Comunicato n. 1048
giovedì, 23 Settembre 2021

“A partire da venerdì 1 ottobre prenderà il via anche a Messina la nuova edizione del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni”. A comunicarlo é l’Assessore con delega ai Servizi al Cittadino Massimiliano Minutoli, che aggiunge: “Il Censimento permette di misurare le principali caratteristiche socio-economiche della popolazione dimorante abitualmente in Italia. La collaborazione della popolazione coinvolta nella rilevazione è fondamentale ai fini degli obiettivi della rilevazione, la cui partecipazione da parte della cittadinanza é obbligatoria”. Ad ottobre 2018 l’Istat ha avviato la nuova rilevazione censuaria con cadenza annuale e non più decennale, che consente un rilascio di informazioni continue e tempestive. Tutte le risposte ai quesiti del questionario devono fare riferimento alla data del 3 ottobre 2021. Il nuovo Censimento è in grado di restituire informazioni rappresentative dell’intera popolazione, grazie all’integrazione dei dati raccolti con le diverse rilevazioni campionarie svolte – la rilevazione detta “areale” e quella “da lista” – con quelli provenienti dalle fonti amministrative. La famiglia può essere chiamata a partecipare ad una delle due diverse rilevazioni campionarie oppure non essere coinvolta dall’edizione in corso del censimento. L’obbligatorietà della risposta è sancita dalla normativa europea (Regolamento CE 9 luglio 2008, n. 763) e da quella nazionale (L. 27 dicembre 207, n. 205, dal decreto legislativo n. 322/1989 e s.m.i. e dal D.P.R. 19 luglio 2013 e s.m.i.), la cui violazione prevede una sanzione in caso di rifiuto a rispondere o nel caso vengano fornite consapevolmente informazioni errate o incomplete. I dati personali sono tutelati dalla legge sulla privacy in ogni fase della rilevazione: dalla raccolta alla diffusione degli stessi. Altresì i dati raccolti sono tutelati dal segreto statistico; sono diffusi solo in forma aggregata e utilizzati solo per fini istituzionali e statistici. ISTAT ha previsto due diverse tecniche di raccolta dati: 1) Indagine su una selezione di indirizzi (Indagine Areale), da venerdì 1 ottobre a giovedì 18 novembre; 2) Indagine su una selezione di famiglie/convivenze (Indagine di Lista), da lunedì 4 ottobre a giovedì 23 dicembre. La raccolta dei dati avverrà tramite lo stesso questionario elettronico per entrambe le indagini campionarie, in ambiente web (autocompilato dalle famiglie o presso il Centro Comunale di rilevazione). Rilevazione Areale, venerdì 1 ottobre – mercoledì 13 ottobre: le famiglie sono informate dell’avvio della rilevazione con una lettera e una locandina e con una ricognizione preliminare dell’area di rilevazione e la verifica del territorio. Giovedì 14 ottobre – giovedì 18 novembre: le famiglie ricevono il rilevatore che somministra loro il questionario.
Il rilevatore incaricato avvierà le attività preparatorie e di informazione alla popolazione interessata, mediante l’affissione di locandine e la distribuzione di lettere informative da venerdì 1 ottobre. Le famiglie estratte potranno rispondere al questionario online autonomamente entro giovedì 18 novembre 2021 oppure recandosi presso il Centro Comunale di Rilevazione previo appuntamento.
Rilevazione da Lista, lunedì 4 ottobre – giovedì 23 dicembre: le famiglie ricevono la lettera Istat per partecipare al censimento e restituiscono i questionari compilati online da casa o presso il Centro Comunale di Rilevazione o con l’aiuto del rilevatore. I rilevatori incaricati dal Comune di Messina saranno muniti di apposito tesserino e su richiesta esibiranno un documento di riconoscimento. Il rilevatore condurrà le interviste di presenza presso il domicilio delle famiglie o, su richiesta di queste e previo appuntamento, presso il citato Centro Comunale di Rilevazione. Il questionario è unico per le due rilevazioni. I contenuti sono relativi alla tipologia delle famiglie, caratteristiche anagrafiche, di stato civile, socio-economiche e di mobilità territoriale delle persone dimoranti abitualmente; alla tipologia di alloggio, caratteristiche delle abitazioni occupate e dei relativi edifici. L’assistenza alla compilazione del questionario è completamente gratuita. La famiglia può contattare il numero verde Istat 800188802, attivo da venerdì 1 ottobre a giovedì 23 dicembre tutti i giorni, compresi sabato e domenica, dalle ore 9 alle 21; oppure il Centro Comunale di Rilevazione (CCR) di Messina per chiarimenti o per prenotare un appuntamento per la compilazione del questionario. Il responsabile dell’ufficio comunale di censimento è il dott. Placido Accolla e la responsabile di Staff è la dott.ssa Rita Melita. Il CCR del Comune di Messina si trova presso la sede comunale di Palazzo Zanca – ufficio comunale di censimento/statistica (ingresso Piazza Antonello), nei giorni di lunedì e venerdì dalle 9 alle 13, martedì e giovedì dalle 15 alle 17 – Tel. 0907723336/37; email statistica@comune.messina.it .

