Comunicato n. 89
martedì, 28 Gennaio 2020

INCONTRI PROGRAMMATICI PER IL TURISMO E LA CULTURA: OGGI PRIMO CONFRONTO TRA L’ASSESSORE CARUSO E LE AGENZIE DI VIAGGIO


Dopo la presentazione al Palacultura del 27 novembre scorso, a cui hanno preso parte operatori del turismo e della cultura, istituzioni, educatori, volontari, studenti e consulte giovanili, l’Assessore con delega alla Cultura e al Turismo Enzo Caruso ha dato il via, come annunciato, al calendario degli incontri tematici e di confronto con esperti e operatori del settore turistico, culturale e giovanile. Oggi si è tenuto il primo incontro produttivo con le agenzie di viaggio e gli operatori turistici di Messina. Presenti le agenzie Lisciotto, Bisazza, Agemars, Speciale, Discover Messina, Mediterranea Trekking, Mine Event, insieme al dott. Franco Tiano e al prof. Filippo Grasso, delegato del Rettore dell’Università degli Studi di Messina per il turismo. Sono state analizzate le criticità da risolvere e forniti suggerimenti utili da parte di professionisti del settore in merito all’imminente stagione turistica, con l’impegno di costruire insieme, grazie alla regia dell’Assessorato al Turismo, una strategia di accoglienza e di in-coming, oltre alla costruzione di pacchetti turistici con l’obiettivo di promuovere Messina attraverso i suoi attrattori paesaggistici, architettonici ed enogastronomici. Giovedì 30, al Palacultura, è programmato il secondo incontro con i Presidenti e i Consigli delle sei Circoscrizioni per censire, attraverso la compilazione di apposite schede, le eccellenze del territorio e dei Casali. Sarà poi la volta delle guide turistiche, degli albergatori, dei referenti di percorsi turistici già avviati, dei taxi, dei musei, delle istituzioni culturali e delle politiche giovanili per analizzare con i giovani e gli adulti educatori, criticità, luoghi di aggregazione e servizi per i giovani. Alla partecipata Convention del 27 novembre scorso sono stati censiti 118 operatori culturali, 60 operatori del turismo, 18 referenti del mondo del volontariato, 80 soggetti afferenti al mondo della scuola, all’ambito educativo e giovanile e circa 160 contatti di cittadini desiderosi di dare il proprio contributo alla crescita culturale della Città.