Comunicato n. 1445
venerdì, 3 Dicembre 2021

Azioni di cittadinanza attiva per i giovani: ieri a Palazzo Zanca incontro con le Associazioni Scout AGESCI, CNGEI, ASSORAIDER e MASCI

Partecipato incontro ieri nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca tra gli Assessori alle Politiche Giovanili Enzo Caruso e alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore e i Capi Educatori Scout afferenti alle quattro Associazioni presenti sul territorio AGESCI, CNGEI, ASSORAIDER e MASCI.
Presenti anche la dott. Simona Triglia, in rappresentanza della Presidente della Messina Social City Valeria Asquini, l’esperto comunale alle Politiche Giovanili Salvatore Ingegneri, i referenti di A.GI.ME. (Agorà Giovani Messinesi) Alfredo Finanze e Marzia Villari.
Nell’ambito della programmazione delle azioni di “cittadinanza attiva”, orientate ai giovani, l’Assessore alle Politiche Giovanili Caruso ha invitato i Capi Scout al confronto sui seguenti temi: 1) La sfida educativa: Educare alla Cittadinanza attiva e al senso civico a Messina mediante il metodo Scout. È ancora possibile?; 2) Indagine conoscitiva: bisogni e richieste dei giovani messinesi; 3) Ambiti di servizio e opportunità per ragazzi di età compresa tra 18 e 21 anni; 4) Spazi di aggregazione per le Associazioni per i quali l’Amministrazione Comunale si offre disponibile per una proficua collaborazione in favore dei 1500 ragazzi che, attraverso la pedagogia attiva del Metodo Scout, sono impegnati in un percorso educativo orientato alla formazione “del Buon Cittadino”.
Identità cittadina, senso di appartenenza, conoscenza delle istituzioni, ambiti di servizio e luoghi per lo svolgimento delle attività sono gli obiettivi che l’Assessore Caruso ha indicato ai Capi presenti da inserire nei propri progetti educativi di gruppo.
L’Assessore Calafiore ha illustrato l’azione sociale del suo Assessorato in favore delle fasce deboli e disagiate, invitando gli Educatori Scout a prendere parte ai tavoli tematici in programmazione.
Agli interventi della dott.ssa Triglia, che ha illustrato le finalità della Messina Social City, sono seguiti quelli di Salvatore Ingegneri, Marzia Villari e Alfredo Finanze, e dei rappresentanti delle Associazioni Scout che hanno accolto favorevolmente la disponibilità dell’Amministrazione Comunale a ricevere le proposte provenienti dal mondo giovanile e ad attivare un percorso di collaborazione con tutti i Gruppi Scout orientato a favorire ogni azione educativa che abbia una ricaduta sociale e formativa per i giovani messinesi.