Comunicato n. 1193
venerdì, 9 Agosto 2019

INCONTRO SINDACATI E CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE: NOTA DELL’ASSESSORE MUSOLINO – È PREVALSA LA PROFESSIONALITÀ, NESSUN DIETROFRONT

In riferimento all’articolo pubblicato ieri, giovedì 8, sulla testata web Letteraemme, e richiamando anche le dichiarazioni rese dal gruppo consiliare Cinquestelle e dalle organizzazioni sindacali CISL e CGIL, l’assessore con delega alla Polizia Municipale Dafne Musolino precisa quanto segue: “”Si prende atto che la ragionevolezza e la capacità di confronto e dialogo di cui si è data prova ieri sera, vengono scambiate da certa stampa e da alcuni sindacati troppo occupati a fare politica per rappresentare realmente gli interessi dei lavoratori, per un dietrofront laddove, invece, ieri sera si è evitata una crisi nella gestione dei servizi essenziali della Polizia Municipale. Di fonte ad un calendario di eventi molto articolato, per il quale la Polizia Municipale viene richiamata a garantire i servizi di viabilità, annona, sicurezza e decoro, era emerso nei giorni scorsi un problema di carenza di personale in servizio, per cui si sarebbe andati incontro al rischio di dovere sospendere o addirittura interrompere alcuni servizi essenziali e ordinari. Di fronte a tale prospettiva, l’Amministrazione comunale è tenuta ad adottare tutti i provvedimenti necessari al fine di garantire lo svolgimento dei servizi senza che ciò possa rappresentare una lesione dei diritti dei lavoratori, il cui diritto alle ferie non è violato, ma semplicemente programmato in considerazione delle superiori esigenze pubbliche. Pertanto, grazie all’impegno, al senso di responsabilità ed alla professionalità, il dirigente Salvatore De Francesco ed i responsabili di sezione Giovanni Giardina, Carmelo La Rosa, Angelo Zullo, Gaetano La Mazza, Francesco Ucciardello, Nunziatina Bernava, Giovanni Arizzi, Giovanbattista Milazzo, Giuseppe Locandro, Antonino D’Andrea, Emanuele Ferrara, Marco De Maria e Carmelo Limosani, ieri pomeriggio, dopo essersi confrontati con me e avere compreso le esigenze dell’Amministrazione e della pubblica utenza, hanno risolto le carenze di personale e le criticità, garantendo che tutti i servizi programmati essenziali e ordinari, si svolgeranno con adeguata presenza di personale. Solo al termine di questo confronto è stato possibile revocare il provvedimento di sospensione delle ferie, prendendo atto di un mutato quadro organizzativo dei servizi; viceversa, ove così non fosse stato, l’Amministrazione non avrebbe esitato a mantenere la fermezza del provvedimento che, lo si ripete a beneficio di quanti fingono di non capire, era stato disposto a garanzia e tutela del pubblico interesse. Quanto accaduto ieri sera è stata la dimostrazione del fatto che quando si ragiona scevri da pregiudizi e posizioni strumentali, il buonsenso, la ragionevolezza e la professionalità non possono che trovare una soluzione condivisa e comune”.