Comunicato n. 1385
mercoledì, 24 Novembre 2021

Presentato a Palazzo Zanca il libro “Orgoglio Siciliano, Luci e ombre dell’Autonomia e dell’Anima siciliana” di Nuccio Carrara

Nel corso di un incontro patrocinato dal Comune di Messina, è stato presentato oggi pomeriggio, mercoledì 24, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, il libro “Orgoglio Siciliano, Luci e ombre dell’Autonomia e dell’Anima siciliana”, scritto da Nuccio Carrara, a 75 anni dall’affermazione dell’autonomia siciliana, e edito dalla casa editrice Bonfirraro.
“Voglio innanzitutto ringraziare lo scrittore Carrara e l’editore Bonfirraro per aver scelto Messina tra le tappe del tour siciliano per la presentazione del libro, ha detto il Sindaco Cateno De Luca portando i saluti istituzionali. Rivolgo poi un saluto a tutte le personalità siciliane che, per quanto rappresentano e hanno rappresentato in campo culturale, letterario, economico e giudiziario conferiscono a questo appuntamento un significato meritevole, in quanto l’opera è da essi volutamente dedicata ai giovani siciliani che amano la propria terra. Traendo spunto da questa considerazione, ritengo fondamentali le finalità del testo perché rappresentano quanto quotidianamente ho sempre sostenuto e sostengo: un buon amministratore deve operare attraverso una programmazione strategica al fine di creare aspettative di crescita economica e sociale per offrire ai nostri giovani opportunità lavorative necessarie per accrescere la loro autonomia, la loro autostima e il senso di appartenenza alla nostra terra, per non fuggire oltre la nostra Sicilia. Auspico, che quanto descritto in questo volume sia un prezioso contributo per non disperdere un patrimonio di notizie, sentimenti, e cronache di comunità siciliane che, messe tutte insieme, rappresentano la nostra storia e la nostra cultura”.

Orgoglio Siciliano racconta le vicissitudini storico-politico e umane della Sicilia, di quella tanto dibattuta Autonomia che ha determinato poi la nascita dello Statuto; e al tempo stesso è anche un viaggio alla scoperta dell’Anima siciliana, ovvero di quelle particolarità della comunità sicula che sono stati trascurati o dimenticati e che hanno determinato la perdita dell’identità culturale della Sicilia, coinvolgendo non soltanto i giovani ma anche la classe dirigente, in cerca ancora di una identità siciliana. Il libro è suddiviso in tre parti: la prima, di Nuccio Carrara ripercorre le tappe che hanno portato alla formulazione dello Statuto Siciliano; la seconda, contiene i contributi di economisti, esperti di diritto, cronisti parlamentari, magistrati, e rappresentanti del mondo ecclesiastico. Infine, la terza sezione racchiude le testimonianze di intellettuali e giornalisti, di un sacerdote, di scrittrici, artisti, di un pubblicitario, un mecenate e un pastore “visionario”.

L’inizio di ogni capitolo è caratterizzato da vignette “concettuali”, mentre la copertina raffigura un paladino di Francia che rievoca l’epica cavalleresca tipica della tradizione dell’Opera dei Pupi, riconosciuta dall’Unesco come patrimonio orale e immateriale dell’Umanità.