Comunicato n. 537
venerdì, 21 Maggio 2021

Mercoledì 26 l’avvio di una nuova sessione di Consiglio comunale

Mercoledì 26, alle ore 18.30, il Consiglio comunale avvierà una nuova sessione consiliare con all’ordine del giorno trentatré proposte di deliberazione e due mozioni. I provvedimenti da discutere riguardano il regolamento degli Orti Urbani della Città di Messina; l’istituzione della Consulta giovanile della città di Messina – statuto e regolamento; regolamento Consulta del Terzo Settore (Organizzazioni no profit); regolamento per la concessione in uso temporaneo delle sale e per la cura del decoro di Palazzo Zanca; regolamento per l’istituzione della Baby amministrazione; A.RIS.ME’ – Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2021-2023, Budget pluriennale 2021-2023 e il Piano Programma 2021-2023; Azienda Messina Social City – Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2020-2022, Budget Pluriennale 2020- 2022 e il Piano Programma 2020-2022; nomina di due Consiglieri comunali all’interno del gruppo di coordinamento delle Società ai sensi dell’art. 17 del Regolamento sul sistema dei controlli interni; modifica dello statuto dell’Agenzia Comunale per il risanamento e la riqualificazione urbana della città di Messina denominata A.RIS.ME’. Introduzione della figura del Direttore generale in adeguamento all’art. 114 del TUEL; regolamento di regolarità tributaria; regolamento riscossione coattiva entrate comunali; rettifica deliberazione di Giunta comunale n. 181 del 16/04/2021 avente ad oggetto “variazione urgente Bilancio di Previsione Finanziario 2021-2023 ex art. 175 TUEL”; atto di indirizzo per l’adozione di provvedimenti viabili nel villaggio Torre Faro limitatamente al periodo 1° Giugno – 15 Settembre 2021; istituzione Consulta comunale per lo sviluppo culturale ed artistico; regolamento della Consulta comunale dello Sport; e diciotto riconoscimenti di debiti fuori bilancio. Le due mozioni sono l’indirizzo in tema di sostegno al DDL regionale di contrasto alla povertà e il diritto di voto per tutti i cittadini fuori sede.