Comunicato n. 1047
giovedì, 23 Settembre 2021

Nel corso di una conferenza stampa oggi a Palazzo Zanca, alla presenza del Vicesindaco e Assessore con delega alla Pianificazione Strategica Fondi Europei 2021-2027 Carlotta Previti e dell’Assessore al Turismo Enzo Caruso, é stata illustrata all’Amministrazione comunale la proposta “Salvaguardia dei beni culturali con le nuove tecnologie” finalizzata all’utilizzo dei fondi previsti per l’innovazione tecnologica nel PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). All’incontro con i giornalisti hanno preso parte la Presidente del Laboratorio 4ward360 Sabrina Zuccalà, pluripremiata come Eccellenza Italiana ed Internazionale nel campo delle Nanotecnologie e innovazioni tecnologiche, e Antonio Sabbatella, Presidente dell’Istituto studi europei Alcide De Gasperi e già coordinatore dell’Ufficio Dipartimento politiche europee della Presidenza del Consiglio. L’evento è stato organizzato da 4ward360, laboratorio di ricerca internazionale di nanomateriali impegnato nella salvaguardia del patrimonio storico, artistico, culturale e sociale attraverso le nuove tecnologie, utilizzando l’elettrofisica per abbattere l’umidità di risalita negli edifici e la nanotecnologia per preservare le superfici. Il Vicesindaco Carlotta Previti, nel complimentarsi per l’iniziativa, ha evidenziato che: “Messina è una città che, dopo il terremoto, ha perso la sua identità storica; oggi più di ieri, è essenziale preservare la memoria, tutelando il nostro patrimonio artistico e investendo nelle nuove tecnologie più performanti. Tra l’altro finanziamenti sull’innovazione tecnologica sono previsti nel PNRR e potrebbero essere volano di sviluppo. L’Italia è la culla di un importante patrimonio storico che dobbiamo valorizzare facendo della Cultura un’azienda. Lo dobbiamo fare per i nostri giovani e il loro futuro. I tempi per la realizzazione sono brevi in quanto la cronologia dei fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza é piuttosto ristretta, buona parte di loro entro il primo semestre del 2023. I progetti devono essere credibili, condivisi e inoltrati al Ministero competente. Oggi, insieme al Laboratorio 4ward360, abbiamo presentato un progetto sulla valorizzazione del nostro patrimonio storico e culturale, una ristrutturazione dei palazzi sedi di enti pubblici che hanno un valore culturale e che soffrono di carenza di fondi, includendo anche il patrimonio ecclesiastico di grandissimo pregio. Abbiamo un’eccellenza come la dottoressa Sabrina Zuccalà, che ha già dichiarato di allineare i costi alle esigenze dei fondi del PNRR, abbiamo i contatti con la presidenza del Consiglio dei Ministri, chiuderemo in tempi brevi un progetto condiviso da tutti”. L’Assessore Caruso ha evidenziato “l’importanza di preservare i nostri beni culturali, che rappresentano l’oro di Messina, sono fondamentali per la promozione del territorio e per trasmettere il nostro ‘dna culturale’ alle successive generazioni. Potrebbe essere interessante partire dalle nostre fontane rinascimentali e dai palazzi Liberty. Oggi sono state presentate le opportunità per la città di Messina di valorizzare i propri beni attraverso le nuove tecnologie”. La Presidente Zuccalà ha incentrato il suo intervento su come si possano utilizzare le nanotecnologie per preservare dall’ammaloramento i principali beni culturali della città dello Stretto, mentre il dott. Sabbatella ha illustrato i vantaggi negli investimenti nelle nuove tecnologie, sottolineando che nei prossimi cinque anni l’Italia sarà protagonista di una vera e propria rivoluzione anche grazie alla fondamentale spinta dell’innovazione tecnologica.

