Comunicato n. 1360
lunedì, 22 Novembre 2021

Strada di collegamento alla via Don Blasco è il tema discusso in I Commissione consiliare

La I Commissione Lavori Pubblici, presieduta dal Consigliere comunale Libero Gioveni, ha fatto oggi un dettagliato focus sugli attuali ed importanti lavori della realizzanda strada di collegamento di via Don Blasco. Il Presidente Gioveni ha convocato il progettista e direttore dei lavori Antonio Rizzo, il quale ha evidenziato alla Commissione alcune fasi tecniche, attuali e future, necessarie per vedere completata l’importante opera viaria alla presunta nuova data di consegna, prevista nel dicembre 2022. “In particolare – spiega il Presidente Gioveni – la Commissione ha preso atto delle seguenti fasi tecniche e/o notizie: – si è giunti ad oggi al 73% dei lavori e si sta predisponendo il 14° stato di avanzamento; – sugli 11 tronchi previsti ne sono stati consegnati 7; – si dovrà eseguire un piano di bonifica nel tronco che è stato interessato dalla sentenza del CGA sulla vicenda Rifotras; – si sta procedendo da parte di RFI e per un periodo di 6 mesi alla messa in sicurezza del ponte di via Santa Cecilia, sotto il quale il livello strada sarà abbassato di 1,50 mt. per consentire il passaggio anche dei mezzi pesanti; – si procederà successivamente alla demolizione delle travate metalliche dei binari 7 e 8; – occorreranno a seguire altri 4 mesi per i lavori di scavo, consolidamento, realizzazione piastra e sottoservizi; – vi sarà poi un’altra fase a cura di RFI per lo svaro delle travi rimanenti del sottopasso; – sui 600 mt. del torrente Portalegni, invece, per i quali occorreranno 5 mesi di tempo, si stanno valutando due soluzioni: la chiusura parziale con conseguente istituzione di un senso unico alternato oppure la chiusura totale con l’ipotesi di una viabilità alternativa all’interno dell’area interna ed adiacente di proprietà FS. La Commissione – conclude Gioveni – nel prendere atto delle ancora complesse operazioni descritte dall’ing. Rizzo che saranno realizzate con i fondi del 12% del ribasso d’asta, ha concordato con lo stesso un successivo sopralluogo in cantiere, specie alla prossima consegna di uno dei 4 tronchi rimanenti”.