Comunicato n. 867
martedì, 3 Agosto 2021

Lavori di Salita Contino: nota dell’Assessore Mondello

Con riferimento alle notizie di ipotetiche interruzioni dei lavori di ampliamento di via Salita Contino, l’Assessore ai LLPP Salvatore Mondello, precisa quanto segue. “Ritenevo che il mio personale metodo di lavoro, che svolgo con dedizione, passione e competenza, basato sul silenzio operoso, privo di inutili esternazioni non suffragate da fatti concreti, fosse ormai chiaro. Evidentemente, non sempre questo modo di fare politica viene compreso; ma noto con estremo rammarico che troppo spesso si affrontano questioni, sentenziando senza avere letto le carte, o meglio ancora, senza avere interpellato la parte politica e gli uffici coinvolti, mistificando la realtà.
Gli aspetti tecnici hanno una loro ‘liturgia’ ben precisa, che va rispettata e di cui si deve tener conto prima di pontificare sul nulla. Mi riferisco al presunto fermo del cantiere per i lavori di ampliamento di via Salita Contino che seguo costantemente, come del resto sono abituato a fare; ho infatti contatti stabili con i referenti tecnici, ascolto e rispondo a chiunque mi chieda notizie, non sottraendomi per nessun motivo dal dire la verità sulle questioni.

In questo caso si tratta di una interruzione tecnica del cantiere, che serve a consentire, ad esempio, l’asciugatura dei muri ed altre attività similari, propedeutiche al proseguo dei lavori. Nella giornata di domani, mercoledì 4 agosto, saranno infatti completati i lavori di asfalto e, contestualmente, sono stati effettuati i provini di laboratorio, per il collaudo finale. Appare utile rammentare, che tale opera è stata ignorata per circa un ventennio; l’Amministrazione De Luca e, nella fattispecie il sottoscritto, ha provveduto a trovare la copertura finanziaria e arrivare alla progettazione esecutiva, appaltando i lavori per giungere al suddetto prossimo collaudo.

Non si comprende dunque la genesi di discussioni impostate sul ‘sentito dire’, che danneggiano la città, alimentando polemiche sterili e innescando meccanismi di ingeneroso sospetto su un settore che procede speditamente, nonostante i numerosi ostacoli di tipo burocratico e finanziario, sempre prontamente risolti. Consiglierei in generale – conclude l’Assessore Mondello – una maggiore prudenza quando si affrontano argomenti su cui non si hanno dati oggettivi; lacuna che può agevolmente essere colmata attraverso un’interlocuzione diretta, che non ho mai negato a nessuno”.