Comunicato n. 853
venerdì, 30 Luglio 2021

Il Comune di Messina promosso sull’innovazione digitale

Obiettivi raggiunti e 20% del contributo previsto dall`Avviso pubblico Fondo Innovazione riservato ai Comuni italiani.
PagoPA SpA, soggetto attuatore dell`Avviso pubblico Fondo Innovazione riservato ai Comuni italiani, ha comunicato al Comune di Messina l’esito positivo dell’istruttoria circa il raggiungimento degli obiettivi previsti per la data del 28 febbraio 2021 sul Fondo per l`Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, approvando quindi l’erogazione dell’intera prima parte (20%) del finanziamento previsto.
Un successo frutto del costante lavoro del CED, coordinato dal Vice Sindaco Carlotta Previti, dall`Assessore Francesco Caminiti e dal RTD del Comune dott. Placido Accolla, che ha istituito una cabina di regia in grado di coordinare i vari partner tecnologici dell’ente finalizzando gli obiettivi.
Il contributo, complessivamente pari a 50.000 euro, fa parte dei fondi assegnati ai Comuni italiani in base al conseguimento di premialità stabilite dall’avviso pubblico “Fondo Innovazione”, volto a promuovere la diffusione delle piattaforme abilitanti SPID, CIE, pagoPA e App IO.
Il Comune, già da tempo aderente a PagoPA, ha proseguito il processo di “transizione digitale” integrando i propri sistemi informatici alle piattaforme nazionali abilitanti App IO e SPID.
Sono già disponibili sul sito del Comune di Messina tramite il portale il pagamento PagoPA diversi servizi digitali quali, ad esempio, i diritti per la Carta d`Identità Elettronica (CIE), gli oneri cimiteriali, i diritti di segreteria e progressivamente se ne aggiungeranno altri.
L`App IO, invece, a breve potrà essere utilizzata dal cittadino per ricevere gli avvisi di pagamento e le notifiche dei servizi digitali, accessibili dai cittadini-utenti tramite il sistema pubblico per l`autenticazione digitale (SPID).
La transizione alla modalità digitale rimane una priorità dell`Amministrazione comunale anche per raggiungere gli ulteriori obiettivi stabiliti nell`Avviso pubblico, da centrare entro il prossimo 31 dicembre.