Comunicato n. 318
venerdì, 26 Marzo 2021

Scuola Catalfamo: nota dell’Assessore Mondello

Nei giorni scorsi, alla presenza dell’Assessore all’Edilizia Scolastica Salvatore Mondello e dei rappresentanti della Ditta S.V. Costruzioni srl di Messina, si è tenuto  un sopralluogo presso la Scuola Catalfamo di villaggio CEP per la consegna dei lavori di ristrutturazione che avranno una durata di 120 giorni naturali e consecutivi.
Gli interventi riguarderanno la riqualificazione degli immobili dedicati a mensa e a palestra (quest’ultima risulta totalmente abbandonata da un decennio), al fine di recuperare ulteriori aule da dedicare alla didattica a seguito della chiusura della scuola “Nicola Giordano”, e saranno creati nuovi spazi e servizi, in linea con le nuove disposizioni ministeriali dovute al Covid-19.
In dettaglio, verranno completamente ricostruiti i servizi igienici, compreso uno per disabili; nella palestra saranno realizzate 4 aule delle dimensioni finite pari a 44 mq ciascuna, mentre dalla mensa si ricaveranno 2 aule delle dimensioni finite pari a 47 mq l’una. Due ulteriori spazi (una da dedicare eventualmente ad aula Covid) pluriuso di mq. 13,00 ciascuna, completano il progetto, che interessa una superficie complessiva di circa 480 mq, tra aule, servizi e disimpegni.
“Si tratta di un intervento radicale – ha commentato a margine l’Assessore Mondello – che è stato articolato con lo scopo principale di attuare il miglioramento funzionale della vecchia palestra e della mensa, con l’introduzione di vani adibiti ad aule, servizi igienici e depositi. Ciò si è reso necessario anche al fine di uniformarsi alle disposizioni ministeriali in tema di Covid-19, quindi la ratio che principalmente ha condotto la progettazione, è stata quella di adeguare l’immobile alle nuove funzionalità, abbattere le barriere architettoniche e rendere più sicuri gli ambienti, sia dal punto di vista impiantistico che della fruizione degli spazi. Si è progettato, avendo particolare attenzione alla scelta dei materiali e delle soluzioni tecniche, prevedendo una serie di interventi che consentiranno di garantire l’efficienza e la funzionalità dell’immobile”.
L’importo degli interventi, pari a 215.000,00 euro, di cui 177.168,85 euro per lavori soggetti a ribasso d’asta, è stato finanziato con fondi comunali. Il progetto è stato curato dall’arch. Francesco Falcone, mentre la direzione lavori è stata affidata al geom. Vincenzo Garufi, entrambi del Dipartimento Servizi Tecnici.