Comunicato n. 350
lunedì, 28 Marzo 2022

Oggi il 174esimo anniversario di fondazione del Corpo di Polizia Municipale

Il 174esimo anniversario della fondazione del Corpo della Polizia Municipale è stato ricordato stamani, alla presenza del Commissario Straordinario del Comune Leonardo Santoro, con una cerimonia tenutasi nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca. All’evento, hanno preso parte i Comandanti del Corpo Marco Crisafulli e Lino La Rosa rispettivamente, Responsabile del Servizio Affari Generali e Responsabile dei Servizi Operativi Territoriali, ed il Responsabile dei Servizi Specialistici Commisario Giovanni Giardina; il cappellano del Corpo Mons. Gianfranco Centorrino; il Segretario Generale/Direttore Generale Rossana Carrubba; oltre ad una cospicua presenza di Agenti di Polizia Municipale.

Il Commissario Santoro nel suo saluto istituzionale ha sottolineato “è questo uno dei Corpi di Polizia più antichi d’Italia ed è giusto e doveroso che l’Amministrazione comunale vi ringrazi a nome di tutta la cittadinanza – ha detto il Commissario – per il lavoro che svolgete giorno e notte per il bene della città, anche alla luce di una serie di difficoltà che affrontate in merito ai turni, alla carenza organica, alla gestione logistica, e problematiche di tipo gerarchico connesse alla mancanza di un comandante del Corpo di natura militare. Fattispecie questa, che crea disaffezione e demotivazione in quanto il Comandante è colui che sintetizza le esigenze del Corpo e garantisce l’azione puntuale e ordinaria nei confronti della cittadinanza. A tal fine sono fermamente convinto – ha puntualizzato Santoro – che è indispensabile la presenza di un Comandante e farò il possibile durante la mia permanenza di ripristinare una efficace filiera di comando del Corpo. La vostra attività comunque non deve essere limitata da questa carenza in quanto in questo momento – ha rassicurato il Commissario – sono io ad essere il vostro Comandante e sono sempre disponibile a qualsiasi vostra richiesta o emergenza. Vi ringrazio per il servizio che quotidianamente svolgete nell’affrontare le varie problematiche per essere la prima interfaccia comune – cittadino, modulata sulla strada, in quanto rappresentate la ‘cerniera’ indispensabile tra i cittadini e le regole del rispetto del vivere civile, in un’ottica non soltanto repressiva ma anche educativa, finalizzata a sensibilizzare il cittadino al rispetto e al senso civico. Pertanto, auspico che grazie al vostro aiuto, Messina possa tornare ad essere quella città civile nell’ambito del decoro urbano ma anche in termini di convivenza umana e nel rispetto reciproco. Auguri e buon lavoro”, ha concluso il Commissario Straordinario. A seguire è intervenuto il Cappellano Mons. Centorrino che nel ricordare l’atto di nascita del Corpo risalente ad un Bando affisso il 28 marzo del 1848 all’albo del Municipio ha evidenziato “il Corpo di Polizia Municipale è stato sempre attento alle esigenze della città e al rispetto delle dinamiche istituzionali, sociali e culturali. Questo di oggi è un momento di grande speranza per il rilancio di tutti quegli appuntamenti che non sono stati portati a termine e che possiamo riprendere al fine di dare quell’assetto speciale della fraternità e della familiarità che ci appartengono”. La cerimonia si è conclusa con la benedizione del Cappellano ed un momento di preghiera rivolta a San Sebastiano, patrono dei Vigili urbani.