Comunicato n. 827
sabato, 13 Agosto 2022

“La Vara di Messina. Una storia di fede lunga 500 anni”: trasferiti oggi i Giganti in Piazza Unione Europea – Prima edizione concorso fotografico ed esposizione della Madonna Dormiente

Come da programma, stamani i Giganti sono stati trasportati direttamente da Camaro Superiore in Piazza Unione Europea. Ieri sera, presso l’Auditorium del Palacultura, si è tenuta la conferenza del prof. Antonino Sarica “La Vara dalla Storia alla Gastronomia: il racconto del Cuneo e i piatti del Mezzagosto messinese”, a cura dell’Associazione “Antonello da Messina”. A seguire la cerimonia di consegna alla Mostra Permanente della Vara e dei Giganti della gigantografia fotografica della Vara del 1959 e foto sul Mezzagosto del fotografo Agostino Saya. Gli appuntamenti di oggi, sabato 13, delle iniziative promosse dall’Amministrazione comunale, nell’ambito della rassegna “La Vara di Messina. Una storia di fede lunga 500 anni” edizione 2022, dedicata a Franz Riccobono, in collaborazione con il Gruppo Storico della Vara e dei Giganti ed il contributo di Associazioni culturali, saranno i seguenti: alle ore 17, in via Garibaldi, la gara ciclistica “Trofeo Maria Assunta”; alle ore 19.30, nell’area sottostante il Sacrario di Cristo Re, Benedizione e inaugurazione del Monumento dell’Arcivescovo Mons. Angelo Paino, a cura dell’Arcidiocesi di Messina, Lipari e S. Lucia del Mela e del Coordinamento cittadino “Pro Monumento S. E. Mons. Angelo Paino”. (La Statua è dono della “Fondazione Città del Ragazzo” di Padre Nino Trovato e il progetto del Monumento è dell’ing. arch. Livio Lucà Trombetta).
Domenica 14, alle ore 19, partenza del Cero Storico da Palazzo Zanca verso Piazza Castronovo; alle 20.30, Santa Messa ai piedi della Vara in Piazza Castronovo; alle 21.30, Passeggiata dei Giganti e del Cammello con partenza da Piazza Unione Europea fino a viale Giostra e rientro; per gli eventi in piazza “Là dove un tempo sorgeva il Teatro dei Dodicimila”, nella scalinata di Palazzo Zanca, alle 21, “In Festa coi Giganti”, canti e danze della tradizione, a cura dei Gruppi folclorici di Messina; alle 23, sparo di batterie e cassette dalla terrazza del Palazzo Municipale.
Lunedì 15, alle ore 7, stendimento delle corde e legatura al cippo della Vara; alle ore 9, sparo di 21 colpi di cannone; alle 11, Basilica Cattedrale. Solenne Pontificale presieduto dall’Arcivescovo S.E. Mons. Giovanni Accolla; alle ore 18.30, partenza della Vara da Piazza Castronovo con spari di batteria e lancio di bigliettini. Sparo di “bombe a giorno” dalla Madonnina del Porto alla fermata davanti alla Prefettura; alle ore 23, esecuzione di fuochi pirotecnici dalla Madonnina del Porto, offerti dal Gruppo Caronte&Tourist.
L’Associazione culturale “Messina Sacra”, operante nel territorio di Messina, con lo scopo di tutelare e promuovere il patrimonio artistico e culturale della città dello Stretto, organizza la prima edizione del concorso fotografico denominato “Vara di Messina”. L’iniziativa, patrocinata dall’Assessorato comunale alla Cultura diretto da Enzo Caruso, è presente nel cartellone ufficiale delle celebrazioni del Mezzagosto messinese, promosso dal Comune. Il contest ha l’obiettivo di valorizzare la processione della Vara, evento di primaria importanza nel panorama delle manifestazioni religiose europee, per attirare appassionati cultori del mondo della fotografia, contribuendo così a promuovere la plurisecolare processione del 15 agosto. In linea con gli scopi specifici dell’Associazione, l’evento è teso alla promozione della processione religiosa dell’Assunta, mettendone in rilievo la sua valenza culturale, etnoantropologica e spirituale. Il concorso fotografico “Vara di Messina” è rivolto ai fotografi di tutto il mondo e di qualsiasi età, in possesso di cittadinanza italiana o straniera. Le foto dovranno essere inviate alla seguente casella di posta elettronica: messinasacra@gmail.com entro e non oltre il 15 settembre 2022.
Nell’ambito degli eventi, patrocinati dal Comune di Messina, in preparazione alla processione della Vara, l’Associazione Culturale “Messina Sacra” ha curato l’esposizione straordinaria dell’urna della Madonna Dormiente, all’interno della Basilica Cattedrale. L’immagine sacra, custodita nel Monastero di Montevergine, è usualmente visibile solo in occasione della processione del 15 agosto, quando essa viene collocata sulla base della Vara. L’esposizione è corredata da alcuni pannelli, con immagini e testi redatti dal prof. Giacomo Sorrenti, che illustrano le peculiarità del manufatto e la tradizione iconografica della “Dormitio Virginis”. L’iniziativa, in sintonia con gli intenti statutari dell’Associazione, ha lo scopo di valorizzare un elemento artistico del patrimonio religioso di Messina e di contribuire alla promozione della processione della Vara che, da cinque secoli, è la più alta manifestazione della religiosità popolare messinese.