Comunicato n. 1046
giovedì, 23 Settembre 2021

Oggi, giovedì 23, alle ore 11, nel corso di una conferenza stampa nella Sala Ovale a Palazzo Zanca, alla presenza del Vicesindaco Carlotta Previti e degli Assessori al Turismo Enzo Caruso e ai Beni Culturali Salvatore Mondello, sarà illustrata la proposta, che ambisce all’utilizzo dei fondi previsti per l’innovazione tecnologica nel PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) per la salvaguardia dei beni culturali. All’incontro con i giornalisti parteciperanno la Presidente del Laboratorio 4ward360 Sabrina Zuccalà, pluripremiata come Eccellenza Italiana ed Internazionale nel campo delle Nanotecnologie e innovazioni tecnologiche, e Antonio Sabbatella, Presidente dell’Istituto studi europei Alcide De Gasperi e già coordinatore dell’Ufficio Dipartimento politiche europee della Presidenza del Consiglio. L’evento è organizzato da 4ward360, laboratorio di ricerca internazionale di nanomateriali impegnato nella salvaguardia del patrimonio storico, artistico, culturale e sociale di Messina attraverso le nuove tecnologie, utilizzando l’elettrofisica per abbattere l’umidità di risalita negli edifici e la nanotecnologia per preservare le superfici.

Comunicato n. 1045
mercoledì, 22 Settembre 2021

Si è conclusa oggi la prima parte degli eventi organizzati da ATM S.p.A. per la ventesima edizione della Settimana Europea della Mobilità. Grazie alla collaborazione con l’Amministrazione comunale, l’Università degli Studi di Messina, l’ASP di Messina e il Commissario contro l’emergenza Covid-19, si è avuto un grande successo con numerosi partecipanti e un buon risultato mediatico come confermato dagli speciali realizzati sul tema da RTP, TCF e Tempostretto.
“La Settimana Europea della Mobilità nasce anche per una crescita culturale delle nostre abitudini in quanto a piedi o in bicicletta, con il tram o il bus – ha evidenziato l’Assessore alla Mobilità Salvatore Mondello – l’obiettivo è incentivare il trasporto sostenibile per ridurre l’inquinamento ambientale e acustico e la congestione del traffico, migliorando la qualità della nostra vita. In tema di mobilità, l’Amministrazione De Luca si è mossa su due linee di pensiero: quella della pianificazione e della programmazione generale che inciderà sulla visione della città nei prossimi dieci anni con riferimento ovviamente all’elaborazione e all’adozione del PGTU da un lato e del PUMS (Piano Mobilità Urbana Sostenibile), adottato dalla Giunta ad agosto, dall’altro”.
“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti dalla prima Settimana europea della Mobilità targata ATM – ha aggiunto il Presidente dell’Azienda Giuseppe Campagna –. Per un evento di rilevanza internazionale ci siamo aperti alla città, coinvolgendo in particolar modo gli studenti e i giovani. Si tratta di un ulteriore tassello nel percorso virtuoso di collaborazione con Messina che porterà nei prossimi anni ad una completa rivoluzione della mobilità cittadina. Il cambiamento più rilevante sarà certamente il nuovo progetto del tram al quale si aggiungeranno una serie di investimenti che tra nuove vetture e nuovi approcci strategici e tecnologici porteranno a servizi sempre più adatti alle esigenze della collettività. Tra le attività che mi rendono particolarmente entusiasta c’è il coinvolgimento degli studenti dell’Istituto Verona-Trento Majorana, che hanno potuto visitare e toccare con mano gli strumenti nelle nostre officine di riparazione bus e tram. Molto importante per ATM è stata anche l’istituzione dell’hub vaccinale all’interno dell’azienda che, anche se in piccola parte, ha contribuito a combattere concretamente la pandemia grazie alle vaccinazioni effettuate”.
Gli eventi legati alla settimana della mobilità proseguiranno con una grande manifestazione nei giorni 22, 23 e 24 ottobre all’interno dell’hub vaccinale PalaRescifina. “L’e-motorshow di Messina sarà la parte più divertente e di intrattenimento che concluderà la Settimana Europea della Mobilità – ha affermato il Presidente Campagna –. Si tratta di un intero villaggio dedicato alla mobilità elettrica che avrà il suo momento clou nella sfida Smart e-cup, una competizione inserita nel calendario ACI Sport, che vedrà i piloti gareggiare in emozionanti scontri one to one. Ci saranno atleti, influencer e il nostro testimonial Giancarlo Fisichella. Sarà un’occasione unica, per adulti e bambini, per venire in contatto con il mondo della mobilità elettrica e sostenibile”.

