Comunicato n. 845
giovedì, 29 Luglio 2021

Celebrata alla Biblioteca Regionale la XII edizione della Giornata del Rispetto

Nel rispetto della normativa anticovid, è stata celebrata, nella Sala Lettura della Biblioteca Regionale Giacomo Longo di Messina, la XII edizione della Giornata del Rispetto, ideata dall’Osservatorio sui temi ed i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza Lucia Natoli, presieduto da Saro Visicaro. Alla tavola rotonda sul tema “La crescita negata prima e dopo il Covid 19”, moderata da Silavana Paratore, ha preso parte in rappresentanza dell’Amministrazione comunale l’Assessore alla Pubblica Istruzione Laura Tringali che ha espresso un plauso per la lodevole iniziativa a tutela dei giovani ed adolescenti illustrando i protocolli avviati dall’Amministrazione per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica. L’introduzione ai lavori è stata curata dalla Direttrice della Biblioteca regionale Tommasa Siragusa, seguita dagli interventi di Saro Visicaro; di Maria Luisa Pino dell’ANPE SICILIA; di Ester Isaja legale impegnata nell’associazionismo forense e culturale; di Paola Pollino psicologa, psicoterapeuta in formazione e docente di scuola primaria sostegno e titolare presso l’Istituto Comprensivo Salvo D’Acquisto di Monza; di Donatella Manna, pedagogista, docente nella formazione degli adulti ed educatrice per l’infanzia; e dello scrittore Lorenzo Porretta, autore del testo “Storia di un amore invisibile-Il coraggio di una madre”. Presenti alla manifestazione anche la prof.ssa Cassaniti Mastrojeni che ha sostenuto come il territorio debba essere partecipe e protagonista di ciò che accade ai giovani e porre correttivi e rimedi; il prof. Domenico Venuti; il mediatore socio culturale Antonino Bevilacqua; il Presidente della Comunità Farò Umberto De Angelis; la volontaria Annamaria Celi; ed il Direttore d’orchestra Orazio Baronello promotore del concerto sinfonico estivo in memoria delle vittime del Covid. L’evento, patrocinato anche dall’ANPE Sicilia e dal Cesv, si è concluso con la consegna di un quadro realizzato dall’artista Giovanni Gulletta alla Direttrice della Biblioteca.
Obiettivo della Giornata del Rispetto è attenzionare sulla necessità di ascolto e supporto dei giovani e di recupero del dialogo all’interno della famiglia, dopo la limitazione dell’esperienza educativa e sociale di quest’anno che ha creato sofferenze diffuse tra gli adolescenti accelerando processi di crisi che hanno inciso sulla loro creatività. Nasce nel 2009 per combattere il disagio giovanile, abuso, violenza e sfruttamento sessuale dei minori. La missione dell’Osservatorio Lucia Natoli è stata indirizzata dall’atto costitutivo contro gli abusi, i maltrattamenti fisici, psicologici in continua crescita negli ultimi anni nonostante che dagli anni ’80 siano state promulgate e sottoscritte convenzioni nazionali ed internazionali sui diritti per l’infanzia. L’osservatorio ritiene prioritario realizzare un Piano organico e strutturato per il contrasto ai fenomeni di sfruttamento e di povertà educativa assieme alle pubbliche amministrazioni. A tal fine sarebbe utile che la Giornata del rispetto fosse istituzionalizzata e fatta propria dagli enti che per capacità e funzione dovrebbero rendere possibile la raccolta delle informazioni necessarie a programmare interventi mirati sul territorio.