavour/via S. Agostino/via XXIV Maggio; e viale Gazzi/vie U. Bonino/Bonsignore/Acireale, si è resa necessaria l’adozione di provvedimenti viari. Da domani, martedì 28, a giovedì 30, nella fascia oraria 7-17, in via Palermo, tra largo La Corte Cailler e via Parini, vigeranno i divieti di sosta e di transito veicolare per semicarreggiata; giovedì 30 e venerdì 31, nella stessa fascia oraria, le limitazioni insisteranno su via Sant’Orsola. Lo svolgimento del regolare transito veicolare sarà garantito nella semicarreggiata di volta in volta non interessata dagli interventi.

Comunicato n. 769
lunedì, 27 Luglio 2020

La Messinaservizi Bene Comune eseguirà nelle giornate di martedì e mercoledì, nella fascia oraria 5 – 8, interventi di spazzamento meccanizzato in via Comunale Camaro/Padre Ruggeri. Pertanto nel tratto compreso tra piazza Fazio e la strada privata di accesso al complesso residenziale “Il Mito” in contrada Luce, nelle giornate di martedì vigerà il divieto di sosta sul lato nord, ove è presente lo spartitraffico centrale, in entrambi i lati della carreggiata stradale in direzione di marcia mare – monte; nelle giornate di mercoledì la limitazione viaria interesserà il lato sud, sempre in entrambi i lati della carreggiata ma in direzione di marcia monte – mare.

Comunicato n. 768
lunedì, 27 Luglio 2020

 

Oggi, lunedì 27, alle ore 17.30, il Consiglio comunale si riunirà per proseguire l’attività deliberativa. I lavori d’Aula prevedono il seguente ordine del giorno: 1) approvazione regolamento di contabilità; 2) A.RIS.ME’ – Bilancio di previsione esercizio finanziario 2020 – 2022.

Comunicato n. 767
lunedì, 27 Luglio 2020

Domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 si voterà per il referendum costituzionale “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”. Gli elettori italiani residenti all’estero, ai sensi della legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del relativo regolamento di attuazione approvato con D.P.R. 2 aprile 2003 n. 104, votano per corrispondenza. In alternativa, possono esercitare il diritto di optare per il voto in Italia entro domani, martedì 28 luglio 2020, utilizzando preferibilmente il modello allegato al presente avviso, predisposto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che potrà essere reperito dai connazionali residenti all’estero anche nei consolati, sul sito del proprio ufficio consolare e sul sito www.esteri.it. L’opzione dovrà pervenire entro domani, martedì 28 luglio 2020, all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore e potrà essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio. Qualora l’opzione venga inviata per posta, l’elettore ha l’onere di accertarne la ricezione, da parte dell’Ufficio consolare, entro il termine prescritto.

Comunicato n. 766
lunedì, 27 Luglio 2020

Mercoledì 29, alle ore 17, alla presenza degli assessori Enzo Caruso, Pippo Scattareggia e Dafne Musolino, nel corso di una conferenza stampa che si terrà al teatro all’aperto di “Don Minico”, sui Colli S. Rizzo, sarà intitolata la nuova Arena del locale all’attore messinese Tano Cimarosa, in memoria del legame di amicizia tra Don Minico, al secolo Domenico Mazza, creatore della famosa “pagnotta alla disgraziata”, morto a 94 anni nel 2015, e l’attore, regista e sceneggiatore Cimarosa, pseudonimo di Gaetano Cisco, scomparso nel 2008, entrambi simbolo di “messinesità”.
All’evento, che gode del patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, dell’Assessorato dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea della Regione Sicilia, della Città Metropolitana di Messina e del Comune di Messina, prenderanno parte, tra gli altri, gli eredi di Tano Cimarosa i nipoti Piera Battiato e il regista Salvatore Arimatea, i fotografi Filippo e Giovanni Isolino, rispettivamente marito e figlio della nipote. Previsto anche l’intervento dell’attore e regista Angelo Campolo.
L’appuntamento, intervallato dagli intermezzi musicali del “Trio Atipico”, formato da Alessandro Blanco, chitarra, Giovanni Alibrandi, violino, e Antonino Cicero, fagotto, rientra tra i 70 eventi dell’anno in corso della manifestazione “Don Minico: 70 Anni alla Disgraziata”, con l’obiettivo di mettere l’Arena a disposizione di artisti messinesi.
All’incontro sarà presente anche l’editore di Todo Modo Tv, Josè Villari con il suo team, che alcuni anni fa si è impegnato per una lapide all’attore messinese, famoso per il ruolo di Zecchinetta ne “Il giorno della civetta”, tratto dall’omonimo romanzo di Sciascia e diretto da Damiano Damiani, insieme ad un imprenditore messinese. Nell’occasione verrà proiettato un video che ha catturato i momenti salienti dalla preparazione sino alla posa della lapide con l’epitaffio “Strappò sorrisi all’inopia del dopoguerra e a quanti vennero dopo”.
Nello stesso contesto, sarà inoltre inaugurata la mostra del pittore naturalista Enzo Colavecchio, caratterizzata da circa 15 opere inedite dallo stile che si incornicia nell’atmosfera dei valori di rispetto dell’ambiente da sempre perseguiti da Don Minico e dal figlio, Paolo Mazza, che oggi ne continua l’opera. La personale si potrà visitare fino all’otto agosto, quando il critico d’arte Mosè Previti, ne presenterà una recensione critica.
Alla conferenza stampa, oltre ai giornalisti, sono invitati a partecipare anche artisti e operatori del mondo dello spettacolo nel rispetto delle norme anti-Covid 19.