Comunicato n. 1180
venerdì, 7 Settembre 2018

“MORGANA VEDE” FESTIVAL DELLO STRETTO: GLI APPUNTAMENTI SINO A GIOVEDI’ 13

Si concluderanno giovedì 13 gli appuntamenti nell’ambito del Festival dello Stretto “Morgana Vede”, patrocinato dal Comune di Messina, curato ed organizzato dai presidenti delle Associazioni artistico-culturali “Liberarchè” e “O Arthammò tis Ergasia”, rispettivamente Elmar Elisabetta Marcianò e Giovanna Vadalà. Il programma di domani, sabato 8, prevede a Palazzo Zanca, alle ore 11, la presentazione delle opere del Collettivo Morgana a cura di Elmar Elisabetta Marcianò. Domenica 9, alle 9, trekking con prenotazione obbligatoria (per info e dettagli 328-5624063) – escursione panoramica lungo la dorsale dei Peloritani con il dott. Domenico Cortantese, guida naturalistica ambientale. Lunedì 10, presso la Fondazione Horcynus Orca a Capo Peloro, alle 17, il talk “Habitat e flora di particolare valenza nell’area dello Stretto” a cura della prof.ssa Rosella Picone, direttrice dell’Orto Botanico Universitario Pietro Castelli e del prof. Alessandro Crisafulli, dell’Università degli Studi di Messina; alle 18 il talk “Ecosistemi marini dello Stretto” a cura della Fondazione Horcynus Orca. Martedì 11, alle ore 10, la presentazione delle opere dell’Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria con il vicedirettore dell’Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria, prof. Francesco Scialò; alle 11 il talk “La Conurbazione o la Separazione dello Stretto?” a cura del prof. Francesco Cardullo del dipartimento dArTe-Unirc, consigliere della Fondazione Architetti nel Mediterraneo – Messina; alle 17.30, la presentazione del libro Visioni dello Stretto con il prof. Tonino Perna, sociologo e presidente del Parco Ecolandia e il prof. Gianfranco Neri, direttore del dipartimento dArTe-Unirc; Mercoledì 12, alle 17, il talk “Terremoti e paesaggio: quei legami che non ti aspetti”, a cura del ricercatore Gianluca Valensise, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia INGV; alle 18 il talk “Tra distruzioni, abbandoni e rinascite: due millenni di terremoti nello Stretto”, a cura del ricercatore Gabriele Tarabusi, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia INGV. Giovedì 13, alle 17, “il Mediterraneo e le sue molte storie: Omero nello Stretto” a cura della prof.ssa Angela Misiano, direttrice del Planetario Pythagoras; alle 18 il talk “Lo Stretto e l’armonia”, a cura del prof. Ettore Rocca, dipartimento dArTe-Unirc.