Comunicato n. 1332
venerdì, 23 Dicembre 2022

Incontro oggi del Sindaco Basile a Palazzo Zanca per porgere alla città gli auguri di Buon Natale e tracciare un bilancio del primo semestre di attività dell’Amministrazione comunale

Il Sindaco Federico Basile ha incontrato oggi i giornalisti a Palazzo Zanca per la tradizionale conferenza stampa di fine anno. Vi hanno preso parte gli Assessori della sua Giunta, parlamentari regionali e nazionali, i rappresentanti del Civico consesso e delle sei Municipalità cittadine, i Presidenti con i rispettivi organi societari delle Partecipate comunali, il Segretario Generale Rossana Carrubba e il neo Direttore Generale Salvo Puccio. Nel corso dell’incontro con la stampa, rappresentata dal Segretario provinciale dell’Assostampa Sergio Magazzù, il Sindaco Basile ha formulato alla città gli auguri di Natale e di fine Anno, tracciando inoltre un bilancio del primo semestre di attività dell’Amministrazione comunale.
“Nei primi sei mesi del mio mandato, – ha dichiarato il Sindaco Basile – riprendendo il testimone che mi ha lasciato l’on. Cateno De Luca, il nostro lavoro è stato percepito in maniera tangibile e programmatica legato a fonti di finanziamento che stiamo ottenendo e in tal senso vi comunico che l’Agenzia di Coesione ci ha premiato con altri 222 milioni di euro a valere sul PON Metro Plus 2021-2027, che consentiranno di prevedere altre opere ed interventi infrastrutturali, di cui Messina ha bisogno. Siamo protagonisti su molti settori, primo fra tutti la rimodulazione del Piano di Riequilibrio finanziario, ricordando che il Comune di Messina è in condizioni di predissesto dal 2012, e rispetto alla riprogrammazione del Piano di Riequilibrio di luglio 2022, in meno di sei mesi, cioè a dicembre 2022, ha già ottenuto un nulla osta del Ministero e dialoga con la Corte dei Conti per ulteriori documenti integrativi. Credo che nel 2023 si arriverà a quel responso tanto atteso da oltre dieci anni. Sono certo che sarà un anno di svolta per il nostro Ente, la cui massa debitoria è stata abbassata da 550 a 147 milioni di euro, anche grazie all’approvazione degli atti da parte del Consiglio comunale che ringrazio per l’attività svolta. Un altro grande obiettivo è stato quello dei Concorsi in quanto il Comune di Messina sarà uno dei pochi Comuni, se non l’unico, che a distanza di trent’anni aprirà una stagione concorsuale rilevante e fondamentale per ristrutturare e potenziare la macchina amministrativa. Rispetto alle macerie in cui è stato preso nel 2018, il Comune di Messina non solo ha alzato la testa, ma ha avviato con successo una fase di ricca programmazione. Sono contento inoltre di essere stato in giro tra la gente, di avere conosciuto realtà di cui altri Sindaci non sapevano e ringrazio pubblicamente l’on. Cateno De Luca perché con lui ho visitato tutti i cimiteri, tutti i villaggi, tutti i mercati e tutto ciò che oggi apprezzo e amministro da Sindaco. Non si tratta come qualcuno ha detto ‘di stupido presenzialismo’, perché la presenza di un Primo cittadino nella propria città è fondamentale. E’ un Comune che dal 2018 programma e nel segno della continuità stiamo continuando a farlo, tutti insieme. Chiedo alla nostra comunità di comprendere che la pedonalizzazione della città rappresenta una svolta epocale all’interno del Piano Generale del Traffico Urbano e di altri strumenti di programmazione, che consentiranno di modificare il sistema di mobilità anche attraverso i parcheggi, ne abbiamo già quindici e ne stiamo prevedendo altri. Queste azioni da me descritte sono state accompagnate da atti amministrativi. Un grande ringraziamento al Segretario Generale Rossana Carrubba perché senza di lei la stagione concorsuale non si sarebbe potuta avviare in questi tempi e in questi modi. In chiusura ringrazio per le attività svolte le società Partecipate che hanno sempre svolto un lavoro proficuo ed attento. Annuncio infine che stamani è stata resa nota la graduatoria definitiva di una linea dei finanziamenti del PNRR secondo la quale il progetto della città di Messina relativo alla ristrutturazione e alla bonifica dell’ex inceneritore di Pace è secondo in Italia con un finanziamento di 9 milioni di euro”.
A conclusione delle dichiarazioni del Sindaco Basile, sono intervenuti gli Assessori che secondo le proprie deleghe hanno illustrato le attività svolte e quelle in essere.