Comunicato n. 848
mercoledì, 5 Giugno 2019

CONCLUSA OGGI A PALAZZO ZANCA LA GIORNATA MONDIALE DELL’AMBIENTE

La Giornata Mondiale dell’Ambiente, inserita tra gli appuntamenti previsti dalla Settimana Unesco per l’educazione alla sostenibilità, è stata celebrata stamani a Palazzo Zanca con un incontro formativo dal tema “Fuori dalla plastica: un percorso da costruire” nell’ambito del progetto di educazione ambientale Unesco 2018/2019. L’iniziativa, promossa dal Comune e dalla Città Metropolitana di Messina; dall’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (Arpa); dall’Istituto nazionale sezione di Messina di Bioarchitettura; dall’Associazione italiana compostaggio AIC; da Infea e dall’Associazione insegnanti scienze naturali ha coinvolto gli Istituti Comprensivi Enzo Drago; Santa Margherita, Giampilieri Superiore e Ponte Schiavo; Salvo d’Acquisto; Manzoni-Dina e Clarenza; Santa Teresa; e l’Istituto Tecnico Economico statale A.M. Jaci T e AFM. I lavori, moderati da Domenica Lucchesi di Arpa Sicilia e referente Infea, sono stati introdotti dagli assessori all’Ambiente e Rifiuti Dafne Musolino e alla Pubblica Istruzione Roberto Vincenzo Trimarchi; dal direttore della St Messina Arpa Sicilia Antonio Marchese; dal dirigente Ambiente della Città Metropolitana Armando Cappadonia; dal consigliere nazionale ANISN Antonio Rindone e dal presidente nazionale dell’Istituto Nazionale Bioarchitettura Anna Carulli. A seguire gli interventi di Salvatore Giacobbe dell’Università degli Studi di Messina su “La Plastica sotto il tappeto” e di Graziella Anastasi vicepresidente della sezione INBAR su “Il futuro è ora”. “La Giornata Mondiale dell’Ambiente – ha evidenziato l’assessore Musolino – ricorre ogni anno e assume grande rilevanza perché si celebra al termine di un percorso scolastico in cui gli studenti delle scuole primarie di primo e secondo grado, che hanno aderito alle iniziative, sono sensibilizzati al rispetto dell’ambiente e al corretto smaltimento dei rifiuti attraverso una campagna che si conclude con la presentazione a fine anno dei loro elaborati. Ai giovani, che rappresentano i cittadini di domani, stiamo consegnando un ambiente inquinato e loro più adatti a recepire i buoni principi della cultura ambientale potranno proteggerlo in nome della sostenibilità. Il Comune di Messina ha avuto modo oggi di fare elencare le tappe già percorse ed i traguardi raggiunti e quelli da raggiungere dall’Amministrazione comunale con la realizzazione della raccolta differenziata che sarà avviata da questo mese dopo la distribuzione dei kit; con i regolamenti del compostaggio e l’istituzione della figura di ispettore ambientale all’esame del Consiglio comunale; con l’ordinanza plastic free che si inserisce nel percorso virtuoso; e con tutte le iniziative relative al piano comunale amianto, al recupero del waterfront, ai lavori di riqualificazione di Maregrosso e a tutte le attività di bonifica che testimoniano una volontà politica rivolta alla tutela ambientale”. L’assessore Trimarchi ha proseguito ribadendo che “quest’anno sono stati coinvolti sei istituti scolastici della città e della provincia, siamo abbastanza soddisfatti e cercheremo di allargare il parterre dei partecipanti. Liberarci dalla plastica e avviare la raccolta differenziata è l’obiettivo primario di questa Amministrazione. I ragazzi hanno contribuito diligentemente alla buona riuscita del progetto e il nostro intento è incoraggiarli e sostenerli sempre”.