Comunicato n. 1268
giovedì, 27 Settembre 2018

PROGETTO SERVIZIO CIVILE “FUTURO IN COMUNE 2018”: ENTRO DOMANI LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Scade domani, venerdì 28, il termine di presentazione delle domande di partecipazione al progetto “Futuro in Comune 2018” da realizzarsi nell’ambito dell’assistenza ai migranti e ai profughi presenti in città, relativo al bando nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri – dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile, al quale ha partecipato l’assessorato comunale alle Politiche Sociali, in collaborazione con ANCI nazionale. I giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni che intendono partecipare al progetto del Servizio Civile Nazionale rispondendo all’avviso di selezione pubblicato sul sito ufficiale del Comune www.comunemessina.gov.it, possono presentare la domanda entro domani, venerdì 28, tramite consegna a mano, presso il front-office del Dipartimento Politiche Sociali, piazza della Repubblica, n. 40 dalle ore 9 alle 12.30; a mezzo PEC (Posta Elettronica Certificata) all’indirizzo protocollo@pec.comune.messina.it entro le 23.59 sempre di domani, venerdì 28, o per raccomandata A/R all’indirizzo Comune di Messina – Dipartimento Politiche Sociali piazza della Repubblica, n.40, 98122 Messina (fa fede esclusivamente il timbro di ricezione del Comune). L’avviso rappresenta il primo tentativo per il Comune di Messina di coinvolgere i giovani volontari in un’ottica di solidarietà e di integrazione sociale con riguardo alla tutela dei diritti civili, al diritto di cittadinanza e alla tutela delle minoranze. Il progetto vuole creare nella vita dei giovani volontari un’opportunità di crescita sociale e di formazione civile, oltreché offrire loro un legame con la realtà delle persone migranti contribuendo fortemente alla loro integrazione nel nostro tessuto sociale attraverso una maggiore conoscenza e la condivisione di valori. I volontari di Servizio Civile collaboreranno con gli operatori del Comune in tutte le fasi di realizzazione delle attività, a partire dalla analisi dei bisogni, la progettazione dell’intervento, la comunicazione, la realizzazione. I volontari, inoltre, conosceranno e promuoveranno un modello di accoglienza metodologicamente strutturata e portato avanti in una logica territoriale “integrata”, come risposta ai bisogni espressi attraverso l’individuazione di soluzioni mirate e sostenibili, sperimentando in maniera concreta il concetto di cittadinanza attiva. L’ANCI e il Comune di Messina effettueranno una selezione dei volontari in base alle domande pervenute.