Comunicato n. 1044
mercoledì, 22 Settembre 2021

Sabato 25, dalle ore 10 alle 20, e domenica 26, dalle 10 alle 13, si terrà a Piazza Cairoli (lato monte) la seconda edizione dell’iniziativa patrocinata dal Comune di Messina “Se la Vita non sorride tu falle il…Solletico”, due giorni in piazza per conoscere e condividere le attività dell’Associazione Solletico. La realtà solidale nasce il 30 marzo 2019 e ha come scopo quella di rendere meno gravosa la permanenza dei bambini e degli adolescenti in ospedale, tramite attività ludiche e di intrattenimento, operando a sostegno e supporto morale delle famiglie che spesso vivono in maniera traumatica l’esperienza del ricovero, ed all’esterno dell’ospedale con quei bambini e adolescenti che in base alla loro natura fisica necessitano di un supporto ludico e nel tempo libero che possa normalizzare le loro vite. Obiettivo primario è, in coordinamento con il personale medico e paramedico delle strutture d’accoglienza, quello dell’umanizzazione delle stesse attività, agendo dove possibile anche sull’ambiente rendendo l’impatto con il ricovero più gradevole e meno forzato.

Comunicato n. 1043
mercoledì, 22 Settembre 2021

Da venerdì 24, sino a domenica 26, nella fascia oraria 20-6, saranno effettuati dalla Messinaservizi Bene Comune interventi di scerbatura nel quadrilatero compreso tra le vie Ugo Bassi, viale Europa, viale San Martino e via Trieste. Vigerà pertanto il divieto di sosta sul lato nord di via Trieste, sul lato monte di via Ugo Bassi, sul lato nord di viale Europa, sul lato mare di viale San Martino, lato sud di via Trieste e su entrambi i lati dei tratti interclusi delle vie G. Bruno e Trento.
Sempre da venerdì 24, sino a domenica 26, nella fascia oraria 20-6, le attività di scerbatura interesseranno il quadrilatero compreso tra le vie Garibaldi, Consolato del Mare, corso Cavour, piazza Duomo e I Settembre. l divieto di sosta insisterà sul lato monte di via Garibaldi, lato sud di via Consolato del Mare, lato mare di corso Cavour, sul lato nord di piazza Duomo e di via I Settembre, nei tratti interclusi di via C. Battisti (lato mare), Loggia dei Mercanti (entrambi i lati), via Colombo (entrambi i lati), via Argentieri (entrambi i lati) e piazza Antonello (settore sud/est).

Comunicato n. 1042
mercoledì, 22 Settembre 2021

Per consentire al Dipartimento Servizi Tecnici l’occupazione suolo lungo il perimetro dell’istituto scolastico Gallo – Mazzini nell’ambito dei lavori di ristrutturazione dei prospetti, sono state disposte limitazioni viarie. Sino al 26 ottobre sarà vietata la sosta 0-24, con zona rimozione coatta, sul lato est di via Natoli e sul lato ovest di via La Farina, tra le vie C. Duilio e A. Regolo, e sul lato sud di via C. Duilio, tra le vie Natoli e La Farina, al fine di realizzare un percorso pedonale protetto della larghezza di 2 metri nella adiacente parte di carreggiata stradale destinata alla sosta veicolare, avendo cura di permettere, in sicurezza, la fruibilità di tutti gli accessi insistenti nel tratto di strada e degli attraversamenti pedonali; sarà garantita la fruibilità, in sicurezza, anche degli accessi insistenti all’interno dell’area pedonale di via A. Regolo; trasferito infine sul lato ovest di via Natoli, nel tratto antistante l’area pedonale di via A. Regolo, lo stallo per la sosta di veicoli a servizio di persone diversamente abili, attualmente sito sul lato ovest di via Natoli, a sud dell’intersezione con via C. Duilio.

