Comunicato n. 1259
venerdì, 20 Novembre 2020

Domani a Villa Dante cerimonia di piantumazione di un albero in memoria di Alessandro Aimola

Domani, sabato 21, alle ore 10, a Villa Dante, si svolgerà la cerimonia di piantumazione di un albero in ricordo di Alessandro Aimola, messinese da sempre devoto al volontariato che sin da ragazzino ha donato il suo tempo a chi più ne aveva bisogno. È stato Rangers d’Italia e operatore per la Confraternita Misericordia, in piena crisi sanitaria, ricoprendo all’interno numerosi incarichi.
Sei mesi fa, la notte del 27 maggio scorso, il 45enne è morto a causa di un malore, durante il turno di lavoro a bordo di una nave della Caronte Tourist. Per i colleghi, gli amici, ma soprattutto per il mondo del volontariato è stata una perdita che ha lasciato un vuoto incolmabile.
Quanti lo hanno conosciuto hanno chiesto che Alessandro sia ricordato attraverso l’intitolazione di uno spazio verde, un sito simbolico, o un albero alla memoria del “gigante buono”. Pertanto, su richiesta della compagna di Alessandro, anche lei volontaria di Protezione Civile, è stato scelto di piantumare un “albero di Giuda”, pianta che i Romani usavano nei riti per celebrare l’arrivo della nuova stagione: qualcosa muore, finisce, giunge a compimento, qualcosa rinasce, ricomincia. L’arbusto, simbolicamente considerato il connubio tra amore e romanticismo in quanto caratterizzato da fiori che sbocciano direttamente dai rami e dal tronco, testimonierà nel parco urbano cittadino il ricordo di Alessandro e i nobili gesti che hanno animato la sua vita.
Alla cerimonia sarà presente una delegazione ristretta del mondo del volontariato.