Comunicato n. 809
mercoledì, 10 Agosto 2022

Presentazione progetto “InStradaME”: venerdì 12 conferenza stampa a Palazzo Zanca

Alla presenza del Sindaco Federico Basile venerdì 12, alle ore 10.30, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto “InStradaME”. All’incontro con i giornalisti prenderanno parte il Vicesindaco Francesco Gallo, l’Assessore alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore ed i rappresentanti di altri Enti pubblici cittadini, con i quali il Comune di Messina sta avviando, in partenariato, il progetto “InStradaME” per la promozione e la sensibilizzazione di attività di prevenzione e contrasto all’incidentalità stradale, finanziato per 350mila euro dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Politiche Antidroga con risorse a carico del “Fondo per l’incidentalità notturna”.
Sempre più spesso infatti si verificano tragici eventi causati da una correlazione tra incidenti stradali che coinvolgono giovani e guida in stato di alterazione psicofisica causata da alcol e droga. Le nuove tendenze sull’abuso di alcol come il binge drinking, ossia un eccessivo consumo di alcol al di fuori dei pasti e in un breve arco di tempo, rappresentano tra i giovani un’abitudine diffusa e consolidata, il cui incremento coinvolge anche soggetti minorenni. Il Ministero della Salute, nel corso della “Conferenza Nazionale Alcol 2022”, presentata al Parlamento lo scorso marzo, ha illustrato gli esiti sugli interventi realizzati nel 2021 in materia di alcol e problemi correlati, riportando che, su un totale di 40.310 incidenti con lesioni rilevati da Polizia e Carabinieri, in circa 3.700 almeno uno dei conducenti dei veicoli coinvolti risultava essere in stato di ebbrezza. Il Progetto “InStradaMe” nasce con l’obiettivo di sensibilizzare e aumentare la consapevolezza dei rischi dovuti all’abuso di alcol o droghe, ma anche di monitorare il fenomeno degli incidenti stradali, per sviluppare un sistema informativo locale integrato, che possa orientare le scelte di pianificazione urbanistica e definire le priorità di intervento sulle infrastrutture. I beneficiari del progetto sono ragazzi e giovani della fascia di età compresa dai 14 ai 30 anni nei confronti dei quali verranno realizzate campagne di educazione e sicurezza stradale oltre che di stili di vita positivi.
Gli Enti pubblici, che affiancano il Comune di Messina nella realizzazione del progetto, sono la Prefettura di Messina, l’Università degli Studi di Messina, il Ministero della Giustizia – Ufficio di Servizio Sociale per i minorenni di Messina, il Ministero della Giustizia – Ufficio locale esecuzione penale esterna, l’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina ed il Ministero dell’Istruzione – Ufficio Scolastico Regionale ambito territoriale di Messina.