Comunicato n. 1041
mercoledì, 22 Settembre 2021

Le strategie per il futuro della mobilità sostenibile nello Stretto di Messina sono state al centro del convegno organizzato da Atm S.p.A. a bordo di nave Elio di Caronte e Tourist, che ha ospitato relatori e giornalisti. All’evento, moderato dal giornalista Emilio Pintaldi, hanno preso parte il Presidente di Atm Giuseppe Campagna, l’Amministratore delegato di Caronte e Tourist Lorenzo Matacena, il Presidente della Camera di commercio Ivo Blandina, il Segretario dell’Autorità portuale Domenico La Tella, l’esperto di mobilità e professore emerito dell’Università degli Studi di Messina Giuseppe Vermiglio e la professoressa ordinaria di diritto della navigazione Francesca Pellegrino.
Nel corso dell’incontro sono stati trattati i temi relativi al Ponte e al biglietto integrato per i mezzi pubblici e i presenti hanno concordato sulla necessità di una organizzazione strategica dei mezzi dello Stretto che vengano incontro alle esigenze dei viaggiatori. Il Presidente Campagna ha sottolineato come: “La società si sta battendo per portare avanti i propri investimenti e fare in modo di rispondere in modo concreto ai viaggiatori messinesi, ai pendolari e a tutti coloro che vivono lo Stretto utilizzando i mezzi di trasporto. ATM è disponibile a farsi parte attiva in questo dialogo che ha come obiettivo creare una nuova mobilità sostenibile a Messina e più in generale nello Stretto. Infatti, senza un ragionamento coerente che calcoli tutte le varianti della mobilità, è impensabile dare all’area l’importanza strategica che si merita nel panorama nazionale e internazionale”. La conferma della necessità di integrazione è emersa anche dalle parole di Lorenzo Matacena, Amministratore delegato di Caronte e Tourist: “La mobilità sostenibile non dipende solo da noi, ma dalle scelte delle comunità presso le quali anche noi operiamo. Tant’è vero che l’alimentazione a LNG della nostra Elio è stata di fatto inibita da scelte a noi estranee. Mi riferisco all’annosa questione del deposito di LNG che avevamo chiesto di costruire e che sarebbe stato anche a servizio dei tir, che sempre più numerosi sono alimentati da motori bi-fuel. Una richiesta ancora ferma al palo. Noi comunque non ci fermiamo. Da parte nostra prevediamo 200 milioni di investimenti per navi a gas, bio metano e a propulsione interamente elettrica con, nel mirino, l’utilizzo di altre soluzioni ancor più ecocompatibili”. Il futuro per lo Stretto di Messina sarà quindi sempre più sostenibile, attento all’ambiente e orientato alla centralità del cittadino, come é emerso dal dibattito.

Comunicato n. 1040
martedì, 21 Settembre 2021

Giovedì 23, alle ore 11, nel corso di una conferenza stampa nella Sala Ovale a Palazzo Zanca, alla presenza del Vicesindaco Carlotta Previti e degli Assessori al Turismo Enzo Caruso e ai Beni Culturali Salvatore Mondello, sarà illustrata la proposta, che ambisce all’utilizzo dei fondi previsti per l’innovazione tecnologica nel PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) per la salvaguardia dei beni culturali. All’incontro con i giornalisti parteciperanno la Presidente del Laboratorio 4ward360 Sabrina Zuccalà, pluripremiata come Eccellenza Italiana ed Internazionale nel campo delle Nanotecnologie e innovazioni tecnologiche, e Antonio Sabbatella, presidente dell’Istituto studi europei Alcide De Gasperi e già coordinatore dell’Ufficio Dipartimento politiche europee della Presidenza del Consiglio. L’evento è organizzato da 4ward360, laboratorio di ricerca internazionale di nanomateriali impegnato nella salvaguardia del patrimonio storico, artistico, culturale e sociale di Messina attraverso le nuove tecnologie, utilizzando l’elettrofisica per abbattere l’umidità di risalita negli edifici e la nanotecnologia per preservare le superfici.

Comunicato n. 1039
martedì, 21 Settembre 2021

Giovedì 23, dalle ore 7.30 alle 15, sarà vietata la sosta, con zona rimozione coatta, sul lato monte di via Argentieri, nel tratto compreso tra le vie Consolato del Mare e S. Camillo, tratto antistante palazzo Zanca, per tratti di intervento da gestire con l’ausilio del Corpo di Guardia della Polizia Municipale, avendo cura di garantire, in sicurezza, il regolare svolgimento del transito pedonale e veicolare. Il provvedimento è stato adottato per consentire al Dipartimento Servizi Tecnici — Servizio di Politiche Energetiche, le necessarie verifiche di stabilità degli intonaci dei cornicioni di Palazzo Zanca, per definire operativamente il sistema di ancoraggio dei corpi illuminanti a led nell’ambito dei “lavori di riqualificazione con efficientamento dell’impianto di illuminazione artistica della facciata principale del palazzo municipale di Messina con utilizzo di tecnologia led RGBW”.


Appuntamenti

28 Settembre 2021 - Ore 10:30

Salone delle Bandiere

Conferenza stampa

di presentazioned del progetto “COnDIVidisalute”

29 Settembre 2021 - Ore 10:30

Salone delle Bandiere

Conferenza Stampa

Notte d'Arte - edizione 2021

29 Settembre 2021 - Ore 11:30

Aula Consiliare

Consiglio Comunale

seduta ordinaria

13 Ottobre 2021 - Ore 17:00

Aula Consiliare

Consiglio Comunale

seduta straordinaria su "Relazione terzo anno di attività amministrativa"
Vedi tutti gli appuntamenti