Comunicato n. 1111
venerdì, 4 Novembre 2022

Da oggi sino a domenica 6 l’esercitazione nazionale di protezione civile sul rischio sismico “Sisma dello Stretto 2022”: il programma delle attività e le informazioni sul sistema IT-alert

Da oggi, venerdì 4, sino a domenica 6, si svolgerà l’esercitazione nazionale di protezione civile sul rischio sismico “Sisma dello Stretto 2022”, promossa e organizzata dal Dipartimento della Protezione Civile. All’iniziativa del Dipartimento nazionale hanno aderito le Regioni Sicilia e Calabria, i Comuni di Messina e Reggio Calabria e altri della provincia messinese e calabrese.
Le attività in città, per delega del Sindaco Federico Basile, saranno coordinate dall’Assessore alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli, che testerà la struttura di protezione civile nell’ambito dell’esercitazione senza alcun pericolo reale per la popolazione. Lo scenario prevede la simulazione di un terremoto di magnitudo 6 verosimilmente capace di innescare effetti ambientali a terra, come frane e liquefazioni, e fenomeni di maremoto che potenzialmente interesserebbero numerose località costiere, tra cui il Comune di Messina. Nell’ambito dell’esercitazione, oggi, venerdì 4, verrà testato il sistema di allarme pubblico IT-alert per l’informazione dei cittadini attraverso la tecnologia cell broadcast, attualmente in fase di sperimentazione. Nello specifico, i telefoni cellulari di coloro che si trovano nelle aree potenzialmente coinvolte dall’onda di maremoto riceveranno, tra le ore 9.55 e le 10.25, un messaggio di test, introdotto dal disclaimer “ESERCITAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE”, accompagnato da una suoneria dedicata. Seguirà un secondo messaggio con l’avviso della conclusione del test. Per approfondire le caratteristiche e il funzionamento di IT-alert è possibile consultare il sito http://www.it-alert.it/. Per maggiori informazioni sul coinvolgimento del Comune di Messina nell’ambito dell’esercitazione “Sisma dello Stretto 2022” contattare il numero telefonico 090-22866 o scrivere a protezionecivile@comune.messina.it .
Il programma dell’esercitazione prevede oggi, venerdì 4, tra le ore 9.55 e le 10.25, COR viale San Martino 336, l’arrivo del messaggio IT-alert e l’avvio delle operazioni di emergenza al DRPC; alle 11.30, al PalaRefiscina, l’area ammassamento soccorritori e popolazione – colonna mobile regionale; alle 12.30, ex Ospedale Margherita, attività ricerca e soccorso vigili del Fuoco; alle 14.30, Porto Messina (appuntamento al varco Colapesce di fronte largo Minutoli), sbarco dei mezzi dei vigili del Fuoco dalla nave Diciotti; alle 18, alla Prefettura di Messina, visita al Centro Coordinamento Soccorsi del Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio; alle 19.30 circa, a Giampilieri, attività di ricerca e soccorso in notturna. Le attività di domani, sabato 5, saranno le seguenti: alle 10.40, Porto di Messina (appuntamento al varco Colapesce di fronte largo Minutoli), nave Etna soccorso con trasporto feriti dall’ospedale alla nave; alle 12.30, Porto di Messina, attività salvaguardia beni culturali al Forte San Salvatore.
Altri scenari sul territorio – oggi, venerdì 4, alle 23, a Messina, simulazione soccorso treno galleria Peloritani; oggi e domani, Comune di Spadafora, attività Centro Operativo Comunale; domani, sabato 5, a Letojanni, alle 14, soccorso figurante disperso in mare con elicottero Guardia Costiera.